BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Bologna-Sassuolo (0-0): i voti e il tabellino della partita (Serie A, 27^ giornata)

Le pagelle di Bologna Sassuolo (0-0): i voti e il tabellino della partita. Finisce 0-0 il derby d'Emilia: i neroverdi con Di Francesco tornano a fare punti dopo sette sconfitte consecutive

Foto InfophotoFoto Infophoto

Finisce 0-0 tra Bologna e Sassuolo. Un punto per uno che non accontenta nessuno; al di là dei giochi di parola, il derby emiliano regala pochissime emozioni e lascia inalterate le cose in classifica. Restano ultimi i neroverdi che quantomeno tornano a fare punti dopo sette sconfitte consecutive, mentre il Bologna sulla carta guadagna un punto sulla terzultima posizione ma non si può dire soddisfatto per un pareggio casalingo contro il fanalino di coda del campionato. E così, tutto rimandato a giornate migliori, se ci saranno. Poco, anzi pochissimo. Il Bologna è la squadra che va più vicina al gol, che ci prova; tuttavia i ragazzi di Ballardini non sembrano spingere sul serio, come ad accontentarsi di non prenderle. Il Sassuolo poi è troppo spaventato dalla prospettiva di perdere ancora: ne esce una sfida nella quale si pensa solo a non uscire con le ossa rotte. Entrambe ce la fanno, ma così non ci si salva. Le aggravanti sono soprattutto per la squadra di Davide Ballardini, che giocava in casa contro una squadra in netta difficoltà. Non essere riusciti a impensierirla e a prendersi la vittoria è un dato amaro per i felsinei, che potevano sfruttare questo turno per fare un passo forse decisivo verso la salvezza e invece si ritrovano costretti a dover prendersi tre punti altrove. Cosa che potrebbe non accadere. Torna Di Francesco in panchina e la squadra con un moto d'orgoglio - e per un avversario non strepitoso - non prende gol e torna a fare punti. Vedendo il bicchiere mezzo pieno bisogna assolutamente ripartire da qui per costruire una salvezza che rimane missione disperata. L'imperativo è sfruttare al massimo i turni casalinghi, poi si vedrà quanta strada si sarà fatta. Certo, davanti bisognerà tornare a osare di più. Cerca di intervenire il meno possibile e ce la fa: ammonisce due giocatori del Sassuolo giusto perchè non poteva farne a meno, poi Paponi nel finale. Dopo aver fischiato in Milan-Juventus si ritrova in piena corsa per la salvezza; altri palcoscenici, ugualmente bravo e in crescita.