BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Torino-Livorno: i voti della partita (Serie A 29esima giornata)

Alessio Cerci e Giampiero Ventura (Infophoto) Alessio Cerci e Giampiero Ventura (Infophoto)

TORINO-LIVORNO: I VOTI DEI LABRONICI                        

 

BARDI 7: Suda più lui che la sua squadra nel primo tempo dopo le numerose parate effettuate sulle conclusioni di Cerci. Si inchina davanti alle 3 conclusioni imparabili di Immobile.

PICCINI 5: Non riesce mai a sfondare su quella fascia ed è sempre in difficoltà quando incontra Cerci dalle sue parti.

CECCHERINI 5,5: Partita di alti e bassi per lui. Pecca ancora un po’ di esperienza in mezzo alla difesa.

EMERSON 6: Sfortunatissimo quando esce dal campo dopo 29 minuti per un problema muscolare.

DAL 29° RINAUDO 4,5: Mai entrato in partita veramente. Commette errori colossali che certe squadre come il Torino non permettono.

CASTELLINI 5,5: Non brilla neanche lui in una difesa piena di buchi.

MESBAH 5,5: Spende tantissimo sulla sua fascia e gioca un bel duello con Maksimovic, ma a fine partita non ottiene i frutti sperati.

DUNCAN 5: Si complica la vita troppo spesso e sbaglia un’infinità di passaggi in mezzo al campo.

BIAGIANTI 5,5: Proverbiale in fase difensiva con buoni interventi, ma nullo in fase offensiva.

DAL 71’BENASSI: S.V.

GRECO 5,5: Non riesce a brillare in una partita assai complicata.

DAL 66° SILIGARDI 6: Segna il goal della bandiera e lancia un segnale chiaro e forte a mister Di Carlo.

BELFODIL 6: I pochi pericoli creati dal Livorno partono dai suoi piedi.

PAULINHO 5: Giornata “no” per il bomber amaranto che non spinge davanti e si fa scavalcare da Immobile sul primo goal.

DI CARLO 4,5: Di certo non era una partita facile per la sua squadra, ma nonostante ciò si è vista una squadra disorientata in più frangenti e con poche idee. Troppo poco.

 

(Paolo Zaza)

© Riproduzione Riservata.