BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ATP Montecarlo 2014/ Streaming video e diretta tv, Warinka-Ferrer 6-1 7-6, Federer-Djokovic 7-5 6-2. Derby svizzero in finale (tennis, semifinali)

Pubblicazione:sabato 19 aprile 2014 - Ultimo aggiornamento:sabato 19 aprile 2014, 16.59

La terra rossa di Montecarlo La terra rossa di Montecarlo

TENNIS ATP MONTECARLO 2014 STREAMING VIDEO E DIRETTA TV COME SEGUIRE LE PARTITE (SEMIFINALI) - Tempo di semifinali a Montecarlo: siamo in una delle location più suggestive al mondo, anche quando si tratta di giocare a tennis. Oggi nel Principato si decide quella che sarà la finale del torneo Master 1000 sulla terra rossa: potrete seguire le partite su Sky Sport 2 (canale 202 del satellite) con lo streaming video garantito grazie all'applicazione Sky Go, che è gratuita e riservata agli abbonati inserendo i dati del proprio abbonamento su skygo.sky.it. In alternativa come sempre vengono in aiuto i social network: Monte-Carlo Rolex Masters e ATP World Tour sono le pagine ufficiali di torneo e circuito di tennis maschile che trovate su Facebook, mentre su Twitter ci sono i profili @MCROLEXMASTERS e @ATPWorldTour, per avere tutte le informazioni in tempo reale sulle due partite. Le semifinali hanno perso il grande protagonista: il numero 1 del mondo Rafa Nadal, che a Montecarlo ha trionfato ininterrottamente dal 2005 al 2012, ha ceduto ieri all'amico David Ferrer in due set molto combattuti. Perderà punti nella classifica ATP ma, al di là di questo, si tratta di una notizia incredibile perchè ci aspettavamo il maiorchino dominante, come era accaduto lo scorso anno quando pure aveva perso la finale. Resta comunque in piedi il grande obiettivo del nono Roland Garros; prima, avrà Barcellona, Madrid e Roma per rifarsi di questa debacle. A sfidare David Ferrer (non prima delle 13:30) sarà Stanislas Wawrinka, che non ha nella terra la sua superficie preferita ma si è ricordato dei tanti allenamenti effettuati a Barcellona per superare di slancio Milos Raonic, che sul rosso invece perde parecchio del suo potenziale. Lo svizzero si rilancia dopo un periodo buio che aveva fatto seguito alla vittoria a sorpresa degli Australian Open, che l'hanno sgonfiato psicologicamente. E' una mina vagante, ma Ferrer su questo campo parte con un chiaro vantaggio. Nell'altra semifinale (non prima delle 15) è grande equilibrio: Roger Federer-Novak Djokovic. Precedenti 17-16 per lo svizzero che però è sotto 6-9 nelle ultime 15 e ha perso la finale di Indian Wells dello scorso marzo. Entrambi hanno sofferto in semifinale: Federer aveva un osso duro in Jo-Wilfried Tsonga, ha perso nettamente il primo set e nel tie break del secondo ha vinto 8-6, salvandosi per il rotto della cuffia dopo aver annullato ben 11 palle break all'avversario. Il francese è crollato di nervi e lasciato strada, così Roger, che qui aveva una wild card, può fare un altro salto nel ranking. Anche Djokovic è stato in difficoltà, perchè Garcia-Lopez non è assolutamente al suo livello ma sulla terra, da spagnolo, ha potuto quasi azzerare lo svantaggio. Almeno nel primo set, dove ha preso due break di vantaggio, se ne è fatto recuperare uno ma ha chiuso 6-4; Nole è stato bravo a rimanere lì e strappare il servizio decisivo per portare a casa la seconda partita, poi nel terzo ha sfruttato l'onda emotiva e il fatto che i grandi campioni (come Federer del resto) in queste situazioni non perdono quasi mai. E allora, spazio a una semifinale che a questo punto può essere come una finale anticipata: nessuno dei due è uno specialista di questa superficie, quello che ha centrato più successi sulla terra è senz'altro Federer ma forse in termini assoluti ha qualcosa in più Djokovic, almeno in questo periodo. Staremo a vedere...



© Riproduzione Riservata.