BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Milan-Chievo, i ballottaggi: le ultime novità (Serie A 2013-2014, 31^ giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Alle ore 20,45 di questa sera lo stadio Giuseppe Meazza in San Siro ospita Milan-Chievo, il secondo anticipo della 31^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014. Si tratta di una partita che notoriamente sorride ai rossoneri, che non hanno mai perso negli undici precedenti giocati a Milano (otto vittorie e tre pareggi); entrambe le formazioni arrivano da vittorie convincenti e vogliono mantenere questo stato di forma per andare a prendersi i rispettivi obiettivi. Chiudere al meglio la stagione per quanto riguarda il Milan (con flebili speranze di Europa League), la salvezza per il Chievo. All'andata, al Bentegodi, era finita 0-0.

 La vittoria sulla Fiorentina ha regalato al Milan la decima vittoria in campionato, che è stata anche la quarta in trasferta; un bilancio certamente inferiore rispetto a quello delle stagioni recenti, ma il 2-0 firmato Mexès-Balotelli ha se non altro dimostrato che i rossoneri sulla carta non valgono certamente la classifica attuale. Comunque vada a finire il Milan non riuscirà a vincere nemmeno la metà delle partite che ha giocato: la stagione è stata francamente sciagurata e non è del tutto giusto scaricare l'intera colpa su Massimiliano Allegri, anche perchè il bottino di Clarence Seedorf parla di 17 punti in 11 partite, certo migliore di quanto aveva fatto il tecnico toscano ma non di molto. Adesso si tratta di chiudere il campionato nel modo migliore possibile e iniziare a pensare alla ricostruzione. Per la partita di domani Seedorf deve fare a meno dello squalificato Constant, e ci sono problemi sulle corsie visti gli infortuni di Abate e De Sciglio. Sempre fuori i giovani Petagna, El Shaarawy e Cristante, ai box Montolivo e così la formazione sarà in gran parte la stessa che ha vinto a Firenze. 

 Il Chievo arriva dal 3-0 rifilato al Bologna, un risultato che ha permesso ai veneti di scavalcare i felsinei in classifica ed essere al momento fuori dalle ultime tre posizioni. Eugenio Corini lo scorso anno aveva preso in mano la squadra in corsa ed era riuscito a salvarla; non era stato confermato, quest'anno ancora una volta è subentrato e sta provando a centrare un altro mezzo miracolo. Dovesse riuscirci, dovrà ringraziare soprattutto Alberto Paloschi: l'ex del Milan ha iniziato a segnare proprio nel momento in cui serviva di più, mettendo a segno cinque reti nelle ultime quattro partite per 6 punti d'oro. Sono adesso 10 i gol in campionato dell'attaccante con il numero 43, uno che fa la differenza in una squadra che strutturalmente fatica molto a costruire azioni da gioco. L'aspetto positivo è il modo in cui il Chievo riesce a imporsi contro le rivali per la salvezza: c'era stato anche un 2-0 al Catania. L'aspetto negativo è la competitività decisamente nulla in trasferta, cosa che alla lunga potrebbe pagare. Luca Rigoni è squalificato: per questa partita Corini sceglie Guarente in mediana, mentre dovrebbe essere confermato il tandem offensivo Paloschi-Obinna.

© Riproduzione Riservata.