BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Parma-Genoa (1-1): i voti della partita (Serie A, 29^ giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

LE PAGELLE DEL PARMA (4-3-3)

Mirante, 6: nessun grande intervento, fa il suo.

Cassani, 5.5: timido, Donadoni lo esorta ad osare di più, ma sembra non sentire. Mancano le sue folate sulle fasce.

Paletta, 6.5: forza fisica ed eleganza: grande prestazione, ogni intervento è accompagnato da un'ovazione.

Lucarelli, 6.5: ennesima partita di spessore: grande esperienza, diversi interventi complicati eseguiti con facilità imbarazzante.

Gobbi, 6: parte alla grande, ma si divora un gol quasi fatto. Comunque è meglio sulla sua fascia, grazie alla sua costante pressione offensiva.

Acquah, 6.5: migliore in campo, lotta su ogni pallone, recuperandone diversi. In più, li gestisce con qualità.

Munari, 6.5: ottima prestazione, di sostanza e di qualità. Ruba palla, contiene costantemente le azioni avversarie, in qualsiasi zona di campo.

Obi, 5.5: entra nel finale, sbagliando un paio di palle importanti al limite dell'area.

Parolo, 5.5: prestazione sottotono, meglio comunque nella ripresa. A parte qualche spunto, però, la sua partita è in chiaroscuro.

Schelotto, 6: salvato dal gol: per il resto, una prestazione abbastanza scadente: eccetto qualche buono spunto, è spesso fuori dal gioco, e soprattutto nella prima mezzora sbaglia un sacco di palloni. Biabiany, s.v.

Amauri, 6.5: lotta e sbuffa come un leone, assiste la squadra con sponde pregevoli. Sta bene e si vede, ma viene fermato ad un passo dal gol di un miracolo di Perin.

Cassano, 6: meno brillante che a san Siro, comunque buona prestazione con le solite giocate geniali. Palladino, s.v.

All.: Donadoni, 5.5: la sfida tattica con Gasperini, è persa. Male sugli esterni, la scelta di Schelotto non paga: questa era una partita da vincere, ma l'occasione viene sprecata.