BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Fiorentina-Roma/ Il pronostico di Alberto Malusci (esclusiva)

Fiorentina-Roma, il pronostico e la presentazione di ALBERTO MALUSCI sulla partita di serie A, posticipo della trentaquattresima giornata. Si gioca allo stadio Franchi alle ore 21.00

Lo stadio Artemio Franchi (Infophoto) Lo stadio Artemio Franchi (Infophoto)

Grande partita stasera alle 21.00 allo stadio Franchi. Fiorentina e Roma si affrontano nel secondo posticipo della trentaquattresima giornata di serie A. I viola quarti in classifica ospitano i giallorossi secondi, quindi si tratta di uno scontro fra due grandi protagoniste del torneo, con la Roma che proverà ancora a mettere pressione alla capolista, mentre la Fiorentina punta ad avvicinarsi nel migliore dei modi alla finale di Coppa Italia. La formazione del grande ex Vincenzo Montella viene dal pirotecnico successo di Verona con l'Hellas in una partita vinta per 3-5, mentre quella di Rudi Garcia sabato scorso ha battuto per 3-1 all'Olimpico l'Atalanta. Per presentare questo match abbiamo sentito l'ex viola Alberto Malusci. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Fiorentina-Roma sarà una partita spettacolare? Dovrebbe essere così, perché si affronteranno due squadre in salute, la quarta contro la seconda del campionato. Spero quindi che sia un incontro molto bello e pieno di reti.
Farebbe giocare Matri? Sì, per dargli fiducia e per vedere quale sarà il suo stato di forma dopo il suo gol nella partita di Verona.
Crede nel recupero di Giuseppe Rossi per i Mondiali? Lo spero e ci credo, Rossi sarebbe un giocatore importante sia per la Fiorentina sia per la Nazionale.
Come giudica la stagione della formazione viola finora? Direi decisamente buona, e ci sarà ancora la finale di Coppa Italia con il Napoli. Mi sarebbe piaciuto vedere la Fiorentina con Giuseppe Rossi e Mario Gomez, giocatori che sono mancati per tanto tempo e su cui la società aveva investito tanto. Con loro magari la formazione viola poteva lottare per la qualificazione alla prossima Champions League. Mi auguro che possano giocare col Napoli, anche se non saranno magari in condizioni ottimali. La loro presenza sarebbe comunque importante.
Cosa manca alla Roma per essere al livello della Juventus? Le manca continuità, che la Juventus ha avuto sempre a differenza dei giallorossi, che hanno avuto un momento di flessione. La squadra bianconera in effetti ha fatto cose straordinarie, è stata un autentico rullo compressore. Credo però che la Roma non sia tanto lontana, già quest'anno nessuno s'aspettava che facesse un campionato così buono dopo la deludente stagione scorsa.
Merito di Garcia? Sì, Garcia è veramente il tecnico dell'anno. Ha fatto cose fantastiche a Roma e si è dimostrato un allenatore eccezionale.
Giusto non portare Totti ai Mondiali?