BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Bologna-Parma: le ultime novità (Serie A, 33a giornata)

Roberto Donadoni, allenatore Parma (Foto Infophoto) Roberto Donadoni, allenatore Parma (Foto Infophoto)

Roberto Donadoni nella conferenza stampa ha parlato molto anche dei giocatori del Parma convocati in Nazionale: "Antonio Cassano ha messo molto di suo ma il contributo da parte del gruppo è stato grande. Anche la città di Parma ha influito. Ora gli si apre un'altra possibilità: dovrà essere bravo a meritarsi la chiamata per i Mondiali. Nel complesso sono felice per i ragazzi. Ci sono alcuni giocatori come Cassani che meriterebbero attenzione alla luce di un campionato eccellente. Ma questo poker con Mirante, Paletta e Parolo è già un motivo di grandissimo orgoglio per la società e per lo staff tecnico. Prevedo grande determinazione da parte del Bologna, com'è giusto che sia. Noi dovremo fare altrettanto, scendendo in campo come se avessimo contro il Napoli o la Juventus. Aspetto conferme dal punto di vista dell'interpretazione della gara, nasce tutto da qui. Non possiamo pensare sia una partita facile, dobbiamo avere fame tanto quanto il Bologna, poi i valori usciranno fuori. L'obiettivo è importante per entrambi, loro devono salvarsi e noi vogliamo andare in Europa. Non faccio per ora nessun tipo di bilancio, ha senso farli alla fine, poi tireremo le somme su quanto è stato fatto. La classifica non si era mossa per 8 giorni, dopo il Napoli è capitato e questo dimostra come ogni partita possa farci compiere un grande salto. Dobbiamo pensare solo a casa nostra, dovremo essere al 100%”. Si gioca con il 4-3-3: Amauri rientra dalla squalifica, mentre Schelotto e Biabiany saranno gli esterni al suo fianco. Acquah e Gargano, che si rivede titolare, proteggono l'impostazione di Marchionni, confermato come regista davanti alla difesa in quello che è ormai il suo ruolo. 

La scorsa settimana Donadoni ha gettato nella mischia il giovane Cerri, che ha fatto grandi cose nelle formazioni giovanili del Parma e lo scorso febbraio ha segnato 5 gol nel Torneo di Viareggio. Vedremo se oggi il tecnico ducale gli vorrà dare più minuti, la stoffa c'è e naturalmente serve un po' di esperienza che si può creare soltanto giocando. Gobbi, Munari e Obi potrebbero essere la soluzione più immediata qualora ci sia bisogno di maggior dinamismo, c'è anche la qualità di Palladino.

Sono ancora fermi Jherson Vergara per problemi muscolari e Nicola Pozzi, operato al legamento crociato del ginocchio; Cassano non ha ancora recuperato dalla contusione al piede che gli ha procurato fastidi e gli ha impedito di scendere in campo nelle ultime due partite.