BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Chievo-Roma: i voti della partita (Serie A 29esima giornata)

Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

PAGELLE CHIEVO (4-5-1)
AGAZZI 6: non ha colpe sui gol subiti, anzi ci mette delle pezze sugli eccessivi errori della sua retroguardia.
SARDO 4.5: subisce per tutta la partita la tecnica di Gervinho e Totti.  Nel secondo tempo si fa vedere un po’ di più nella metà campo avversaria ma non basta.
CESAR 4.5: insieme al compagno di reparto gioca un primo tempo disastroso concedendo l’assist a Gervinho per il primo gol e lasciando troppi spazi davanti alla propria porta.
DAINELLI 4.5: sebbene sia un difensore esperto non lo dimostra, disimpegni rischiosi e poca organizzazione del reparto permettono alla Roma di diventare ancora più pericolosa di quanto lo è già.
FREY 5: il “migliore” tra i peggiori, nel primo tempo gioca da terzino subendo Gevinho, nella ripresa fa il terzo dei tre dietro ma la sostanza non cambia granché.
STOIAN 5: parte molto bene denotando una buona dinamicità sulla corsia di destra ma si spegne subito dopo 10’, Corini lo toglie all’intervallo.
(dal 45’) RUBIN 5: si posiziona come quinto nel nuovo 3-5-2 del Chievo spingendo ad intermittenza.
RADOVANOVIC 6: recupera una buona quantità di palloni e calcia 3 volte in porta, forse tra i più attivi della squadra di Corini.
BENTIVOGLIO 5: si nota poco sebbene abbia discrete qualità per quanto riguarda l’ultimo passaggio e i calci piazzati. Troppo poco per meritarsi la sufficienza.
RIGONI 4.5: completamente inesistente, contribuisce poco sia alla manovra di attacco che a quella di non possesso.
LAZAREVIC 6: insieme a Radovanovic è il più positivo dei suoi, nel primo tempo rimane troppo defilato sulla corsia di sinistra mentre nel secondo potendo agire dietro a Paloschi riesce a dare il meglio di sé sbattendosi tanto in attacco quanto in fase di copertura.
(dal 70’) OBINNA 6: entra e riesce ad andare subito al tiro, solo lui va tante volte alla conclusione quante tutto il Chievo prima del suo ingresso. Dà un minimo di vivacità ad un attacco impalpabile.
PALOSCHI 5: servito pochissimo non riesce ad andare mai al tiro.
(dal 59’) PELLISSIER 5: sostituisce Paloschi ma nemmeno lui riesce a dare qualcosa in più al reparto offensivo dei Clivensi.
ALL. CORINI 6: la sua squadra risponde malissimo nel primo tempo: poco equilibrio tra i reparti, attacco nullo e difesa facile da bucare. E’ bravo a sistemare le cose nell’intervallo mettendo in campo una formazione più ordinata nella ripresa che passa dal 4-5-1 al 3-5-2. C’è da lavorare molto sullo spirito della squadra apparso troppo poco grintoso per tutti i 90’ se si vuole centrare ancora la salvezza.