BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Lazio-Atalanta, le ultime novità (serie A, 27a giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO-ATALANTA: KLOSE RECUPERATO PARTE TITOLARE (SERIE A, 27^ GIORNATA) - Si avvicina Lazio Atalanta, Colantuono e Reja stanno preparando le ultime modifiche alle formazioni ufficiali che prenderanno parte alla sfida di campionato. La Lazio recupera Klose che scenderà in campo dal primo minuto, presenza importante per Reja che ritrova il suo grande bomber. Ledesma ko libera il posto a Onazi che dovrebbe far parte degli undici titolari.

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO-ATALANTA (SERIE A, 27^ GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA -Alle ore 15 di domani pomeriggio lo stadio Olimpico di Roma ospita Lazio-Atalanta, partita valida per la 27^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014. I biancocelesti con 38 punti puntano decisamente a un posto in Europa League, dalla quale sono stati eliminati la scorsa settimana; gli orobici di punti ne hanno 31 e si possono ormai considerare salvi, ma sanno bene che hanno ancora bisogno di qualche buon risultato prima di festeggiare e giocare con la mente più sgombra le ultime giornate della stagione. Arbitra Peruzzo.

QUI LAZIO - I biancocelesti arrivano a questa partita con una vittoria importante: quella centrata in casa contro la Fiorentina, che ha dato loro la possibilità concreta di lottare anche per il quinto posto, mentre il quarto rimane ancora lontano (7 punti). Fuori dagli altri obiettivi stagionali, la squadra di Edi Reja dimostra comunque che può dar vita ad un finale di campionato importante, e con 10 punti raccolti nelle ultime 5 partite si candidano ad essere la vera squadra guastafeste in ottica posizioni europee. Hanno migliorato le loro statistiche in termini di possesso palla (adesso è il settimo del torneo) e tiri nello specchio della porta (più di 4 e mezzo a partita) e sono molto più incisivi nel controllare la partita e nel creare pericoli. La crescita dei giovani è certamente un fattore importante, così come il fatto che Reja abbia ridato fiducia e vigore a una difesa che imbarcava acqua e che invece con lui in panchina ha frenato l'emorragia, pur se ha ancora bisogno di qualche ritocco. Inoltre non si può fare a meno della presenza di Miroslav Klose, perchè il suo solo essere in campo obbliga le difese avversarie a concentrarsi su di lui e di conseguenza libera i compagni che possono concludere (per Candreva ci sono già 7 gol in campionato).

QUI ATALANTA - Come tutte le squadre che lottano per la salvezza, l'Atalanta è una formazione il cui rendimento oscilla di giornata in giornata: l'ultima gara è stata vinta nel finale contro il Chievo, ma in quella precedente all'Atleti Azzurri d'Italia era addirittura arrivato un 4-0 subito dal Parma, certo squadra competitiva ma che ha passeggiato. Prima ancora, gli orobici avevano schiantato il Napoli con un 3-0 secco: insomma Stefano Colantuono sa di avere a disposizione una rosa che sa giocare molto bene a calcio e che quanto spinge sull'acceleratore sa far valere i propri mezzi, ma che a volte si ritrae nel proprio guscio e aspetta che gli eventi passino. Lo vediamo anche dai dati, che ci dicono come il possesso palla sia soltanto il sedicesimo della Lega, ma che per tiri nello specchio della porta gli orobici siano undicesimi, anche grazie a una supremazia territoriale che è migliore per esempio di quelle di Verona e Sampdoria, ovvero squadre che hanno il loro punto migliore nella fase difensiva. In termini di pericolosità si potrebbe fare meglio, ma qui influisce molto il fatto che non ci sia una reale alternativa a German Denis, che dunque spesso e volentieri si deve sobbarcare tutto il lavoro offensivo senza avere un costante appoggio da parte dei compagni di reparto e di squadra.

© Riproduzione Riservata.