BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Cagliari-Verona: le ultime novità (Serie A, 30^giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI-VERONA (SERIE A 2013-2014, 30^GIORNATA) - Una delle partite in programma per la trentesima giornata di campionato, la terza ed ultima infrasettimanale, è Cagliari-Verona. Squadre in campo mercoledì 26 marzo allo stadio Sant'Elia di Cagliari, calcio d'inizio previsto per le ore 20:45. In classifica i sardi hanno 29 punti, 5 in più rispetto al Livorno terzultimo; i gialloblù invece sono già salvi a quota 40 ma vengono da tre sconfitte consecutive, e soprattutto dalla batosta rimediata a Marassi nell'ultimo turno (0-5 contro la Sampdoria).

QUI CAGLIARI - Diego Lopez deve fare a meno di due centrocampisti solitamente titolari: il capitano Daniele Conti e Daniele Dessena. Il primo in particolare ha prodotto buone statistiche personali sinora: 19 assist di cui 4 vincenti e 54 tiri verso la porta avversaria, 4 dei quali terminati in gol, in 24 presenze; Conti dovrà però scontare ancora due giornate di squalifica mentre per Dessena, espulso al termine dell'ultimo Bologna-Cagliari, la pena è stata di una sola giornata. Lopez deve però ripensare il reparto centrale e dovrebbe confermare Cossu nel ruolo di regista, anche se il numero 7 sta ancora prendendo le misure alla nuova posizione; gli interni dovrebbero essere Matias Vecino, che sta attraversando un buon momento di forma, ed Albin Ekdal. Attacco: per la maglia di trequartista favorito il macedone Agim Ibraimi mentre le due punte saranno salvo imprevisti Ibarbo e Sau. Il colombiano è il giocatore più imprevedibile e sinora ha sfornato 27 potenziali assist, ma deve migliorare in fase realizzativa (3 gol in 22 partite); Sau vede di più la porta (30 tiri, 5 gol) ma è in fase calante: forse anche per questo Lopez potrebbe dargli fiducia. Globalmente il Cagliari spende più tempo all'attacco del Verona (9'58'' contro i 9'18'' dell'Hellas) che però spinge meglio (indice di pericolosità 44,4-46,1%), e non a caso ha segnato 16 gol in più (27-43).

QUI HELLAS VERONA - Dopo il brutto ko di Marassi Andrea Mandorlini ha mandato la squadra in ritiro. Dovrebbe comunque praticare del turnover a cominciare dall'attacco, dove il ceco Michael Rabusic potrebbe sostituire Luca Toni. Quest'ultimo è il top scorer scaligero (13 gol in 25 presenze) e il miglior assistman assieme a Romulo (8 vincenti a testa), ma potrebbe godere di un turno di riposo per non accumulare troppa fatica. Non dovrebbe fermarsi invece il giovane Juan Iturbe, argento vivo per l'attacco veronese: in 25 partite disputate ha totalizzato 20 assist potenziali e 52 tiri verso la porta avversaria (ci prova spesso da lontano), 5 dei quali sono entrati in rete. Il terzo del tridente sarà uno tra Jankovic e Martinho mentre a centrocampo Cirigliano sostituirà lo squalificato Donadel. Indisponibile Juanito Gomez che con i suoi 4 gol e 3 assist rappresenta una variabile rilevante per la manovra offensiva. Il maggior problema dell'Hellas resta comunque la difesa, la terzultima del torneo con 51 reti subite: la coppia centrale Moras-Maietta è chiamata al riscatto mentre a sinistra dovrebbe tornare Agostini al posto di Albertazzi.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.