BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati Serie A/ La classifica aggiornata, Udinese-Juventus 0-2 (Oggi 14 aprile 2014, 33ma giornata)

Risultati Serie A live. Entra nel vivo la 33a giornata. Dopo i due anticipi di ieri sera, fra oggi mezzogiorno e domani sera si concluderà un nuovo entusiasmante weekend calcistico

Clarence Seedorf, allenatore del Milan (Foto Infophoto) Clarence Seedorf, allenatore del Milan (Foto Infophoto)

Al 26' minuto di gioco Udinese 0 Juventus 2. Gli ospiti vanno di fretta e trovano il raddoppio: segna Fernando Llorente, che sotto porta infila con un piatto destro a seguito di un'azione confusa sviluppatasi su calcio d'angolo. Il tiro dalla bandierina era stato generato da Giovinco, che stavolta con il destro a giro aveva chiamato Scuffet alla parata bassa. E' il quattordicesimo gol in campionato per Llorente, il sedicesimo in stagione. 

Al 16' minuto di gioco si sblocca la partita del Friuli: Udinese 0 Juventus 1. Il gol del vantaggio per la capolista è di Sebastian Giovinco, bellissimo: un sinistro a giro sul palo lungo sul quale Scuffet non può arrivare. Secondo gol in campionato per l'attaccante. 

E' iniziata anche l'ultima partita in programma nella 33^ giornata del campionato di Serieb A: allo stadio Friuli Udinese 0 Juventus 0, i campioni d'Italia cercano di ripristinare le distanze sulla Roma, i friulani sono tranquilli ma vogliono una vittoria di prestigio. Arbitra Rizzoli. 

La classifica di Serie A con la vittoria del Milan sul Catania (risultato finale 1-0 in virtù del gol di Montolivo) vede inserirsi una contendente di lusso per l'Europa League, ora dista solo a tre punti: Seedorf e i suoi ci possono provare 

Questa sera risultato che può contare moltissimo nella rincorsa dell'Europa da parte del Milan di Seedorf. Il Catania è agguerritissimo e deve cercare di strappare almeno un pareggio, difficile, ma farà di tutto per riuscirci. Le due squadre stanno effettuando il riscaldamento, e ambedue sono molto offensive. Scopriremo presto se in questa domenica di super-gol anche Milan Catania si farà notare... 

Risultati di Serie A davvero pazzeschi per questa 33ma giornata di Campionato. La classifica non cambi amolto nelle sue posizioni, ma le partite sono state davvero spettacolari, ricchissime di gol e da cardiopalma fino all'ultimo minuto. Ben due partite con sei gol (Livorno Chievo e Napoli Lazio), e addirittura una con otto reti (Verona Fiorentina), per non parlare di Torino-Genoa, con il risultato finale totalmente ribaltato in due minuti dal 94' al 96'. Davvero una giornata emozionante, condita da tre espulsioni, e sopreattutto, mentre si aspetta il posticipo di stasera tra Milan e Catania e la partita di domani tra Udinese e Juventus, da ben 29 reti. Considerando l'impatto dei risultati delle partite sulla classifica di Serie A, vediamo peroò che nulla cambia nelle posizioni di testa, per le Coppe o nelle zone basse della classifica. Si muove un po' la zona centrale della classifica con il Torino che affianca la Lazio a 48 punti e supera Atalanta e Verona, oggi sconfitte. Ma lo spettacolo continua stasera, mancano ancora due risultati per completare la classifica di questa giornata... 

Un calcio di rigore realizzato da Alessandro Matri e un gol di Aquilani che ribadisce in rete una potente conclusione di Cuadrado fissano il risultato sul 2 a 5 

Ancora un gol in Sampdoria Inter, questa volta il risultato lo arrotonda Palacio capitalizzando una rifinitura di Ricky Alvarez 

Gol di Higuain che fissa il risultato sul 3-1 su assist di Insigne e tiro che fa secco Berisha

Splendido sombrero di Iturbe su Pizarro che lo stende in area. Rigore concesso dall'arbitro e trasformato da Luca Toni. 

Fiorentina che compie l'operazione rimonta sul Verona e fissa il risultato sul 3-1 con il gol di Borja Valero che da due passi insacca sulla respinta di Rafael sul colpo di testa di Aquilani

Risultato totalmente ribaltato in Napoli-Lazio grazie al gol di Higuain su calcio di rigore, costato peraltro l'espulsione di Lorik Cana

Doppio colpo che mette al sicuro il risultato in Sampdoria Inter, grazie a due reti in due minuti, la prima di Walter Samuel e la seconda nuovamente di Mauro Icardi. Il primo sugli sviluppi di un calcio d'angolo con un preciso colpo di testa, il secondo con un bel tiro di sinistro ancora sull'asse Palacio-Icardi

Gli ultimi due gol del primo tempo sono di Alberto Paloschi e Alberto Aquilani: entrambi valgono vittorie esterne molto importanti per Chievo e Fiorentina, in questo momento la Viola sarebbe praticamente certa del quarto posto mentre i clivensi sono decisamente fuori dalla zona retrocessione. 

Risultato che torna in parità tra Livorno e Chievo grazie al calcio di rigore realizzato da Paulinho. Il penalty è stato concesso per un fallo di Rigoni in area proprio su Paulinho, che segna il gol spiazzando Agazzi

Risultato che cambia ancora in Verona Fiorentina in virtù del gol di Cuadrado che dopo un assist incredibile di Borja Valero che mette il colombiano a tu per tu con Rafael che non ha scampo

Risultato che cambia anche in Napoli-Lazio grazie al gol di Senad Lulic che pesa come un macigno sulle spalle dei partenopei che potrebbero definitivamente vedere sfumare la speranza di riacciuffare la Roma. Dribbling secco su Albiol e tiro sul palo lontano su cui Reina nulla può 

Raddoppio del Chievo contro il Livrono con il gol di Cyril Thereau che ribalta il risultato della partita. Ancora Paloschi protagonista con un cross in area di rigore su cui si avventa abilmente Thereau che batte di testa il povero Bardi.

Sala rompe l'equilibrio e cambia il risultato di Verona-Fiorentina siglando il gol del vantaggio scaligero ribadendo in rete di testa un gran tiro di Iturbe neutralizzato solo parzialmente da Neto 

Risultato che cambia in Sampdoria Inter grazie al gol di Mauro Icardi, che mette a segno il primo punto a suo favore nella lotta personale con Maxi Lopez, sfida nella sfida di oggi. Un gol facile-facile, sottomisura, che sfrutta il cross di Palacio dalla destra

Pareggio immediato di Paloschi che riporta il risultato di Livorno-Chievo in parità con un gol bellissimo. Un tiro a incrociare che fa secco Bardi imparabilmente su assist di un ottimo Rubin

Risultato che cambia in Livorno-Chievo grazie al gol di Siligardi che sfrutta al massimo l'assist di Mesbah e di testa dall'interno dell'area di rigore batte Agazzi

E' finita la prima partita della domenica: Bologna 1 Parma 1. I gol sono di Cherubin e Palladino; il Bologna sale a 28 punti ma non riesce a scappare mettendosi in salvo, mentre i ducali rischiano di perdere terreno nella corsa al sesto posto. Entrambe devoo comunque aspettare i risultati delle rispettive rivali per sapere se questo pareggio possa essere tutto sommato positivo  o meno. 

Risultato che cambia ancora al Dall'Ara: Bologna 1 Parma 1. Al 79' minuto crolla la speranza dei felsinei di prendersi 3 punti fondamentali quando Palladino colpisce di prima intenzione, con il sinistro, un pallone che arriva con un cross da destra di Biabiany; traiettoria ad incrociare a Curci battuto. C'è ancora tempo tuttavia per trovare il gol della vittoria, ma questo vale anche per il Parma che adesso ha l'inerzia dalla sua parte. 

Risultato che cambia alla fine del primo tempo tra Bologna e Parma con un gol pesantissimo siglato da Cherubin. Azione caparbia e ficcante dei flesinei che riescono a battere Mirante con un gran tiro di Cherubin dal centro dell'area di rigore che sfrutta benissimo l'assist di Christodoulopoulos 

Entrerà nel vivo quest’oggi la 33ma giornata di Serie A, e i risultati delle partite dipingeranno una classifica che potrebbe dare verdetti pesanti. Dopo i due anticipi di sabato sera Sassuolo-Cagliari (risultato finale 1-1 per le reti di Zaza e di Ibraimi su rigore) e Roma-Atalanta (3-1 il risultato finale dopo una partita spettacolare con gol di Taddei, Ljajic, Gervinho e Migliaccio), in campo fra oggi e domani le restanti squadre a comporre il turno. Ecco il programma completo delle partite che si disputeranno: Bologna-Parma, Torino-Genoa, Milan-Catania, Livorno-Chievo, Sampdoria-Inter, Udinese-Juventus, Hellas Verona-Fiorentina, Napoli-Lazio. La capolista Juventus, che con 84 punti conquistati è tornata a 8 punti di distanza dalla Roma, giocherà domani sera alle ore 21.00 allo stadio Friuli, per affrontare i padroni di casa dell’Udinese. Un impegno davvero interessante alla luce del fatto che la Vecchia Signora potrebbe sentire le stanchezze di Coppa dopo la gara contro il Lione di giovedì scorso. Bellissima sfida anche allo stadio San Paolo dove il Napoli ospiterà la Lazio: il club partenopeo si terrà stretto il terzo posto ma i biancocelesti (settimi a quarantotto punti e a due lunghezze da Inter e Parma) cercheranno la vittoria ad ogni costo in modo da non perdere il treno che porta in Europa League. La Fiorentina, quarta in classifica, volerà allo stadio Bentegodi di Verona per sfidare l’Hellas: una gara spettacolare fra due squadra offensive che giocano a viso aperto. Sarà interessante anche vedere all’opera Luca Toni e Romulo, i due grandi ex dell’incontro. Fra i match sicuramente più caldi di questa 34esima giornata, vi è senza dubbio la partita in programma oggi pomeriggio alle ore 15.00 allo stadio Marassi fra la Sampdoria e l’Inter. I nerazzurri stanno attraversando un momento di crisi con una sola vittoria nelle ultime cinque partite e dovranno obbligatoriamente vincere a Genova se vorranno mantenere viva la speranza Europa League. La Samp è già salva a quota 41 e potrà giocare a viso aperto: sarà una partita tutta da vivere. Il Parma volerà a Bologna alle ore 12.30 per il classico anticipo di mezzogiorno: il derby emiliano vedrà di fronte due squadre in piena corsa per i rispettivi obiettivi. Da una parte i gialloblu di Donadoni, che puntano ad entrare in Europa, dall’altra i rossoblu di Ballardini, che a quota 27 punti vedono la zona retrocessione maledettamente vicina. Sfida di metà classifica fra il Torino e il Genoa allo stadio Olimpico mentre il Milan, in campo questa sera alle 20.45, avrà la possibilità di proseguire la propria striscia di risultati utili consecutivi, ospitando a San Siro il Catania, che in settimana ha esonerato Maran e che pare già con un piede in Serie B. Infine la partita dell’Armando Picchi fra il Livorno e il Chievo, un match che sa di spareggio salvezza vista la posizione in classifica occupata dalle due compagini.