BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Manchester United-Olympiakos, le ultime novità (Champions League, ritorno ottavi)

Probabili formazioni Manchester United-Olympiakos: le ultime notizie sulla partita di Champions League, valida per il ritorno degli ottavi. Si parte dal 2-0 greco dell'andata

David Moyes (Infophoto)David Moyes (Infophoto)

Questa sera si completano gli ottavi di Champions League, con la disputa delle ultime due partite di ritorno. Alle ore 20.45 riflettori puntati su Manchester United-Olympiakos, che ad Old Trafford ha il sapore di ultima spiaggia per i Red Devils e il traballante allenatore David Moyes: pessima stagione in campionato e in bilico anche in Europa, dove all'andata in Grecia vinsero per 2-0 i padroni di casa. Solo la rimonta potrebbe salvare almeno parzialmente la stagione del Manchester, mentre l'Olympiakos cerca l'impresa: per i campioni di Grecia (titolo vinto con cinque giornate d'anticipo) sarebbe soltanto la seconda volta tra le prime otto d'Europa. Dunque, a suo modo potrebbe essere una partita storica per entrambe le formazioni: eccovi le ultime notizie sulle squadre e le probabili formazioni del match che sarà diretto dall'arbitro olandese Kuipers.

Così ha parlato David Moyes nella conferenza stampa alla vigilia: “Quando si perde nel modo in cui abbiamo perso e contro uno dei nostri rivali storici (il Liverpool, ndr) c'è sempre molta delusione. Sapevamo che era una settimana molto importante: prima il Liverpool e poi l'Olympiakos. Ma abbiamo voltato subito pagina e ci siamo concentrati su questa partita. L'unica cosa che conta adesso è questa partita, e su quella siamo concentrati. I ragazzi sanno di poter giocare meglio. Nessuno di loro ha dubbi su questo. Credo nei miei giocatori perché so quello che possono fare e speriamo di dimostrarlo. Concordo che non lo abbiamo fatto vedere con la frequenza che avremmo voluto ma ci proveremo. Non è stata la stagione che avremmo voluto finora ma la cosa più importante adesso è giocare la partita contro l'Olympiakos e cercare di andare avanti. Ci darebbe una bella spinta. Il 2-0 è un risultato che ci penalizza molto ma crediamo in noi stessi. I tifosi hanno vissuto grandi successi al Manchester United e ne vedranno altri in futuro. Non ho dubbi su questo. Per me è il più grande club al mondo e si risolleverà. Quando vinci, si vince tutti insieme e quando perdi, si perde tutti insieme. E' stata una stagione difficile per tutti perché non siamo abituati a perdere partite. Non vi dirò che ci qualificheremo, ma posso promettere che lotteremo tutti e rispetteremo questa maglia, e ci assicureremo che i tifosi siano orgogliosi di noi dopo la partita”. Naturalmente Moyes si affida a tutti i migliori, dalla coppia Ferdinand-Vidic (futuro interista) in difesa fino al trio composto da Valencia, Rooney e Januzaj alle spalle della punta centrale Van Persie.

In panchina spiccano le presenze di Kagawa, Welbeck ed Hernandez: sono loro gli elementi di maggior valore fra quelli a disposizione, e considerando l'importanza della partita e la difficoltà della rimonta sarà importante per lo United contare su un contributo importante anche da chi entrerà a partita in corso.

La migliore notizia per Moyes in vista di questo match decisivo sarà l'assenza del solo Evans tra i potenziali titolari. Out anche Smalling e Nani, giocatori però più ai margini del progetto, ed infatti il portoghese è oggetto di grande interesse anche in Italia in vista del prossimo calciomercato.