BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Risultati Serie A/ Classifica aggiornata: giallorossi secondi (Oggi 19 aprile 2014 34ma giornata)

Risultati Serie A live e la classifica aggiornata. Oggi pomeriggio alle ore 15.00 spazio alla 34esima giornata di Serie A, tutta di sabato per via della Pasqua: ecco i match in programma

Antonio Conte, allenatore Juventus (Foto Infophoto)Antonio Conte, allenatore Juventus (Foto Infophoto)

Risultato finale tra Fiorentina e Roma: hanno vinto i giallorossi e matematicamente conquistano il secondo posto e la Champions League. Un anno fantastico quello dei giallorossi che si conclude meglio di quanto si potesse sperare all'avvio, con tante certezze in più, a partire dall'allenatore. La partita è stata emozionante a tratti, certo per la Fiorentina ora il cammino europeo si fa più difficile, con l'Inter che insegue sempre più vicina e il Napoli che pur non allungando continua a mettere punti per aumentare il margine per il terzo posto. Finirà con questo ordine di classifica il campionato di Serie A? In quattro partite può ancora accadere tanto... 

Risultato che cambia in Fiorentina Roma con un gol di Radja Nainggolan (dopo che Gervinho si è mangiato qualcosa di colossale su assist di Ljajic). Il giocatore belga si allunga e con una zampata in spaccata batte Neto in uscita

Al 64' minuto la Juventus fa valere la sua maggiore caratura e dopo una lunga pressione nella trequarti della difesa del Bologna trova il gol: è di Paul Pogba la rete del vantaggio bianconero, con un destro da fuori che incrocia e batte Curci. E' il settimo gol in campionato per il centrocampista francese, che nel primo tempo aveva sbagliato un facile gol a tu per tu con il portiere felsineo. 

Risultati pesanti alla fine delle partite delle 15 di questo sabato dedicato al turno pasquale del campionato e che imprimono sempre più alla classifica tratti di definitività. Chi sale e chi scende in classifica. Al momento, in attesa di conoscere il risultato di Juventus-Bologna e di Fiorentina-Roma, a guadagnare posizioni è il Milan, alla quinta vittoria consecutiva, che scavalca il Torino acciuffato dalla Lazio sotto di un gol proprio in extratime. Il verona risale a scapito dell'Atalanta (scontro diretto vinto nettamente), mentre in coda il Livorno scivola sotto il Sassuolo, corsaro a Chievo. Anche se non cambiano posto in classifica, altri risultati sono piuttosto pesanti, come il pari del Napoli a Udine, maturato per l'ennesima leggerezza difensiva, e che mette la squadra di Benitez virtualmente fuori gioco per la corsa al secondo posto, anche se la Roma a Firenze stasera non avrà vita facile. L'Inter vince lo scontro diretto per l'Europa contro il Parma anche grazie a due episodi particolari nella gara, e che certo faranno discutere o quantomeno rammaricare Donadoni e compagni 

Che partita tra Lazio e Torino! Finisce con il risultato di parità e un gol al 96' di Candreva che porta il match sul 3-3. Il centrocampista biancoceleste si mette in traiettoria sulla conclusione di Felipe Anderson e di istinto la devia alle spalle di Padelli

Risultato che si ribalta all'ultimo respiro grazie al gol di Ciro Immobile che all'89' regala il vantaggio al Torino, gia in superiorità numerica per l'espulsione di Novaretti. Ingresso in area e gran botta sul primo palo: Berisha non puoò nulla

Altro gol dell'Inter, lo segna Fredy Guarin che dissa sul 2-0 il risultato a Parma grazie a un missile da guori area che incrocia rasoterra senza dar scampo a Mirante 

Risultato che si arrotonda grazie al gol di Pazzini che porta sul 3-0 il Milan sul Livorno. Azione di potenza di Balotelli che da una palla in profondità sulla corsa al compagno che non sbaglia il tocco e segna

Risultato che cambia in Atalanta-Verona grazie al gol di German Denis che dopo una punizione di Cigarini prolungata di testa da Maxi Moralez riesce a riaprire la partita con un tocco sottomisura

Cagliari che passa in vantaggio sul Genoa con un gol di Ibarbo che porta il risultato in favore degli ospiti con un gol di gran classe. L'attaccante colombiano fa partire un tiro al volo di sinistro che si insacca dopo la ribattuta di Perin

Gol di Tachtsidis che riport ail risultato tra Lazio e Torino in parità. Odore di derby (per così dire) per l'ex giocatore della Roma che mette dentro il pallone dopo una conclusione al volo su assist direttamente da calcio d'angolo

Gol di Toni e il risultato cambia ancora in Atalanta Verona con gli ospiti che a onor del vero stanno dominando la gara. Percussione di Iturbe, ancora decisivo, e assist per Luca Toni ottimamente posizionato che da pochi passi firma un gol facile-facile. 

Risultato che cambia ancora in Lazio-Torino grazie al gol di Candreva su calcio di rigore concesso per fallo di Padelli su Keita. Il portiere se la cava senza cartellini, ma Glik e Vives che protestano vengono ammoniti. Dagli undici metri candreva non sbaglia

Gol di Gonzalo Bergessio che subito riporta il risultato di Catania Sampdoria in favore degli etnei dopo un lancio perfetto di Lodi che lo lancia in area. Controllo e tiro fulminante.

Stefano Okaka pareggia con un gol al 61' il risultato contro il Catania. Azione personale tutta di potenza del giovane ragazzo romano che prende palla a centrocampo, fa tutto da solo, sfonda la difesa etnea e spara una bordata sotto la traversa

Risultato che torna in parità tra Lazio e Torino grazie al gol di Kurtic che sfrutta alla perfezione un assist di Meggiorini che lo mette in area di rigore. In piena solitudine, lo slavo insacca 

Udinese che riporta il risultato in partità contro il Napoli grazie a un errore di Pepe Reina che serve involontariamente Pinzi. Il trequartista non si fa pregare e lancia nello spazio Fernandes che di piatto la mette dentro

Risultato che cambia in Atalanta Verona grazie al gol di Massimo Donati che con un tiro terrificante dalla distanza batte Consigli, non impeccabile nella circostanza, ma che subito dipo so riscatta su un altro tiro velenoso di Marquinho. 

Risultato che diventa più rotondo a favore del Milan grazie al gol di Taarabt che con una progressione spaventosa fa fuori tre uomini e di destro fulmina Bardi che non può nulla per evitare la rete

Dopo aver rischiato di andare sotto per il rigore (poi sbagliato) concesso a Cassano e aver "incassato" l'espulsione di Paletta, l'Inter passa in vantaggio con un gol di Rolando e porta il risultato a pendere dalla propria parte. Azione che parte da palla inattiva, cross di Hernanes direttamente da calcio di punizione e Rolando di testa fa secco Mirante 

Risultato che premia il Sassuolo contro il Chievo grazie al gol di Berardi che sguscia tra Frey e Cesar e controlla con il destro facendo partire un tiro secco e teso appena dentro l'area di rigore. Gol 

Risultato che premia il Catania in casa contro la Sampdoria grazie al gol di Leto. Un golazo in rovesciata per il numero 11 etneo che lasciato solo in area di rigore compie il più suggestivo dei gesti tecnici sparando il pallone dove Fiorillo non può arrivare

Risultato che cambia anche tra Lazio e Torino grazie al gol di Stefano Mauri (attesissimo anche da qualche polemica con gli avversari quest'oggi) sugli sviluppi di un calciio di punizione. Sponda perfetta di Novaretti e colpo di testa vincente di Mauri

Risultato che cambia a San Siro proprio grazie al gol di Mario Balotelli, che sembrava non poter giocare a seguito di un infortunio patito nel riscaldamento. SuperMario mette in gol sfruttando di testa un bell'assist di Constant.

Risultato che cambia in Udinese Napoli grazie al gol di Jose Maria Callejon che spezza l'equilibrio della gara e fa ripartire la corsa per il secondo posto da parte degli azzurri. Assist di Duvan Zapata e palla che taglia tutta l'area di rigore fino a che con uno splendido tiro al volo Callejon la mette alle spalle di Scuffet 

Risultato che cambia ancora a Genova con il gol del pareggio di Marco Sau che riporta Genoa-Cagliari in equilibrio sul punteggio di 1-1. Black-out del pacchetto arretrato del Grifone e palla che arriva al gioiellino numero 9 che con un delizioso tocco sotto mette fuori causa Perin.

Risultato che cambia dopo soli tre minuti in Genoa Cagliari grazie al gol di De Maio che sblocca la partita. Sulla difettosa respinta del portiere Avramov si avventa velocissimo De Maio che insacca a porta vuota 

Tutti in campo per giocare le partite della 34ma giornata di Serie A. Subito un colpo di scena su un campo molto caldo, ovvero San Siro dove si è infortunato nel riscaldamento proprio Mario Balotelli. Dopo un consulto medico frenetico si è deciso di fare un ulteriore test. Pare che però, seppur incerottato e con una vistosa fasciatura, sarà Balotelli a partire titolare.

Tornano le partite e l'ansia per i risultati e la classifica, che con la colomba di Pasqua potrebbe davvero avanzare pesanti ipoteche. E’ già tempo di una nuova giornata di Serie A. A partire dalle ore 15.00 di questo pomeriggio, per concludersi con il posticipo delle ore 21.00, spazio al 34esimo turno della stagione 2013-2014, anticipato interamente di sabato per via della pausa per le festività pasquali. Ecco l’elenco completo della partite in programma: Juventus-Bologna, Milan-Livorno, Udinese-Napoli, Fiorentina-Roma, Catania-Sampdoria, Chievo-Sassuolo, Lazio-Torino, Atalanta-Verona, Genoa-Cagliari, Parma-Inter. Analizziamo insieme le varie partite che si giocheranno quest’oggi. Impegno sulla carta semplice per la capolista Juventus, tornata a +8 sulla Roma dopo il successo contro l’Udinese di lunedì scorso: Conte ospiterà in casa il Bologna, squadra che lotta per non retrocedere ma che nulla potrà contro lo strapotere bianconero. Ostica invece la sfida per i giallorossi di Rudi Garcia che questa sera, alle ore 21.00, voleranno all’Artemio Franchi di Firenze per affrontare la Fiorentina di Vincenzo Montella: una gara aperta a qualsiasi risultato. Molto interessante anche l’incontro in programma al Friuli alle ore 15.00 fra i padroni di casa dell’Udinese e il Napoli di Benitez: i friulani puntano a vincere per raggiungere la quota salvezza di 40 punti e daranno del filo da torcere ai partenopei. Fra le gare più attese della 34esima c’è senza dubbio la sfida del Tardini, dove il Parma di Donadoni ospiterà l’Inter di Mazzarri, per un match che profuma di spareggio Europa League viste le posizioni occupate dalle due squadre. Discorso molto simile per la partita dell’Olimpico di Roma dove la Lazio di Reja (nona a 48 punti), ospiterà il Toro di Ventura appaiato in classifica ai capitolini. Potrebbe approfittarne il Milan, altra squadra a quota 48, che oggi pomeriggio sfiderà fra le mura domestiche del Meazza il Livorno di Di Carlo, squadra che lotta per rimanere in Serie A e che viene dalla bruciante sconfitta contro il Chievo. Caldissima la gara fra l’Atalanta e l’Hellas Verona in quel dell’Atleti Azzurri d’Italia, due squadre gemellate e che se la giocheranno a viso aperto visto che entrambe hanno già raggiunto il proprio obiettivo, la salvezza. Il Catania proverà a mantenere vivi i sogni di rimanere nella massima Serie, ospitando al Massimo la Sampdoria, mentre il Genoa cercherà di agguantare la famosa soglia dei 40 punti ospitando al Marassi il Cagliari di Ivo Pulga. Infine, riflettori puntati sullo stadio Bentegodi per il match salvezza fra Chievo e Sassuolo.