BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Morto Dylan Tombides/ News, chi era l'attaccante del West Ham, scomparso oggi

Chi era Dylan Tombides, attaccante ventenne del West Ham: australiano di origine greca, giocava nella squadra riserve. Sognava una grande carriera, si è arreso a una spietata malattia

Dylan Tombides, australiano di origine greca, era nato l'8 marzo 1994Dylan Tombides, australiano di origine greca, era nato l'8 marzo 1994

Non ce l'ha fatta. La sua battaglia contro il cancro si è conclusa oggi, 18 aprile 2014: è morto a soli 20 anni l'attaccante centrale del West Ham. Australiano di origine greca (nato a Perth), a 15 anni era già tenuto d'occhio da diversi club; giocava allora in patria, poi si era trasferito ad Hong Kong. Nel 2010 il West Ham se lo era assicurato inserendolo nella squadra riserve; la prima squadra arrivava il 22 maggio del 2011 quando Kevin Keen, succeduto la settimana precedente all'esonerato Avram Grant, lo portava in panchina senza tuttavia farlo esordire in una gara di fine stagione contro il Sunderland. L'esordio avveniva invece in Coppa di Lega, il 25 settembre del 2012: contro il Wigan, Sam Allardyce lo mandava in campo all'84' minuto per sostituire Gary O'Neil. Un sogno per il giovane Tombides, che sperava di fare carriera con la squadra di Londra e poi magari partire per altri lidi. Una grande squadra, i successi con la nazionale australiana con cui aveva giocato 9 partite (con un gol) con le selezioni giovanili. Ma allora la brutta, bruttissima notizia era già arrivata: e proprio nel corso del Mondiale Under 17, una straordinaria vetrina per giocatori come lui. Un controllo antidoping casuale dopo una pesante sconfitta, 0-4 contro l'Uzbekistan; una procedura di routine, e invece gli veniva scoperto un tumore ai testicoli. Iniziava il calvario per il giovane Dylan: la chemioterapia, le cure, l'ansia per non sapere come sarebbe finita. Nel 2012 i medici gli davano un barlume di speranza: gli dicevano che sì, si sarebbe rimesso e sarebbe potuto tornare a giocare. Effettivamente, così succedeva. Tombides, nella squadra riserve del West Ham, rientrava nei ranghi con la testa completamente priva di capelli, segno tangibile della terribile lotta che stava compiendo; giocava 87 minuti nella vittoria per 3-0 contro l'Aston Villa (un assist) poi segnava in una clamorosa vittoria per 5-4 in casa del Newcastle. Otto partite, fino al Chelsea: poi, a fine novembre, la situazione peggiorava. Dylan non giocava più, oggi la tristissima notizia. La battaglia contro il tumore è stata persa; ma il suo nome resterà scritto per sempre ad Upton Park, e tra i tifosi. Anche se non era famoso, anche se ancora sgomitava per farcela.

© Riproduzione Riservata.