BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Hockey NHL/ Video, la storia di Sam Tageson: giocatore degli Sharks per un giorno

Pubblicazione:

Sam Tageson entra in campo (dal profilo Instagram ufficiale dei San José Sharks)  Sam Tageson entra in campo (dal profilo Instagram ufficiale dei San José Sharks)

VIDEO NHL, LA STORIA DI SAM TAGESON - E' una di quelle storie che solitamente si vedono nei film. Può essere un frammento all'interno di una storia più ampia, o magari la trama stessa; soltanto che questa volta è successo davvero. Direte: siamo in California, dove tutto è possibile. E infatti, per un giorno Sam Tageson ha potuto coronare il grande sogno di una vita: pattinare con i San José Sharks, la squadra per la quale ha sempre fatto il tifo. Stiamo parlando di NHL, la lega professionistica americana di hockey su ghiaccio: lo sport che questo ragazzo di 18 anni pratica da quando ha 6 anni, e di cui è un grande fan. Purtroppo, Sam soffre della sindrome del cuore sinistro ipoplastico, sostanzialmente delle anomalie cardiache che lo mettono in pericolo di vita. E allora, grazie alla Make-A-Wish Foundation, gli Sharks hanno deciso di fargli passare una giornata indimenticabile. E hanno fatto le cose in grande: se pensate che si sia trattato di fargli fare un giro di pista con i ragazzi della squadra e magari fargli colpire un disco vi sbagliate. E' stato molto di più: Sam Tageson ha firmato un contratto di un giorno, e ha avuto un trattamento da vero giocatore, a tutti gli effetti: il general manager della franchigia della Santa Clara Valley, Doug Wilson, si è presentato alla firma, seguita da una sessione con i media. Durante la quale Sam ha dichiarato che "mi piace un sacco, è straordinario. E' un esperienza che si fa una volta sola nella vita". Finita lì? Manco per sogno. Per un giorno Tageson è stato uno Shark, e allora si è allenato con la squadra, avendo l'onore di sfidare in uno contro uno il portiere della squadra Alex Stalock. A un certo punto gli ha anche fatto gol: l'immagine del tiro che passa tra le gambe del portiere è immediatamente finita sul profilo Instagram degli Sharks, insieme ad altre venti fotografie scattate durante l'allenamento. Il momento più esaltante è però arrivato la sera della partita: al SAP Center, il palazzo che la franchigia utilizza dal 1993 (cioè dal quarto anno dalla loro fondazione), arrivavano i Florida Panthers per la partita di regular season. Sam è entrato sul ghiaccio insieme ai compagni, per la presentazione delle squadre (indossando la maglia numero 20); ha cantato l'inno nazionale insieme a tutti gli altri, poi ha salutato la folla visibilmente commosso, mentre dagli spalti si levava una giusta ovazione. "Gli ho parlato un po', è un ragazzo simpatico e non vedeva l'ora di essere qui con noi" ha raccontato l'ala degli Sharks Logan Couture. "Lo abbiamo accolto tutti alla grande, i ragazzi sono stati fantastici. Tutti hanno passato un po' di tempo con lui". San José ha perso la partita (3-2) complicandosi la vita nella lotta al miglior record della Lega; in questa bella storia, solo un dettaglio che non macchia il quadro d'insieme. (Claudio Franceschini)

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI SAM TAGESON CHE ENTRA IN CAMPO CON I SAN JOSE' SHARKS



  PAG. SUCC. >