BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Sci alpino/ News, Lara Gut: miglioro seguendo un percorso preciso. La stagione? Sono tra le tre migliori al mondo... (esclusiva)

Lara Gut nel corso del supergigante di Sochi (Infophoto) Lara Gut nel corso del supergigante di Sochi (Infophoto)

È molto semplice, per essere veloce bisogna fare tutte le porte nel minor tempo possibile; cercando di aggredire il pendio ed il tracciato sempre alla ricerca della massima pendenza é evidentemente la via più rapida. Essermi allenata spesso con i maschi grazie alla mia squadra privata é stato fondamentale, ho imparato da loro e le loro linee molto più dirette sono state di grande ispirazione.
La differenza di statura e peso rispetto a, per esempio, Riesch, Vonn e Maze, in cosa ti danneggia e dove invece è un punto di forza? Chiaramente qualche centimetro in più e qualche chilo in più a volte non darebbero neanche fastidio, però l'importante é saper gestire il proprio fisico perché essere alta comporta avere delle leve lunghe e nelle discipline tecniche non é sempre un vantaggio. Io sono piccola, ho bisogno di meno spazio per passare tra le porte e il vincolo dei miei sci.
Com'è sviluppata la vita di uno sciatore "fuori stagione"? Sei mesi di pausa non sono pochi, al di là di meritate vacanze quali sono i passi da seguire per tornare al top il prossimo autunno? Mi fa ridere la parola "fuori stagione", veramente c'é qualcuno che crede che gli atleti quando non gareggiano se ne vanno in vacanza per mesi? D'estate la mole di lavoro raddoppia perché é con quello che si é fatto l'estate che poi si é veloci l'inverno. Sono sulla neve fino a fine aprile perché le condizioni d'innevamento sono sensazionali, sarebbe uno spreco non sciare! Poi andrò due settimane in ferie al mare e da metà maggio ricomincio con la preparazione atletica e gli esami a scuola, é un periodo bello massacrante. Poi da luglio si torna sulla neve e in un battibaleno la stagione é alle porte.
Quali sono i progetti per il futuro? Quest'anno non sei andata troppo lontana dalla Coppa del Mondo generale… hai mai pensato di competere anche nello slalom? Il mio unico progetto é di sciare bene, se riesco a fare ogni giorno quello che sono veramente capace a fare poi possono arrivare anche i risultati. Mio papà mi ha sempre ripetuto che é il percorso ad essere importante, il risultato é una conseguenza. Sto costruendo la mia carriera con questa filosofia.
(Claudio Franceschini) 

© Riproduzione Riservata.