BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Sassuolo-Roma: le ultime novità (Serie A, 31^ giornata)

Pubblicazione:sabato 29 marzo 2014 - Ultimo aggiornamento:domenica 30 marzo 2014, 9.36

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI SASSUOLO-ROMA (SERIE A, 31^ GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA -Alle ore 12,30 di domani si apre la domenica della 31^ giornata di campionato: Sassuolo-Roma è infatti l'anticipo dell'ora di pranzo. E' sfida tra la penultima e la seconda in classifica: i neroverdi hanno 21 punti e cercano una difficile salvezza, i giallorossi hanno 67 punti e devono ancora recuperare la sfida contro il Parma (il prossimo mercoledi). Eusebio Di Francesco sfida nuovamente la squadra con cui ha vinto lo scudetto da calciatore: all'andata era riuscito a fermare la marcia dei giallorossi allo stadio Olimpico. Arbitra Rizzoli. 

QUI SASSUOLO - Quattro punti nelle ultime cinque giornate, tutti racchiusi nel pareggio di Bologna e nella vittoria casalinga contro il Catania: due scontri diretti che avevano lanciato il Sassuolo in classifica, ma poi sono arrivate le sconfitte contro Udinese e Sampdoria, sanguinose perchè hanno permesso controsorpassi delle avversarie e fatto sì che i neroverdi siano penultimi, con la quota salvezza lontana 5 punti. Serve una vittoria che scacci la crisi e tenga a distanza raggiungibile le altre, in primis il Livorno e il Bologna; impresa non impossibile vista la qualità del gioco espressa dagli uomini di Eusebio Di Francesco, ma che deve necessariamente passare da una maggiore proposizione offensiva fatta di possesso palla (al momento quattordicesimo dato in Serie A) e supremazia territoriale, che è già comunque molto positiva rispetto ai palloni controllati e alla positività nei passaggi (con 61,1% solo quattro squadre fanno peggio). Domenico Berardi ha segnato un solo gol su rigore dal clamoroso exploit contro il Milan: servono anche le sue reti, unite a quelle di Simone Zaza (6). Proprio loro due guideranno l'attacco con la collaborazione di Masucci, mentre dietro non cambia nulla perchè Di Francesco si fida dei suoi titolari e ha le rotazioni accorciate dagli infortuni (compreso Cannavaro).

QUI ROMA - La vittoria in extremis contro il Torino ha forse certificato il secondo posto in campionato della Roma, anche se il Napoli da dietro continua a spingere; lo scontro diretto tra i partenopei e la Juventus arriva a fagiolo, perchè potrebbe ampliare il divario in ottica della qualificazione diretta alla Champions League ma nell'altro senso potrebbe tenere vive le speranze di scudetto, una parola che a Trigoria non si pronuncia da tempo ma il cui pensiero è ancora vivo. Mattia Destro è l'uomo della rinascita: da quando è rientrato non si è più fermato e ha nesso insieme 9 gol in 15 partite, con la miglior media gol per minuti giocati dell'intera Serie A. La Roma è inoltre migliorata esponenzialmente per la qualità del possesso palla: secondi nella percentuale di controllo del pallone e primi per la positività nei passaggi (73,6%), i giallorossi ovviamente hanno aumentato le situazioni in cui si rendono pericolosi nell'area avversaria (64,4%, secondi solo alla Juventus). Il 4-3-3 resta il modulo di riferimento, questa volta Totti dovrebbe agire in posizione centrale e pare che un'occasione possa essere concessa ad Adem Ljajic, che è stato provato come titolare in allenamento perchè Rudi Garcia lo vuole rilanciare in vista di questo finale di stagione. Sempre ai box Balzaretti e Strootman.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.