BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Sassuolo-Roma: le ultime novità (Serie A, 31^ giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

FORMAZIONE ROMA - Così si è espresso Rudi Garcia nella conferenza stampa di ieri: “Non abbiamo raggiunto nulla, siamo in lotta per andare in Champions League e faremo di tutto per centrarla direttamente. Mi auguro di vincere la partita contro il Sassuolo, che non sarà facile. La prima partita in cui abbiamo fatto un risultato contrario alla nostra speranza fu proprio quella di andata contro il Sassuolo, che tutti davano per vinta ancora prima di giocarla. Se vinciamo, ogni risultato sarà positivo perché possiamo prendere punti alla Juventus, al Napoli o a tutte e due. Sono l’allenatore e devo mantenere alta l’attenzione della squadra. Prima centriamo la Champions League, poi avremo tutto il tempo di parlare con Sabatini e il presidente per tenere tutti i giocatori che abbiamo in rosa e per migliorarla. Pjanic non è distratto, è anche lui concentrato sulla fine della stagione. Il suo procuratore deve parlare con la società, ma io non sono preoccupato. Totti riposa? Bisogna valutare prima, durante e dopo la partita. Francesco non ha giocato 90 minuti nelle ultime due partite, per pensare che giochi mercoledì non deve giocare 90 minuti. Tutti sono importanti, anche se c’è un attacco che ho deciso di far giocare da tre partite e che funziona bene. Quando entrano gli altri devono essere efficaci, come ha fatto Florenzi. È solo quello che conta. Maicon aveva la febbre. Non lo abbiamo fatto allenare, ma verrà con noi. Dobbiamo adattarci all'orario di questa partita, non c’è niente da fare visti i soldi che mettono le televisioni nel calcio. Cambia un po’ la preparazione, e per questa ragione ci siamo allenati alle 11.30. L’unico problema è il cambio dell’ora: si dormirà un’ora in meno, ma abbiamo già organizzato tutto come fatto contro la Fiorentina e il Verona”. Anche qui le scelte sono più o meno ristrette: solito centrocampo con Pjanic e Nainggolan a supportare De Rossi, in difesa possibile turnover con Torosidis impegnato a destra e Dodò che torna nella sua posizione a sinistra, mentre Benatia rientra dalla squalifica. In attacco confermate le indiscrezioni della vigilia: c'è Adem Ljajic, che non gioca dal primo minuto da tempo e Rudi Garcia vuole invece rilanciare. Con lui l'insostituibile Gervinho e Mattia Destro, 9 gol in 15 partite. 

Si siede dunque Maicon, che non è al 100%: ci sarà con tutta probabilità per la partita di Cagliari. Panchina anche per Francesco Totti, a suo modo il protagonista della settimana: il capitano ha parlato alla presentazione del nuovo stadio e l'augurio di tutti - e anche il suo - è che possa esordire in questo impianto. Significherebbe giocare fino a 40 anni, come lui aveva detto di voler fare. Anche Florenzi torna in panchina, dopo la notte da protagonista con gol decisivo sotto la curva Sud nel tempo di recupero. 

Fuori i soliti due: per Strootman purtroppo la stagione è finita in anticipo per la lesione del legamento crociato (l'olandese si è già operato): lavora per rientrare in tempo utile per le prime giornate del prossimo campionato. Anche Federico Balzaretti potrebbe non vedere più il campo per quest'anno: dopo questa partita ne mancheranno sette (otto, contando il recupero) e per lui si parla di circa un mese per tornare in forma. Da lì, non è detto che Rudi Garcia lo valuti al 1'00% per metterlo in campo.