BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Calciomercato Serie B/ Brescia news, la panchina a Giampaolo?

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

CALCIOMERCATO BRESCIA NEWS, GIAMPAOLO - Se confermata, la notizia avrebbe dell'incredibile: Marco Giampaolo potrebbe tornare sulla panchina del Brescia. Eppure sembra essere così: questa sera è previsto un incontro tra l'allenatore e la società lombarda, e le prime indiscrezioni dicono che la fumata bianca possa arrivare. Prenderebbe il posto di Cristiano Bergodi, che a sua volta lo aveva sostituito a fine settembre: l'ex tecnico del Modena non ha portato i risultati sperati, le Rondinelle si trovano all'undicesimo posto in classifica, pur sempre a 3 punti dalla zona playoff ma non avendo fatto il salto di qualità sperato. Il divorzio tra Giampaolo e il Brescia aveva fatto scalpore per i modi con i quali era arrivato: la squadra non decollava e il tecnico era stato aspramente contestato dalla tifoseria, fino ad arrivare alla sconfitta interna contro il Crotone in cui era stato invocato il nome di Alessandro Calori, suo predecessore. La società, a detta del mister, non aveva preso le distanze da quel comportamento e non aveva sostenuto a dovere la figura di Giampaolo; che non si era presentato all'allenamento del giorno successivo e, anzi, per qualche giorno era risultato irreperibile, facendo preoccupare un po' tutti anche perchè formalmente la separazione dal Brescia non era stata formalizzata e quindi i dirigenti si aspettavano che il lunedi fosse al suo posto, cioè in campo a dirigere i lavori. Quell'epilogo amaro, cui Giampaolo fece seguire un'intervista nella quale accusava la società lombarda di non averlo assecondato a livello di progetto e di non averlo, appunto, sufficientemente protetto, aveva però un antefatto: era ancora estate quando il tecnico nato a Bellinzona accettava l'incarico di guidare una squadra giovane ma cresciuta con l'esperienza ai playoff dell'anno precedente. Arrivava da due anni di stop, ultima squadra il Cesena dove era stato sostituito da Daniele Arrigoni; il clima teso si era creato immediatamente, quando Giampaolo aveva annunciato che il suo vice sarebbe stato Fabio Gallo. Che aveva sì militato nel Brescia per tre stagioni, ma che nel 1995 si era trasferito all'Atalanta (per rimanervi sei anni). Al momento del passaggio in nerazzurro, il centrocampista aveva rilasciato qualche dichiarazione scomoda nei confronti delle Rondinelle, cosa che non era andata giù ai tifosi biancoblu, acerrimi rivali degli orobici (ricordate la corsa sfrenata di Carlo Mazzone sotto la curva dell'Atalanta in quel celebre 3-3?). Da professionista qual è, Gallo aveva provato a spiegarsi con i tifosi: era il 6 luglio, e sei giorni più tardi la "vittoria" degli ultras era ufficiale, con la rinuncia dell'ex calciatore al suo ruolo. Giampaolo non l'aveva presa affatto bene, fino ad arrivare lui stesso all'addio. Ma adesso le cose sembrano essere cambiate: in caso al tecnico vengano date ampie garanzie sul progetto, il matrimonio potrebbe consumarsi nuovamente. Questa volta, in maniera più fruttuoso.

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.