BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Sampdoria-Fiorentina (0-0): voti e tabellino (Serie A, 31^ giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

La Fiorentina di fatto non gli tira mai in porta: le occasioni che arrivano per i viola sono tutte potenziali. Giornata di poco lavoro. 

Partita davvero positiva per uno degli ex di giornata: dietro è impeccabile, quando si propone crea sempre problemi alla Fiorentina. 

Bravo, ma va detto che Matri gli dà una grossa mano nel rendere il suo pomeriggio piuttosto sonnacchioso e senza sussulti.

Bravissimo nel controllare il traffico aereo dalle sue parti ed allontanare tutti i pericoli che la Fiorentina cerca di creare. (76' FORNASIER sv)

Confermato a sinistra, cerca di tenere botta ma ha qualche problema nel contenere un Cuadrado che pure gioca con la seconda. 

Altro ex che si comporta benissimo: assoluto dominatore della sua zona mediana, vince il duello con gli avversari e si avvicina anche in zona gol. 

Tornava titolare con grandi motivazioni e ha mostrato tutto il suo potenziale: fa molto bene le due fasi con particolare riguardo per l'interdizione. ()

Una sua punizione mancina è il pericolo più grosso per Neto. Solita partita di lampi, gli manca un po' di continuità ma quando si accende può fare la differenza.

Sempre pronto a dettare il passaggio al compagno, difetta un po' quando deve fare lui l'ultimo passaggio e non concretizza troppo. 

Solita partita nella quale lascia i polmoni sul campo, ma a inizio partita manda in curva un comodissimo tiro che avrebbe potuto cambiare la partita. 

Duella tanto con Diakitè ed è lui a uscire vincitore dalla sfida tutta fisica, ma i palloni che gli arrivano non sono così tanti. 

( A differenza di altre volte non riesce a incidere nella partita, anche se si muove bene senza palla)

All. MIHAJLOVIC 6,5 Ancora una volta la Sampdoria sta bene e fa la partita, prova a vincerla e non ci riesce. Non per colpa sua, che invece ha in mano il gruppo e, fosse arrivato prima, sarebbe probabilmente più in alto in classifica. Mezzo voto in meno per un'espulsione che francamente si poteva risparmiare.