BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Lione-Juventus, i protagonisti (Europa League, andata quarti)

Le probabili formazioni di Lione Juventus, partita valida per l'andata dei quarti di finale di Europa League. Le ultime notizie, le scelte e le dichiarazioni di Garde e Conte

foto foto

Nelle formazioni di Lione-Juventus, in programma questa sera, i probabili protagonisti possono essere tanti: ottime organizzazioni di gioco ma anche singoli che possono decidere la partita con una giocata. Ne abbiamo scelto uno per squadra, vediamo quali possono essere. Nei momenti difficili ci si affida ai giocatori di maggior talento. Lacazette è l'uomo giusto per Garde: ottimi mezzi tecnici e personalità da veterano a soli 22 anni. E' lui a dover prendere in mano il Lione questa sera, a Garde servono i suoi gol e servono le sue giocate per tenere alta la squadra e mettere in costante apprensione la difesa e il centrocampo della Juventus. Il montenegrino dovrebbe partire titolare: è il suo grande momento, Conte lo aveva inserito contro l'Inter dopo lo scambio mancato con Guarin e lui aveva risposto con un palo. Da allora si è infortunato, e l'abbiamo rivisto nel finale di Napoli; spesso indolente e quasi fuori dal progetto bianconero, questa sera può far ricredere molti sulla sua utilità. Può completarsi molto bene con Tevez: tra i due potrebbe essere lui a giocare più vicino alla porta, lasciando all'Apache il lavoro sporco. 

Probabili formazioni Lione-Juventus: quali le scelte finali di Garde e Conte? Nel Lione più che avere dubbi di uomini bisogna capire come mettere in campo una squadra decimata; balla la posizione di Jimmy Briand, che potrebbe iniziare come titolare sulla trequarti (o come seconda punta, arretrando Lacazette) lasciando dunque fuori uno tra Ferri e Malbranque (più probabile il primo). La soluzione alternativa, con lo stesso ragionamento, è quella del 4-3-3 con Gomis attaccante centrale e Briand-Lacazette ai suoi lati. Nella Juventus l'unico punto di domanda riguarda l'attacco: Tevez ci sarà e Llorente si riposa, Vucinic favorito su Osvaldo per iniziare la partita. 

Le probabili formazioni di Lione-Juventus ci consegnano anche tanti assenti. Rémi Garde ha quasi gli uomini contati: deve fare a meno di Umtiti e Miguel Lopes in difesa, di Fofana a centrocampo e di Grénier e Gourcuff sulla trequarti. Questo costringe il tecnico dei transalpini a schierare giocatori fuori ruolo - in campionato Gonalons è scalato sulla linea dei difensori. Antonio Conte invece deve nuovamente rinunciare a Barzagli in difesa (ma sta recuperando) oltre a Peluso e Pepe; Arturo Vidal è squalificato e come noto Quagliarella non è stato inserito nella lista UEFA, perciò non può essere schierato. Quantomeno però è tornato in forma Mirko Vucinic. 

Questa sera alle ore 21.05 torna in scena l'Europa League con le partite d'andata dei quarti di finale. Allo stadio Gerland si gioca Lione-Juventus: ostacolo francese per i bianconeri primi in serie A e seriamente intenzionati ad arrivare in fondo anche in Europa, allettati anche dall'idea di giocare la finale nel proprio stadio. Sulla carta il Lione, quinto in classifica nella Ligue 1, è un avversario rispettabile ma non particolarmente temibile: i bianconeri sono senz'altro favoriti, anche se sarà molto importante non complicarsi la vita in questa partita d'andata in trasferta. Eccovi dunque ora le ultime notizie sulle due squadre e le probabili formazioni di Lione-Juventus, partita che sarà diretta dall'arbitro scozzese Collum.

Così ha parlato nella conferenza stampa della vigilia l'allenatore Remi Garde: “Dovremo scalare una montagna, la Juventus ha una rosa da Champions League. In partite come questa non abbiamo nulla da perdere, sulla carta non abbiamo chance ma mi aspetto il massimo dai giocatori. Adotteremo qualche accorgimento diverso dal solito per l'Europa League. Per noi sfidare la Juventus rappresenta già di per sé un premio. Abbiamo fatto molta strada dagli spareggi e ci siamo gustati in pieno il torneo; molti dei nostri giovani hanno fatto esperienza e anche questa è una soddisfazione. Talvolta nel calcio i miracoli accadono e mi auguro che domani (oggi, ndR) sia uno di quei casi. Però dovremo giocare la partita perfetta”. L'attacco è certamente temibile, con due ottimi giocatori come Gomis e Lacazette, ma le assenze incideranno molto per l'OL. Spicca l'indisponibilità di Gourcuff, al cui posto sulla trequarti giocherà Malbranque, ma i veri problemi per i francesi sono in difesa, dove mancheranno i titolari Lopes e Bisevac e anche Umtiti è in dubbio. Se non dovesse recuperare, sarà necessario scalare in difesa Gonalons, a lungo obiettivo di mercato del Napoli.

Le assenze di tanti giocatori si ripercuotono inevitabilmente anche sulla composizione della panchina, dove l'elemento di maggiore spicco, oltre al veterano portiere Vercoutre (ormai riserva di Lopes), potrebbe essere Briand.

Avere ben sei giocatori infortunati non è il modo migliore per affrontare una squadra come la Juventus. L'emergenza è soprattutto in difesa, dove mancheranno ben quattro giocatori, cioè Bisevac, Fofana, Lopes e Dabo: evidenti quindi le difficoltà dell'allenatore Garde. Saranno comunque pesanti anche le assenze di Grenier e Gourcuff, due degli elementi di maggiore qualità e livello internazionale della rosa dell'Olympique.