BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Benfica-Juventus: Caceres per Barzagli in difesa (Europa League, andata semifinali)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Queste sono state le parole di Antonio Conte nella conferenza stampa della vigilia: “Vidal non sarà disponibile contro il Benfica. Per quanto riguarda Tevez, oggi (ieri, ndR) si è allenato, ma decideremo solo domani (oggi, ndR) se utilizzarlo. Stiamo vivendo un periodo faticoso, ma anche estremamente esaltante. Siamo in corsa per lo Scudetto e anche per la finale di Europa League. Per noi è un percorso in salita ed è molto ripida, anche se altrettanto bella. Sfideremo una squadra che la scorsa stagione si è inchinata solo davanti al Chelsea, che ora è tra le pretendenti per la finale di Champions League. Il fatto che il Benfica abbia già vinto il titolo portoghese è un vantaggio per loro; rimanere concentrati su due fronti può essere difficile, ma sono situazioni che ci esaltano in un periodo come questo. Jorge Jesus è un allenatore che stimo molto, sta facendo davvero grandi cose. Rispetto lui e la sua squadra, ma noi puntiamo a vincere anche se non sarà facile. Il Benfica è sesto nel ranking Uefa, la Juventus al numero 17: qualcosa vorrà dire”. L'assenza di Vidal risolve (purtroppo) i dubbi a centrocampo, dove i titolari saranno naturalmente Pirlo, Marchisio e Pogba. Nessun problema nemmeno in difesa, dove si ricompone il quartetto azzurro formato da Buffon e davanti a lui Bazagli, Bonucci e Chiellini. I tormenti per Conte sono tutti in attacco: innanzitutto c'è da verificare il pieno recupero di Tevez, e poi in ogni caso va scelta la sua spalla visto che ci sono in ballo ben quattro attaccanti. La sensazione è che il favorito sia Vucinic, ma le sorprese sono ancora possibili.

A disposizione di Conte ci saranno in primo luogo gli attaccanti esclusi nel ballottaggio iniziale: in questo momento, dovrebbero essere Llorente, Osvaldo e Giovinco, anche se per tutti e tre – specialmente per Sebastian – ci sono ancora speranze di giocare fin dal primo minuto. Per il resto ecco Caceres, Isla ed Ogbonna, che garantiranno buone alternative anche negli altri reparti della squadra bianconera.

Detto che Quagliarella è fuori dalla lista Uefa e che Pepe è sempre indisponibile, il vero problema per Conte è legato a Vidal, che non sarà della partita a causa della contusione ossea al ginocchia che lo affligge già da diverso tempo e che ora è diventata un vero e proprio allarme per lo staff medico bianconero.