BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Bologna-Atalanta (0-2): i voti della partita (Serie A 31esima giornata)

Pubblicazione:sabato 29 marzo 2014 - Ultimo aggiornamento:sabato 29 marzo 2014, 21.30

Lo stadio Dall'Ara (Infophoto) Lo stadio Dall'Ara (Infophoto)

LE PAGELLE DELL’ATALANTA

CONSIGLI 7 Fondamentale con le sue parate per mantenere il 2 a 0. Si supera con interventi anche ravvicinati e dà tranquillità al reparto.

NICA 6 Inizia male, soprattutto in fase di copertura e non esponendosi in attacco. In seguito riesce a trovare il giusto ritmo.

STENDARDO 6,5 Tutti i palloni alti sono suoi e non c’è cross per la testa degli attaccanti rossoblu che non riesca a bloccare. Roccioso e difficile da superare col suo fisico.

LUCCHINI 6,5 Buona partita con grandi anticipi e palloni recuperati. Stasera non si passa.

DEL GROSSO 6 Si vede poco, probabilmente a causa dei compiti difensivi affidatigli.

ESTIGARRIBIA 7 Si propone bene per tutto il match ma il goal è una perla: triangolo con De Luca e grandissimo sinistro da fuori area. Cherubin lo soffre molto sulla sua fascia.

BASELLI 6,5 Ottimo nel recupero palla e anche nell’impostazione. Sicuramente un giovane con grandi qualità.

CARMONA 6,5 Grande lavoro di copertura, se il Bologna sbaglia molti passaggi in fase d’impostazione e d’appoggio è anche merito suo.

BONAVENTURA 6 Gara non esaltante per lui che esce solo nel secondo tempo. Nel finale viene sostituito da Raimondi.

DE LUCA 7,5 Recupera palla e porta in vantaggio i suoi. Non contento, assiste Estigarribia per il definitivo raddoppio. Per tutta la gara è il più pericoloso e quello che ci crede di più col pallone tra i piedi.

DENIS 6,5 Si muove molto bene per tutto il tempo che viene tenuto in campo da Colantuono. Rientra a prender il pallone e favorisce il movimento di De Luca, propiziando il goal di quest’ultimo. Viene sostituito da Livaja.

LIVAJA 5 Prende il posto di Denis ma inizia subito a litigare coi giocatori avversari. Brutto il pestone su Curci che gli costa il cartellino giallo e successivamente avrebbe anche meritato forse l’espulsione. per un contatto a gomito alto.

CIGARINI S.V. Prende il posto di Baselli. Conosce i meccanismi del centrocampo bergamasco e si inserisce bene.

RAIMONDI S.V. Entra nel finale senza dare niente di particolare ma la sua avanzata sulla fascia mette sull’attenti la difesa avversaria.

All. COLANTUONO 6,5 Mai l’Atalanta era riuscita ad ottenere 6 vittorie di fila in Serie A e sicuramente gran parte del merito è suo, gestendo molto bene un collettivo dalle grandi qualità, capace di acquisire il risultato nel primo tempo e di gestire per il resto della partita ma sempre pericoloso sulle ripartenze.

 

(Alessandro Rinoldi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.