BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Medagliere Paralimpiadi Sochi 2014/ Seconda giornata: i podi di oggi (domenica 9 marzo)

Pubblicazione:domenica 9 marzo 2014

Infophoto Infophoto

PARALIMPIADI SOCHI 2014, IL MEDAGLIERE (9 MARZO) – Cinque gare hanno assegnato medaglie nella giornata di oggi alle Paralimpiadi Invernali di Sochi 2014. Nello sci alpino, era la giornata dei super-G maschili, nelle tre versioni per gli ipovedenti, standing e sitting. Il nome più illustre che troviamo sul podio è quello dell'austriaco Matthias Lanzinger, sciatore in Coppa del Mondo fino all'incidente a Kvitfjell del marzo 2008 che chiuse la sua carriera tra i 'normodotati', ma non la sua passione per lo sci. Lanzinger ha ottenuto la medaglia d'argento nella categoria standing, alle spalle del connazionale Markus Salcher. Grande doppietta quindi per l'Austria, stesso risultato che è stato ottenuto dal Giappone nel super-G sitting, nel quale la medaglia d'oro è andata ad uno straordinario Akira Kano, capace di infliggere oltre due secondi di distacco al più immediato inseguitore, cioè il connazionale Taiki Morii. Tra gli ipovedenti, invece, il successo è andato allo slovacco Jakub Krako, che ha saputo precedere l'americano Mark Bathum e il canadese Marc Marcoux in una gara molto più incerta, che si è decisa sul filo dei centesimi, essendo stati i tre atleti racchiusi nello spazio di soli 19/100. Risultati deludenti per gli azzurri: solo Hans Joerg Lantschner è arrivato al traguardo, quattordicesimo nella categoria standing. Gli altri due titoli sono stati assegnati nello sci di fondo, entrambi nella categoria sitting, sulla distanza di 15 km per gli uomini e di 12 km per le donne. In campo maschile è stato un vero e proprio trionfo della Russia: tripletta per i padroni di casa (come nella 50 km che due settimane fa ha chiuso le Olimpiadi) con la vittoria per Roman Petushkov in 40'51”6, davanti ai connazionali Irek Zapirov e Aleksandr Davidovich. Invece tra le donne il successo è andato a Lyudmyla Pavlenko, che ha regalato una grande gioia all'Ucraina in questi giorni così difficili per questa nazione, che certamente proverà un piacere particolare nel sentire le note del proprio inno suonate proprio in Russia. Il secondo posto è andato a Oksana Masters (Usa), medaglia di bronzo alla russa Svetlana Konovalova.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL MEDAGLIERE DELLE PARALIMPIADI INVERNALI SOCHI 2014 E I PODI DI OGGI (DOMENICA 9 MARZO)


  PAG. SUCC. >