BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EUROPA LEAGUE/ Video, Juventus-Lione (2-1): gol, sintesi e highlights della partita (ritorno quarti)

Video Juventus Lione (2-1): i gol di Pirlo, Briand e Marchisio. I bianconeri soffrono, ma poi trovano la rete della tranquillità e si qualificano alla semifinale di Europa League 2013-2014

Foto Infophoto Foto Infophoto

VIDEO JUVENTUS-LIONE (2-1): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS (EUROPA LEAGUE, RITORNO QUARTI) - Nonostante la vittoria e la qualificazione della Juventus, il match con il Lione è stato abbastanza equilibrato e la Juventus ha faticato per conquistare il passaggio del turno. I dati della partita mostrano questo sostanziale equilibrio. La Juventus ha infatti avuto un maggior possesso palla degli avversari, del 56% contro il 44%. Però si è resa meno pericolosa sotto porta in termini di conclusioni: i bianconeri hanno infatti calciato solo due volte nello specchio della porta avversaria, mentre i francesi hanno impegnato Buffon in quattro interventi. Anche per quanto riguarda le occasioni nate da calci piazzati il Lione ha avuto la meglio sui bianconeri dato che ha avuto a disposizione cinque corner contro i due della Juventus. Il vantaggio territoriale del Lione è stato inoltre del 22% contro il 18% dei padroni di casa che hanno dunque subito gli attacchi francesi. In ogni caso, forte del vantaggio dell'andata e delle giocate dei propri campioni ( come quella di Pirlo), la Juventus con anche un po' di fortuna è riuscita a qualificarsi alle semifinali.

I GOL: La partita tra Juventus e Lione è terminata con il risultato di 2 a 1 a favore della squadra di Conte. La vittoria ha consentito ai bianconeri di approdare in semifinale. Due sono le reti arrivate nella prima frazione di gioco. Al 4' la Juventus è passata subito in vantaggio con Pirlo: il centrocampista italiano ha calciato una punizione dal limite dell'area e ha tirato il pallone sopra la barriera lasciando spiazzato il portiere avversario e portando in vantaggio la propria squadra. Al 17' è poi arrivato il pareggio del Lione con Briand: sugli sviluppi di un corner battuto corto, è arrivato un traversone per Briand che ha insaccato con un preciso colpo di testa mandando prima il pallone sul palo e poi in rete. Nella ripresa la Juventus ha trovato poi il gol del definitivo vantaggio al 66' con Marchisio: su un contropiede dei bianconeri, Pirlo ha cambiato gioco da sinistra a destra per Isla che ha servito al limite dell'area Marchisio; il tiro del centrocampista è stato deviato da Umtiti, spiazzando un incolpevole Lopes. Così la Juventus ha vinto la partita è si andrà a giocare le semifinali di Europa League.

DICHIARAZIONI: Così Conte, allenatore della Juventus, ha commentato il passaggio del turno della propria squadra: "Io penso che quando si raggiungono questi livelli si incontrano squadre ottime, ben messe in campo. Non perché ti chiami Juventus ti trovi davanti tappeti rossi o puoi pensare di vincere sempre. Chi pensa che tutto sia facile solo perché ci si chiama Juventus sbaglia di grosso, c'è sempre un percorso da seguire. Quest'anno anche se la competizione è diversa stiamo facendo un percorso importante, la Juventus non raggiungeva questi risultati in una competizione europea da 10 anni". Dall'altro lato Garde ha commentato con rammarico l'eliminazione della sua squadra dall'Europa League: "Non ho molto rimpianti, forse per quei tre gol che abbiamo concesso in queste due partite, tre gol un po' particolari: il calcio di punizione di Pirlo, che era meraviglioso. Però c'è questo gol all'andata all'85' e questo tiro deviato alla fine della partita di stasera. Insomma, è un po' particolare come situazione. Avrei preferito che magari la Juve avesse dimostrato maggiore superiorità nel campo, ma non bisogna avere comunque rimpianti. Sì, devo dire che all'intervallo sentivamo di esserci avvicinati all'impresa, perchè mancava soltanto un gol da segnare, sapevamo che nel secondo tempo avremmo avuto delle opportunità. Ci sono sempre dei rimpianti quando si esce da una competizione del genere, ma bisogna riconoscere anche la superiorità della Juve. Anche se in queste due partite non si è vista così tanta differenza".

La Juventus batte il Lione 2-1 nel ritorno dei quarti di finale di Europa League ed è la prima squadra italiana a qualificarsi per la semifinale di questa competizione. L'ultima, la Fiorentina, lo aveva fatto nel 2008 ma si trattava ancora di Coppa UEFA. I bianconeri soffrono: segnano subito con l'ennesima punizione di Andrea Pirlo (la sesta stagionale) ma alla prima occasione utile i transalpini pareggiano con un velenoso colpo di testa di Briand e per tutto il primo tempo tengono il pallino del gioco, non rendendosi mai particolarmente pericolosi (a parte un tiro da fuori area di Gonalons che Buffon respinge). Nel secondo tempo i bianconeri si ricompongono quel tanto che basta per tenere il Lione lontano dall'area di rigore e segnano con Marchisio (tiro deviato) il gol della tranquillità.  Tevez arriva al limite dell'area con la solita azione arrembante e viene atterrato da Bakary Kone, forse cercando leggermente il fallo. Batte Pirlo: tiro morbido che scavalca la barriera e si infila all'angolo alla destra di Anthony Lopes, totalmente sorpreso dalla traiettoria tanto da non abbozzare nemmeno l'intervento. Bella azione del Lione che porta Tolisso dentro l'area sul lato destro; il terzino destro transalpino si impappina al momento del cross ma riesce comunque a colpire il pallone, forse già uscito oltre la linea di fondo. Il guardalinee assegna il calcio d'angolo, il Lione lo batte corto per un cross che spiove morbido e lento sul secondo palo ma Marchisio si fa sorprendere da Briand coprendo male la sua zona, colpo di testa verso l'angolino che assume una traiettoria strana. Buffon tocca, ma il pallone impatta sul palo alla sua sinistra e si infila in porta.  La Juventus trova il gol della tranquillità al 68' minuto. Merito di Claudio Marchisio e della fortuna: il centrocampista bianconero avanza indisturbato fino ad arrivare ai 20 metri, poi calcia in porta. Pallone destinato alla destra di Anthony Lopes che ci va, ma sulla strada la sfera impatta sul corpo di Umtiti e la deviazione cambia completamente la traiettoria, che spiazza il portiere e si infila in porta.

Alle ore 21,05 di questa sera si gioca Juventus-Lione, partita valida per il ritorno dei quarti di finale di Europa League 2013-2014. Per i bianconeri questa è la serata che può consegnare la semifinale: all'andata il gol di Leonardo Bonucci ha deciso la sfida della Gérland e dunque c'è il vantaggio di poter ottenere due risultati su tre per superare il turno e trovarsi tra le prime quattro squadre del torneo. Il traguardo della finale casalinga (si giocherà allo Stadium) è vicino: a dicembre, quando il Galatasaray l'aveva eliminata dal girone di Champions League, i bianconeri lo consideravano come un ripiego e una "seccatura" sulla strada verso il terzo scudetto consecutivo. Adesso, anche in virtù del fatto che i punti di vantaggio sulla Roma sono 8 quando mancano sei giornate al termine della stagione, Antonio Conte vuole fortemente mettere le mani sul trofeo, che manca in bacheca dal 1992-1993 (si chiamava ancora Coppa UEFA) e in più in generale sarebbe il primo titolo internazionale dal trittico Champions League-Supercoppa Europea-Intercontinentale del 1996 (la Supercoppa si giocò a gennaio 1997). Lunedi sera i bianconeri giocheranno poi il posticipo di campionato a Udine: partita importante perchè se vinta sarebbe quasi il sigillo sul tricolore, ma intanto non ci si pensa e si affronta il Lione, che nella Ligue 1 cerca disperatamente di riprendere un nono posto che è lontano 9 punti. Arbitra l'incontro lo spagnolo Alberto Undiano Mallenco, coadiuvato dai guardalinee Raul Cabanero Martinez e Juan Yuste con giudici di porta Fernando Teixeira e Javier Estrada; quarto uomo José Miranda, il delegato UEFA è lo svedese Khennet Tallinger. Per seguire Juventus-Lione potete andare su Premium Calcio e Premium Calcio HD (canali 370 e 381) con anche lo streaming video gratuito e riservato a tutti gli abbonati grazie a Premium Play; telecronaca di Sandro Piccinini, commento tecnico di Aldo Serena, contributi e interviste da bordocampo di Monica Vanali e Gianni Balzarini. Sul secondo flusso audio telecronaca tifosa di parte bianconera ad opera di Claudio Zuliani; e attenzione, perchè Juvents-Lione sarà anche in chiaro (con gli stessi telecronisti) su Canale 5, con conseguente streaming video grazie a Video Mediaset (www.video.mediaset.it). Per chi volesse rimanere sintonizzato anche con gli altri campi consigliamo Sky SuperCalcio (canale 204, commento di Andrea Marinozzi) e Premium Calcio 2 (canale 372) per gli highlights in tempo reale delle quattro partite. L'alternativa è data da Sky Sport 1 e Sky Calcio 1, e ovviamente dallo streaming video gratuito per tutti gli abbonati grazie a Sky Go; telecronaca di Riccardo Trevisani, commento tecnico di Massimo Mauro, da bordocampo interventi di Andrea Paventi e Giovanni Guardalà. Potrete seguire come sempre gli aggiornamenti in tempo reale affidati ai social network: su Facebook le pagine ufficiali si chiamano Juventus e OL - Olympique Lyonnais, ma c'è anche quella del torneo . Su Twitter, gli account di riferimento sono @EuropaLeague, @juventusfc e .

© Riproduzione Riservata.