BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Rugby 6 Nazioni/ Irlanda-Italia, il pronostico di Antonio Raimondi (esclusiva)

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

RUGBY 6 NAZIONI 2014, IRLANDA-ITALIA: IL PRONOSTICO DI ANTONIO RAIMONDI (ESCLUSIVA) – Nuovo appuntamento con il 6 Nazioni di rugby. Oggi pomeriggio alle 15,30 a Dublino si gioca Irlanda-Italia. Partita importante per rilanciare gli azzurri, che finora in questa edizione del torneo hanno collezionato tre sconfitte, l'ultima contro la Scozia, un rovescio beffardo perché maturato negli ultimi minuti dell'incontro disputato due settimane fa a Roma. Sarà difficile però fare risultato proprio a Dublino, contro una squadra molto forte e anche desideroso di rivalsa dopo la sconfitta di misura patita a Londra contro l'Inghilterra (13-10) nella scorsa giornata, ed è annunciata in grande forma. Bisognerà quindi che la formazione allenata dal tecnico francese Jacques Brunel riesca ad interpretare il match in modo perfetto per cercare di ottenere un risultato positivo. L'Irlanda in ogni caso partirà favorita, anche perché è in lizza con Galles, Francia e Inghilterra per aggiudicarsi il 6 Nazioni e non potrà certo permettersi passi falsi se vorrà ottenere il successo finale. Per gli azzurri invece ci sarà il rischio di arrivare ultimi e di 'conquistare' così il tanto famoso Cucchiaio di legno. Gli altri incontri di questa quarta giornata del Torneo saranno Scozia-Francia, oggi a Edimburgo alle 17.00, e domani Inghilterra-Galles a Twickenham alle 15.00. Per presentare Irlanda-Italia abbiamo sentito il telecronista delle partite della nazionale azzurra, Antonio Raimondi. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Come giudica finora l'Italia in questo 6 Nazioni? Purtroppo non abbiamo fatto delle grandissime partite finora. La squadra non è riuscita ad avere sempre delle performance ad alti livelli. Abbiamo subito un calo vistoso nelle partite con la Francia e la Scozia nei secondi tempi.

Nonostante i risultati negativi il pubblico risponde sempre alla grande... Il pubblico ha capito il significato di questo sport, che non è legato solo al risultato. Ci sono passione ed entusiasmo per la Nazionale: i biglietti dell'incontro con l'Inghilterra sono già esauriti...

Sarà molto difficile la trasferta in Irlanda? Sì, bisogna ammetterlo, anche perché l'Italia dovrà recuperare sul piano psicologico dopo la sconfitta negli ultimi minuti con la Scozia. Speriamo che ci sia una reazione, una prova d'orgoglio dei nostri giocatori: sarebbe molto importante per non sprecare tutto quello che abbiamo fatto in questi anni.

Come dovremo giocare per vincere? Dovremo pestare gli irlandesi come canguri! Al di là di questa battuta, dovremo giocare con tanta aggressività, tanta voglia di combattere, dare tutto.

Cosa ci sarà da temere dell'Irlanda? Tutto direi, è una Nazionale in un grande momento di forma, ha perso a Londra di soli tre punti e ha strapazzato Galles e Scozia. Sono forti in attacco, hanno aggressività, una grande organizzazione di gioco e si esaltano quando giocano in casa, come in questa partita.

Rischiamo di prendere veramente il famoso Cucchiaio di legno?


  PAG. SUCC. >