BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Mario Balotelli/ B. Ricci (SportWide): il tweet di SuperMario? I campioni non possono improvvisare nella comunicazione (esclusiva)

Mario Balotelli (Infophoto) Mario Balotelli (Infophoto)

Sì, secondo me decisamente. Attualmente noi di Sportwide stiamo lavorando molto per Onlus che intendono ricercare nel mondo del calcio un veicolo pubblicitario importante per le loro attività. Certamente le associazioni benefiche percepiscono la portata di notorietà che lo sport offre.

E il mondo dello sport? Percepisce l’intero valore di queste iniziative? Qui in Italia gli atleti, le società o le federazioni percepiscono in maniera sommaria il valore dell’essere protagonisti di attività di charity. Spesso viene visto come un pedaggio da pagare. Ci sono però molte eccezioni positive: basti pensare a Alessandro Del Piero, il quale è stato uno dei primi a percepire il valore delle attività delle charity impegnandosi in maniera attiva, o anche al Barcellona e alla Fiorentina, le quali hanno inserito all’interno delle proprie maglie i nominativi di alcune fondazioni. Si può sicuramente fare di più… (Francesco Davide Zaza)

© Riproduzione Riservata.