BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Real Madrid-Bayern Monaco (1-0): i voti della partita (Champions League, semifinale andata)

Da una vita è ormai schierato titolare solo per le partite di coppa. Il portierone spagnolo anche stasera non tradisce le aspettative e mette le sue mani sul prezioso 1-0 con una parata decisiva su Kroos nel finale.

In avvio appare timido e spaesato ma quando capisce che Ribery non è nella sua giornata migliore riacquista vigore. Non si fa vedere molto in fase offensiva ma dietro non concede spazi.

Il portoghese si piazza nel cuore della difesa e prende tutti i palloni aerei. Importante la sua stazza fisica in occasione dei corner. E' costretto ad uscire per un problema ( Gioca circa un quarto d'ora ma entra in uno dei momenti più intensi del match. Riesce a tener testa agli avversari).

Migliore in campo. Insuperabile nel primo tempo e sicuro nella ripresa. Annulla senza troppi problemi Mandzukic e aiuta spesso i suoi compagni a raddoppiare Robben e Ribery.

L'assist per Benzema arriva dai piedi del portoghese bravo ad infilarsi sulla sinistra per mettere in mezzo il pallone dell'1-0.

Il cervello del Real Madrid gioca un po' sottotono ma il suo contributo resta comunque fondamentale per il successo ottenuto dalla squadra di Carlo Ancelotti. 

L'impressione è che spesso sia tagliato fuori e corra a vuoto. Si riprende nel finale quando, pur rischiando di concedere un rigore al Bayern, salva su Muller. 

Una delle due delusioni della serata: troppo lezioso, sbaglia anche i palloni più semplici. Giustamente sostituito nel secondo tempo ().

Fallisce una palla gol colossale e sembra non riprendersi più. Non è preciso nei passaggi e non affonda mai quando il Real dovrebbe partire in contropiede.

Il francese si vede soltanto una volta: quando batte Neuer con la zampata dell'1-0. Un gol da attaccante di razza che gli vale il bel voto della pagella.

Si sapeva che non era al meglio. Ancelotti decide di farlo scendere in campo anche se il portoghese non gioca ai suoi livelli. Fallisce due occasioni che a cose normali non avrebbe mancato ().

Ottiene il massimo con il minimo sforzo. Nonostante un inizio difficile riesce a mettere sotto il Bayern e a portare a casa la vittoria. Sicuramente all'Allianz Arena ci sarà da faticare ma intanto il primo mattone verso la finale è stato posto. 

(Federico Giuliani)