BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Verona-Genoa: le ultime novità (Serie A, 31^ giornata)

Pubblicazione:sabato 29 marzo 2014 - Ultimo aggiornamento:domenica 30 marzo 2014, 10.36

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI VERONA-GENOA (SERIE A 2013-2014, 31^ GIORNATA): LE ULTIME NOVITA' - Alle ore 15 di oggi si gioca Verona-Genoa, partita valida per la 31^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014: arbitra Celi, si sfidano due squadre che hanno ampiamente confermato un campionato di alto livello. Al momento sono separate da un solo punto in classifica: 40 per gli scaligeri, 39 per il Grifone. Entrambe inseguono una posizione in Europa League, anche se si è fatta decisamente difficile perchè ci sono tante squadre davanti e di conseguenza potrebbe non bastare fare un finale di stagione alla grande per prendersi lo spot. In particolare poi il Verona non vince in casa dal 22 dicembre: da allora due pareggi e quattro sconfitte e una classifica che è peggiorata gradualmente. Mandorlini deve fare a meno dello squalificato Romulo e per sostituirlo sceglie Jacopo Sala, confermando invece Donadel in cabina di regia e Hallfredsson al suo fianco sul centrosinistra, mentre come terzino sinistro gioca Agostini e su quella corsia transiterà Jankovic, con Toni e Iturbe a completare il tridente. Gasperini ha pensato al 3-5-2 ma addirittura potrebbe rivoluzionare tutto aprendo al 4-3-3 speculare a quello del Verona: fosse così sarebbero Motta e Antonelli a scalare sulla linea della difesa, mentre in mezzo al campo De Ceglie e Sturaro sarebbero gli interni con Bertolacci in posizione centrale a impostare la manovra. Ancora panchina per Fetfatzidis che ha segnato il primo gol in Serie A, mentre Gilardino e Sculli dovrebbero completare il tridente d'attacco. Si è fermato Nicolas Burdisso: per lui niente da fare, non sarà a disposizione.

CLICCA QUI PER LO SCHEMA CON I MODULI DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI VERONA-GENOA (SERIE A 2013-2014, 31^ GIORNATA)

PROBABILI FORMAZIONI VERONA-GENOA (SERIE A, 31^ GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA - Alle ore 15 di oggi si gioca Verona-Genoa, partita valida per la 31^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014. Sfida interessante che sulla carta potrebbe valere un posto nella prossima Europa League: i rossoblu (39 punti) e gli scaligeri (40) sono due tra le squadre che inseguono la sesta posizione attualmente controllata dal Parma, che ha un certo margine di sicurezza ma non può ancora rimanere tranquilla in quest'ottica. Dal punto di vista della condizione e della fiducia stanno molto meglio gli ospiti, che arrivano dalla vittoria sulla Lazio; il Verona nel girone di ritorno è calato in maniera preoccupante, anche se va detto che aveva già conquistato la salvezza. Arbitra Celi.

QUI VERONA - Quando incassi 52 reti in 30 partite di campionato, nove volte su dieci ti ritrovi a lottare per la salvezza. Non è il caso del Verona, semplicemente perchè gli scaligeri di gol sono riusciti a segnarne 43 e questo ha parzialmente compensato una fase difensiva che non è mai stata troppo curata. Gli scaligeri la loro salvezza l'avevano già conquistata al termine di un girone d'andata nel quale hanno totalizzato 32 punti; poi è arrivata la normale flessione, che è comunque indice del fatto che quando si è trattato di giocare veramente per obiettivi superiori e non preventivati la formazione guidata da Andrea Mandorlini non ha saputo fare quella svolta che le avrebbe permesso di essere più competitiva per l'Europa League. Sono appena 8 i punti accumulati nelle 11 partite del girone di ritorno, mentre al Bentegodi la vittoria non arriva dallo scorso 22 dicembre; contro il Genoa si proverà spezzare quella che è diventata una maledizione, perchè il Verona in casa ha vinto otto delle prime nove partite e poi più nulla, con due pareggi e quattro sconfitte. La squadra gioca bene con le ripartenze: controlla il pallone non troppo a lungo e non è nemmeno tra le formazioni più precise del campionato, ma riesce comunque a creare tanti pericoli se comparati alla mole di lavoro creata. La mira però deve migliorare: solo quattro squadre centrano lo specchio della porta meno dei gialloblu. 

QUI GENOA - Una delle squadre meno precise del Verona in termini di conclusioni a rete è proprio il Genoa. Che rispetto agli scaligeri controlla anche meno il pallone (23 minuti e 13 secondi a partita) e con percentuale di positività peggiore (61,1%); ne deriva una supremazia territoriale che, Chievo a parte, è la più scarsa della serie A. Dove però il Grifone riesce a sopperire diventando una formazione che dà fastidio è nella pericolosità offensiva, che certo non può essere enorme con questi numeri ma è comunque in linea di galleggiamento e superiore a squadre che infatti si stanno giocando la salvezza. Certamente avere un giocatore come Alberto Gilardino (13 gol) aiuta, così come il fatto che Gian Piero Gasperini chieda alle sue squadre di saper ripartire in velocità e piuttosto abbassare leggermente le percentuali nella precisione del passaggio ma provare sempre e comunque la giocata che spiazzi la difesa. Il suo 3-4-3 sta portando i frutti sperati anche quest'anno; per la partita del Bentegodi deve rinunciare allo squalificato Portanova che, appena rientrato, si è fatto ammonire ed era diffidato. Torna però De Maio che a sua volta era stato fermato dal Giudice Sportivo, sempre ai box Kucka e Vrsaljko e non recupera nemmeno Matuzalem, che si era infortunato nella partita contro il Parma. Si va verso una leggera modifica del modulo: attacco a due Gilardino-Sculli, si infoltisce il centrocampo con Sturaro e Cofie insieme a Bertolacci, rientra anche Nicolas Burdisso.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LE PROBABILI FORMAZIONI ALLA VIGILIA DI VERONA-GENOA (SERIE A 2013-2014, 31^ GIORNATA)


  PAG. SUCC. >