BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Lazio-Torino (risultato finale 3-3) live: Candreva all'ultimo respiro! (oggi 19 aprile 2014, Serie A 34^ giornata)

La diretta di Lazio-Torino, partita valida per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A 2013-2014: segui in temporeale la sfida dello stadio Olimpico di Roma dalle ore 15:00

Foto InfophotoFoto Infophoto

Al 95' minuto di gioco Lazio 3 Torino 3. All'ultima azione disponibile I biancocelesti acciuffano il definitivo pareggio e il marcatore è ancora Antonio Candreva, che sale a quota 11 in questo campionato. Il centrocampista laziale raccolgie un tiro mal direzionato di un compagno e fredda il portiere Padelli col destro, da distanza ravvicinata. Subito dopo l'arbitro fischia la fine dell'incontro, che in diretta all'Olimpico si conclude sul risultato di 3-3. 

All'89' minuto di gioco Lazio 2 Torino 3. Ventesimo gol in campionato di Ciro Immobile che riceve al limite dell'area, si gira rapidamente e scaglia un gran destro sul primo palo, conclusione tutta potenza che non lascia scampo al portiere Berisha.

Al 67' minuto di gioco Lazio 2 Torino 2. Partita ricca di colpi di scena: i granata riescono a trovare il pareggio per la seconda volta. L'autore del gol è il greco Panagiotis Tachtsidis, che realizza la sua prima rete in questo campionato (18 presenze tra Catania e Toro): cross dalla fascia sinistra e tiro al volo dell'ex romanista, che sorprende Berisha con un diagonale d'interno sinistro.

Al 61' minuto di gioco Lazio 2 Torino 1. Gol realizzato da Antonio Candreva che mette a segno la sua decima rete in questo campionato. Calcio di rigore concesso dall'arbitro per fallo del portiere granata Padelli, che in uscita bassa tocca il laziale Keita: dal dischetto Candreva sceglie il cucchiaio e beffa Padelli, per il nuovo vantaggio biancoceleste. Partita intensa in diretta allo stadio Olimpico.

Al 52' minuto di gioco Lazio 1 Torino 1. Pareggio granata messo a segno da Jasmin Kurtic, al suo primo gol in questo campionato. Azione di Meggiorini che riesce ad inserirsi nell'area laziale sul lato sinistro, il suo cross rasoterra viene sfruttato da Kurtic che sul secondo palo tira al volo d'interno destro, senza lasciare scampo al portiere biancoceleste Berisha. Torino in crescita nella prima fetta di ripresa.

Al 40' minuto di gioco Lazio 1 Torino 0. I biancocelesti si sono portati in vantaggio grazie al secondo gol in campionato di Stefano Mauri. Punizione dalla fascia destra, torre di Novaretti verso il secondo palo dove Mauri anticipa tutti e mette dentro. Secondo tempo in corso in diretta allo stadio Olimpico.

, ma i granata stanno crescendo. Al 39' minuto calcio di punizione dai 20 metri, lo specialista Bovo va sul pallone e spara un destro che supera la barriera e lascia immobile Berisha, che però viene salvato dalla parte superiore della traversa che respinge il tiro. Torino che in questo momento sembra giocare meglio e meriterebbe il gol del vantaggio, ma la Lazio è viva e può colpire da un momento all'altro.

Abbiamo superato il 15' minuto di gioco all'Olimpico: Lazio 0 Torino 0. Partita bella: le due squadre cercano l'Europa League e non fanno calcoli e sconti. Vicino al gol la squadra granata con un colpo di testa di Glik che termina alto di poco, in generale però sono i biancocelesti a fare la partita senza però riuscire a incidere. Poco fa una conclusione da fuori di Ledesma non crea troppi problemi a Padelli, che blocca senza difficoltà. 

Le formazioni ufficiali della partita Lazio-Torino, tra pochi minuti in diretta allo stadio Olimpico di Roma. Modulo 4-3-3 per i biancocelesti padroni di casa con Cavanda terzino destro, Novaretti-Biava coppia centrale e Mauri nel ruolo di centravanti di movimento. Il Toro risponde con il solito 3-5-2: Maksimovic confermato sulla fascia destra con il rientrante Darmian a sinistra, e Meggiorini al posto dello squalificato Cerci. 1 Berisha; 39 Cavanda, 85 Novaretti, 20 Biava, 26 Radu; 5 Biglia, 24 Ledesma, 19 Lulic; 87 Candreva, 6 Mauri, 14 Keita A disposizione: 55 Guerrieri, 95 Strakosha, 2 Ciani, 4 Crecco, 7 Felipe Anderson, 17 Pereirinha, 21 Kakuta, 23 Onazi, 34 Perea, 46 Postiga, 58 Minala Allenatore: Edoardo Reja Torino (3-5-2): 1 Padelli; 3 Bovo, 25 Glik, 24 Moretti; 19 Maksimovic, 27 Kurtic, 20 Vives, 7 El Kaddouri, 36 Darmian; 85 Meggiorini, 9 Immobile A disposizione: 32 Berni, 10 Barreto, 14 Gazzi, 19 Vesovic, 31 Gyasi, 34 Barreca, 77 Tachtsidis Allenatore: Giampiero Ventura. 

Per la partita Lazio-Torino in diretta oggi pomeriggio dalla capitale, ci attendiamo i padroni di casa subito aggressivi, vogliosi di trovare la via del gol già nella prima frazione di gioco. La Lazio intende infatti ottenere una vittoria per rimanere ancorata al treno che porta in Europa League e di conseguenza mister Edy Reja chiederà aggressività ai suoi. Il tecnico goriziano punterà su un falso nueve senza una vera e propria punta, con il terminale offensivo composto da Candreva, Mauri e Keita. Come al solito sarà fondamentale il lavoro dei due esterni, che cercheranno di avvolgere la difesa del Torino (fra le migliori in Serie A) e magari favorire l’inserimento di Mauri. Importante sarà anche il lavoro di Lulic sull’interno di sinistra, così come quello di Biglia e Ledesma, le due menti della squadra. Nel contempo il Toro cercherà di pungere in contropiede con la sua arma migliore, la stellina Ciro Immobile, che darà filo da torcere ai due Ciani-Biava. A riguardo prevediamo il centrale francese in difficoltà mentre l’esperto Biava potrebbe scontrarsi a viso aperto con il giovane bomber di Torre Annunziata. 

Alle ore 15.00 di quest’oggi, in diretta dallo stadio Olimpico di Roma, si terrà la sfida Lazio-Torino. Una partita davvero interessante che vede favoriti i padroni di casa biancocelesti. La compagine guidata da Edy Reja è ancora in corsa per l’Europa League mentre il Toro, dopo essersi salvato, sembra ormai sazio. Aiutandoci con le solite quote forniteci dall’agenzia Snai, vediamo come la vittoria della Lazio sia data a 1,90 contro il successo dei Granata quotato 4,25. Il pareggio invece è dato a 3,30, segno non molto probabile. Per quanto riguarda la somma dei gol finali, i bookmaker si attendono un match con almeno due reti (quota 3,50, interessante anche la quota per 3 marcature, 3,80), mentre il pareggio a reti bianche, 0 a 0, è alquanto difficile che si verifichi ed è dato a 11. Infine le quote per il risultato esatto, con il pareggio per 1 a 1 dato a 6,00, mentre la vittoria della Lazio per 1 a 0 è quotata 8 volte la posta in gioco. Interessante anche il 2 a 0 capitolino, dato a 9,50 mentre se vorrete scommettere sul successo della compagine di Ventura per 0 a 1, potreste ottenere ben 11 volte la posta in gioco.

La 34^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014 si gioca tutta oggi, come da tradizione nella Settimana Santa: alle ore 15 allo stadio Olimpico di Roma va in scena Lazio-Torino, diretta dall'arbitro Guida, una sfida che può essere considerata come uno spareggio per l'Europa League. Quinto e sesto posto qualificano alla competizione 2014-2015; la quota da raggiungere - per ora - è 51 punti e le due formazioni sono attualmente appaiate a quota 48 punti, con dunque tre lunghezze da recuperare. Se per i biancocelesti il traguardo sarebbe il minimo che si chiedeva a inizio stagione, per i granata sarebbe il coronamento di una stagione straordinaria; ricordiamo infatti che la Lazio già nelle stagioni precedenti aveva centrato l'Europa League sfiorando addirittura la Champions, e lo scorso aveva anche vinto la Coppa Italia. Per il Torino invece la questione è diversa: la squadra di Giampiero Ventura partiva per salvarsi, certo sperava di chiudere la pratica ben prima di maggio ma non pensava di centrare la miglior stagione da vent'anni a questa parte e di trovarsi, a cinque giornate dalla conclusione del campionato, in piena lotta per le coppe internazionali. E allora, all'Olimpico ci sarà grande tensione: il pareggio potrebbe non servire ad alcuna formazione in campo, viceversa una vittoria di una delle due lancerebbe anche come morale chi dovesse riuscire a prendersi i tre punti e affonderebbe l'altra, considerato che alle spalle ci sono alcune avversarie che minacciano di fare la voce grossa e non molleranno fino all'ultimo. Ci sono 59 precedenti giocati in casa della Lazio: dominano i pareggi con 29, mentre i biancocelesti hanno vinto in 19 occasioni e il Torino dunque ha trionfato in 11 occasioni. Ai granata l'affermazione manca addirittura dalla stagione 1993-1994: 2-1 con le reti di Silenzi e Gregucci, Boksic per la Lazio. I padroni di casa hanno vinto l'ultima volta nel 2006-2007, quando una doppietta di Pandev fissò il risultato. Nelle ultime stagioni è invece sempre finita pari, come lo scorso anno quando fu 1-1 grazie alle reti di Mauri e Glik. Tanti doppi ex in questa partita, come Luca Marchegiani che con la maglia del Torino raggiunse la finale di Coppa UEFA e poi con la Lazio fece parte del ciclo vincente di Eriksson che si prese lo scudetto. Altri giocatori di quell'epoca ad aver vestito entrambe le maglie sono Angelo Gregucci, Diego Fuser e Giorgio Venturin, mentre recentemente c'è stato Rolando Bianchi, importante soprattutto nel 2011-2012 quando il Torino ha centrato la promozione in Serie A dopo tre stagioni. In precedenza il suo passaggio alla Lazio avrebbe dovuto sancirne l'esplosione nel grande calcio, ma purtroppo le cose non erano andate troppo bene e il rapporto era durato poco. La Lazio sembrava dover andare incontro a una stagione difficile quando Vladimir Petkovic è stato licenziato per giusta causa; la squadra aveva appena perso 4-1 a Verona e non riusciva ad uscire dal tunnel. Claudio Lotito ha fatto la cosa giusta, richiamando in panchina Edi Reja con cui il rapporto si era interrotto in maniera non troppo felice un anno e mezzo prima. Grazie al tecnico friulano le cose sono migliorate, anzi i biancocelesti hanno aperto una serie di partite positive che li hanno portati alle soglie della zona Europa League. Nelle ultime cinque per esempio la Lazio ha centrato vittorie importanti contro Parma e Sampdoria (due concorrenti dirette), poi hanno pareggiato in casa contro il Milan (e al contempo hanno perso a Genova contro i rossoblu e a Napoli); in casa il bilancio parla di 9 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte, con 25 gol segnati e 15 subiti. L'assenza prolungata di Miroslav Klose (7 gol in 22 partite) ha spinto Reja a provare un 4-3-3 con un finto centravanti (Mauri) e questo ha dato i suoi frutti, perchè si aprono spazi per gli inserimenti da dietro. Non è un caso che Lulic abbia segnato tre gol in tre consecutive domeniche. Nel Torino il problema del gol non c'è: Ciro Immobile è capocannoniere con 19 reti, Alessio Cerci (che però oggi è squalificato) segue con 13. Una vena realizzativa che ha portato molti tifosi e addetti ai lavori a paragonare i due alla grande coppia Pulici-Graziani che portò in dote lo scudetto 1975-1976; i due avevano realizzato 36 reti (21+5) ma con solo 30 giornate a disposizione, mentre la coppia a disposizione di Ventura è attualmente a 32 in 33 partite. Insomma: siamo lì, anche se chiaramente quella squadra arrivò davanti a tutte e questa invece deve per il momento accontentarsi del settimo posto, che però come detto è un grande traguardo considerate le premesse. Superato il momento buio arrivato all'inizio del girone di ritorno, i granata hanno vinto le ultime tre partite, tutte 2-1: contro Cagliari, Catania (al Massimino) e Genoa, e peraltro rimontando lo svantaggio iniziale in due occasioni. Segno che la squadra non molla mai e che ha la qualità giusta per ribaltare anche le situazioni più difficili; adesso arriva il rush finale e naturalmente il Torino potrebbe pagare qualcosa in termini di esperienza, ma c'è la sensazione che non ci sia nulla da perdere e che siano dunque i granata quelli che possono giocare con la mente sgombra. Vedremo dunque se la Lazio farà prevalere il fattore campo prendendosi tre punti importanti, o se invece il Torino proseguirà nella sua grande marcia; il pareggio, come detto, servirebbe poco a entrambe ma certamente terrebbe ancora vivo il sogno. Non resta allora che dare la parola al campo, mettersi comodi e stare a vedere come finirà questa partita: la diretta di Lazio-Torino sta per cominciare...

© Riproduzione Riservata.