BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Sci alpino/ News, Shiffrin: che gioia a Sochi, ma voglio ancora migliorare! (esclusiva)

Pubblicazione:giovedì 27 marzo 2014 - Ultimo aggiornamento:giovedì 27 marzo 2014, 17.44

Mikaela Shiffrin, 19 anni (Infophoto) Mikaela Shiffrin, 19 anni (Infophoto)

Le mie motivazioni arrivano dal mio amore per lo sci e per provare cose nuove e fantastiche. Adoro guardare i grandi sciatori, e provo a copiarli; voglio sciare bene come loro, e divertirmi così. 

La ricetta perfetta dunque? Ispirazione e divertimento? Certo. Finchè avrò qualcuno da emulare e lo sport sarà un divertimento, sarò motivata a migliorarmi e cercare quella meravigliosa sensazione nel mettere insieme un'evoluzione dopo l'altra. Prendi la velocità: credo che quando farò queste gare le troverò coinvolgenti come penso che siano, perciò c'è molto per cui essere emozionati e impazienti.

Hai già pianificato il 2014-2015? Ci saranno i Mondiali a casa tua… saranno il tuo principale obiettivo? Sì, naturalmente! Si gareggia nella mia città natale e voglio centrare un ottimo risultato. 

All'inizio della tua carriera ci sono stati atleti che ti hanno particolarmente ispirato? Ce ne sono stati molti, ma nei miei primi passi, diciamo quando avevo tra i 6 e gli 8 anni, adoravo guardare Bode (Miller, ndA), Sara Schleper, Janica Kostelic, Tanja Poutiainen, Denise Karbon, Pernilla Wiberg, Anja Paerson e molti altri ai quali ho visto vincere gare di Coppa del Mondo.

Hai citato Denise Karbon: abbiamo notato e apprezzato il messaggio sul tuo profilo Facebook, nel quale l'hai ringraziata pubblicamente. Che rapporto avete avuto sulle piste? E ci sono altre sciatrici italiane con cui hai un legame particolare? Mi piacciono tutte le sciatrici italiane, davvero. Ma in particolare seguivo molto gli slalom giganti di Denise, una delle migliori sciatrici che abbia mai visto. Nell'ultima stagione ho potuto conoscerla e allenarmi con lei e ho capito subito che non era soltanto una sciatrice speciale. E' una persona speciale ed eccezionale, e sono davvero felice che le nostre strade si siano incrociate, anche se brevemente. 

E gli altri italiani? Sono tutti bravissimi sciatori e persone stupende, simpatiche e disponibili. Penso ai fratelli Moelgg, alle Fanchini, a Federica Brignone e tutti gli altri. 

(Claudio Franceschini - Mauro Mantegazza)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.