BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Finale Miami 2014/ Serena Williams-Na Li streaming video e diretta tv (tennis, finale WTA)

Tennis Miami 2014  Serena Williams-Na Li in streaming video e diretta tv. Come seguire la finale del torneo WTA: precedenti 10-1 per l'americana, ultimo incrocio la finale dei Championships

Serena Williams, 32 anni, ha vinto 58 titoli WTA di singolare Serena Williams, 32 anni, ha vinto 58 titoli WTA di singolare

L'appuntamento con la finale di Miami è alle ore 18.00 su SuperTennis, la web-tv tematica interamente dedicata al mondo della racchetta: la trovate al canale 224 del pacchetto satellitare, su vari canali a seconda della vostra regione di appartenenza, e in streaming video sul sito www.supertennis.tv. Se non avete a disposizione un televisore, e se volete seguire la partita tramite gli aggiornamenti dei social network, il consiglio è quello di andare sul live score del sito ufficiale della WTA (www.wtatennis.com) oppure sul profilo Twitter del circuito femminile (). Ci siamo: siamo arrivati alla finale del torneo WTA Premier Mandatory di Miami, uno dei più importanti del circuito (la categoria Premier Mandatory è quella immediatamente inferiore agli Slam). E' l'ultimo atto che tutti aspettavano: Serena Williams-Na Li. Forse come fascino e suggestione il mondo del tennis in gonnella avrebbe preferito che la sfidante della numero 1 al mondo fosse Maria Sharapova; ma quella sfida c'è stata in semifinale, l'americana l'ha vinta (quindicesimo successo in fila contro la russa) e ha impedito a Masha la quarta finale in serie nella "sua" Florida (ci vive e si allena fin dalla tenera età). Dal punto di vista del tabellone la partita è perfetta: si sfidano le prime due teste di serie. Da una parte l'incontrastata signora del tennis da due anni a questa parte, tornata da un periodo oscuro fatto di infortuni vari, capace di vincere 10 tornei nel 2013 e 4 Slam in un biennio (raggiungendo un totale di 17), e di tornare in vetta al ranking. Dall'altra la cinese Na Li, che ha dovuto oltrepassare la fatidica quota dei 30 anni per arrivare a esprimere il suo tennis migliore. Due finali consecutive agli Australian Open, il secondo Slam della carriera a Melbourne (dopo il Roland Garros del 2011), il titolo a Shenzen a inizio anno e la semifinale a Indian Wells, dove è stata eliminata dalla nostra Flavia Pennetta. Ne siamo certi: dal punto di vista tecnico è la finale migliore, una battaglia tra titani che naturalmente vede la Williams favorita, anche per come sono andati i precedenti (l'ultimo nella finale dei WTA Championships di Istanbul, a fine 2013). E' 10-1 per Serena, con Na Li che ha vinto il secondo incrocio assoluto nel 2008, agli ottavi del torneo di Stoccarda. A confortarci, il fatto che si sia sempre trattato di partite molto combattute: la vittoria più netta è un 6-0 6-3 della Williams nella semifinale degli Us Open dello scorso anno. Dal punto di vista della storia non c'è competizione: l'americana ha vinto 58 titoli (compreso quello di Brisbane, il primo in calendario nel 2014), la cinese appena 9. Tuttavia i curriculum non vincono le partite, anche se possono essere un inizio decisamente positivo dal punto di vista psicologico; per questo Na Li ha una possibilità, e se questo non vi bastasse aggiungiamo il fatto che in tutto il torneo il servizio di Serena, l'arma con cui vince 7-8 partite su 10, ha funzionato malissimo e ha permesso per esempio a Caroline Garcia di strappare un set alla regina del circuito. Una partita tutta da gustare comunque vada: non aspettiamo altro, per sapere se Serena Williams diventerà la quarta giocatrice nella storia a vincere un singolo torneo per almeno 7 volte. Le altre? Nomi da leggenda: Martina Navratilova lo ha fatto in otto tornei (record assoluto di 12 a Chicago, ma gli highlights sono i 9 Wimbledon e gli 8 WTA Championships), Steffi Graf ha 9 successi a Berlino e 7 a Wimbledon, Chris Evert ha vinto 7 volte il Roland Garros e 8 Hilton Head, o Amelia Island che dir si voglia. 

© Riproduzione Riservata.