BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Atletico Madrid-Chelsea, ecco le ultime novità (Champions League, andata semifinali)

Diego Simeone (Infophoto)Diego Simeone (Infophoto)

La più interessante notizia alla vigilia della partita è la mancata convocazione di Samuel Eto'o a causa di un problema a un ginocchio. Pesante l'assenza dell'attaccante camerunense del Chelsea: ora José Mourinho dovrà scegliere con chi sostituirlo, se con un altro attaccante di ruolo (Fernando Torres o Demba Ba?) oppure con un 'falso nove' che potrebbe essere Schurrle avanzato di qualche metro, anche se l'esperienza del grande ex potrebbe favorire Torres.

Domani sera torna grande protagonista la Champions League: alle ore 20.45 si giocherà Atletico Madrid-Chelsea, partita d'andata della prima semifinale della massima competizione europea. Appuntamento speciale allo stadio Vicente Calderon della capitale spagnola, perché la squadra allenata da Diego Simeone non entrava tra le prime quattro d'Europa da ben 40 anni. Inutile dire quindi che l'attesa è grandissima, nell'anno in cui l'Atletico potrebbe anche tornare a vincere la Liga per la prima volta dal 1996. Dall'altra parte c'è il Chelsea di José Mourinho, ultima rappresentante superstite del calcio inglese: per i Blues non è un momento facilissimo, visto che la Premier League sembra ormai sfumata, ma ora c'è in primo piano l'obiettivo di centrare la terza finale europea consecutiva in altrettante stagioni (compresa l'Europa League dell'anno scorso). In campo ci saranno tanti grandi giocatori, ma la sfida più attesa è proprio quella tra i due allenatori, che hanno tanti elementi in comune compreso un nobile passato all'Inter. Eccovi dunque le ultime notizie sulle due squadre e le probabili formazioni alla vigilia di Atletico Madrid-Chelsea, partita che sarà diretta dall'arbitro svedese Eriksson.

I Colchoneros quest'anno stanno provando a ribaltare la storia: nella Liga sono in testa davanti alla premiata coppia Barcellona-Real Madrid, e hanno dunque un'occasione d'oro per spezzare il duopolio che dura ormai da un decennio; in Champions League invece hanno già ottenuto un traguardo che mancava da decenni, ma di certo non vorranno fermarsi sul più bello, anche perché è possibile che in finale ci sia un incredibile derby con l'altra metà di Madrid. Per quanto riguarda invece la probabile formazione per la partita di domani, al Calderon potrebbe non giocare Arda Turan, che in queste ore viene dato in dubbio per un problema all'inguine. Anche se l'Atletico Madrid in questa stagione ha dimostrato tutta la sua forza, il turco è una pedina fondamentale per il gioco di Simeone, dunque naturalmente si farà di tutto per averlo a disposizione, almeno in panchina o meglio ancora da titolare. Se invece fosse costretto al forfait, Raul Garcia verrebbe nuovamente schierato come esterno di destra. In attacco inamovibile la coppia formata da David Villa e Diego Costa, in porta sarà regolarmente presente Courtois, giocatore di proprietà proprio del Chelsea.

La Premier League si è allontanata da Stamford Bridge dopo gli ultimi risultati, ma questo significa che il Chelsea sarà ancora più concentrato sulla Champions League, mentre evidentemente per l'Atletico il sogno di tornare a vincere la Liga sarà una distrazione. José Mourinho potrà fare conto anche sulla sua grandissima esperienza, anche se le semifinali sono storicamente un ostacolo scomodo per lo Special One (che invece se arriva in finale poi le vince). Per quanto riguarda la probabile formazione, non si attendono grosse sorprese, ma vanno sciolti due nodi. Hazard soffre di un problema al polpaccio, mentre Cech non è in perfette condizioni di salute. L'impressione è che entrambi saranno della partita nel 4-2-3-1 di Mourinho, che in attacco fa grande affidamento sul talento belga per affiancare Schurrle ed Oscar alle spalle della punta centrale Eto'o, uomo che vanta tonnellate di esperienza europea al pari dei due “capitani” del Chelsea, Terry e Lampard.

© Riproduzione Riservata.