BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Napoli-Juventus: i ballottaggi (Serie A, 31^ giornata)

Pubblicazione:sabato 29 marzo 2014 - Ultimo aggiornamento:domenica 30 marzo 2014, 19.16

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI-JUVENTUS: I BALLOTTAGGI – Quali dubbi condizionano ancora i due allenatori a poche ore dall'inizio di Napoli-Juventus? Sono pochi, a dire il vero, soprattutto per quanto riguarda Rafa Benitez: i titolari azzurri dovrebbero già essere tutti sicuri. Qualche piccolo dubbio in più per Antonio Conte, ma anche il mister bianconero sembra avere fatto le sue scelte: Isla, Marchisio e Llorente sono da considerare titolari quasi sicuri, dopo i dubbi degli scorsi giorni. Solo piccole chance di indossare una maglia da titolare al loro posto sono rimaste rispettivamente a Lichtsteiner, Pirlo e Giovinco, ma sono percentuali di dubbio molto basse.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI-JUVENTUS: GLI ASSENTI – Alcune importanti assenze condizioneranno le formazioni del big-match di questa sera Napoli-Juventus. Sul fronte partenopeo, Rafa Benitez dovrà fare a meno di Rafael, per il quale la stagione è finita, e poi di Zuniga e Maggio – ormai consuete assenze sulle fasce, mentre una notizia molto positiva è il recupero di Mertens almeno per la panchina. In casa dei bianconeri, naturalmente l'assenza più pesante per Antonio Conte sarà quella dello squalificato Carlos Tevez, capocannoniere del campionato. Da diverso tempo poi le scelte sono obbligate in difesa, perché continuano ad essere assenti sia Barzagli sia Ogbonna. Infine, nemmeno Peluso e Pepe potranno far parte della spedizione al San Paolo.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI-JUVENTUS (SERIE A 2013-2014, 31^ GIORNATA): LE ULTIME NOVITA' - Alle ore 20.45 di oggi grande posticipo allo stadio San Paolo: si gioca Napoli-Juventus, sfida tra terza (61 punti) e prima in classifica (81). Malgrado la grande distanza in termini di punti, la partita non è assolutamente scontata; anzi, i bianconeri non vincono da tempo al San Paolo che resta un campo difficilissimo anche per loro, che devono rinunciare a Tevez e giovedi volano a Lione per l'andata dei quarti di Europa League. I partenopei vogliono continuare a inseguire il secondo posto e per farlo devono vincere questa sera, la Juventus a conti fatti può anche permettersi un rallentamento ma la voglia di Conte di chiudere quanto prima il discorso scudetto metterà sul chi vive la sua squadra. Arbitra Orsato. 

FORMAZIONE NAPOLI - Ecco le principali parole di Rafa Benitez nella conferenza stampa di ieri: “Qui si sente l'importanza di questa partita, a me piace avvertire il calore della gente che dà la carica. E' una gara speciale per tutti i napoletani. Qui tutti vogliono vincere questa partita. Vogliamo vincere per continuare ad inseguire l'obiettivo del secondo posto, magari con tre punti saremo più vicini alla Roma. Sarà difficile battere la Juventus, ma abbiamo fiducia. Non dirò cosa dobbiamo fare di preciso perché Conte di sicuro starà ascoltando, ma di sicuro dobbiamo fare tutto benissimo. Non mi aspettavo di essere a venti punti dalla Juventus, ma loro hanno la rosa più forte di questo campionato perché hanno il fatturato maggiore. Noi stiamo facendo bene, ma Roma e Juventus stanno facendo grandi cose. Potevamo fare ancora meglio, questo ci fa rabbia. Il prossimo anno le cose andranno diversamente. Però, dobbiamo avere più qualità e conoscendo meglio la rosa sarà più facile intervenire sul mercato con tre o quattro innesti importanti. Lavoriamo con l'idea di trovare giocatori da Napoli per puntare al massimo, a prescindere dal budget che ovviamente varierà tra secondo e terzo posto. Vogliamo arrivare a poter competere ogni anno con i bianconeri. Conta molto la testa e partire forte. Vincere ti dà sicurezza e l'atteggiamento in campo ne risente. Possiamo batterli: l'atteggiamento nostro sarà quello giusto e avere i tifosi accanto ci dà fiducia. Mertens? Sta bene, si è allenato con la squadra. E' in forma ed è un giocatore disponibile. Per vincere dobbiamo fare una prestazione di massimo livello per provarci. La nostra è una buona stagione, ma vediamo che per vincere dobbiamo fare molto meglio, come stanno facendo Juve e Roma. Non possiamo permetterci nessun passo falso. La crescita del gruppo dipende dalla mentalità vincente”. Confermato Henrique sulla fascia destra di difesa, torna Ghoulam a sinistra (era squalificato). Nessun dubbio per le altre posizioni in campo: Higuain a Catania si è riposato e stasera ovviamente ci sarà, Callejon e Insigne saranno le due frecce esterne con facoltà di puntare la porta, Hamsik il collante tra centrocampo e attacco. 

PANCHINA NAPOLI - La buona notizia per Benitez è il ritorno di Mertens: toccato duro a Firenze, il belga ha saltato la trasferta di Catania ma ha stretto i denti e recuperato. Tuttavia non sarà in campo dal primo minuto, perchè non sta ancora benissimo. Pandev due anni fa segnò una doppietta alla Juventus, e potrebbe essere di nuovo utile pur se questa volta partirà dalla panchina. Attenzione a Duvan Zapata, che ha fiducia dopo la prima doppietta italiana. Anche Dzemaili è pronto: il suo dinamismo a centrocampo potrebbe servire. Behrami sarà mandato in campo qualora ci sia da lottare in mezzo, magari per preservare un risultato favorevole.

INDISPONIBILI NAPOLI - Zuniga sembra aver recuperato: è fuori dalla lista degli infortunati, ma non è stato convocato da Benitez perchè ovviamente non è ancora al top. Sulla via del rientro anche Christian Maggio il cui pneumotorace è ormai sotto controllo, stagione finita invece per Rafael Cabral, che si è rotto il legamento del ginocchio nel corso della trasferta di Europa League sul campo dello Swansea.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELLE PROBABILI FORMAZIONI DI NAPOLI-JUVENTUS (SERIE A 2013-2014, 31^ GIORNATA)


  PAG. SUCC. >