BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Risultati Europa League/ Benfica-Juventus (2-1) e Siviglia-Valencia (2-0): i finali delle partite(oggi, 24 aprile 2014 andata semifinali in diretta)

Risultati Europa League, i marcatori delle partite in diretta: semifinali di andata, Benfica Juventus all'estadio Da Luz e Siviglia Valencia al Sanchez Pizjuan. Ritorno tra una settimana

Andrea Pirlo esulta per il gol contro il Lione nei quarti (Infophoto)Andrea Pirlo esulta per il gol contro il Lione nei quarti (Infophoto)

Sono terminate le partite di andata delle semifinali di Europa League 2013-2014. I risultati maturati sui due campi sono: Benfica Juventus 2-1, Siviglia Valencia 2-0. Importante a Lisbona la rete di Carlos Tevez, che si infila tra Garay e Lima (in apertura e chiusura di partita) e può risultare decisamente importante per il ritorno di Torino che si gioca tra una settimana. 

Al 84' minuto di gioco Benfica 2 Juventus 1. Beffa per i bianconeri che subiscono una splendida azione delle Super Aquile che trovano il gol del vantaggio con una bella conclusione di Lima che approfitta di un velo e fredda Buffon sotto la traversa. 

Al 73' minuto di gioco Benfica 1 Juventus 1. Pareggia Carlos Tevez, che finalmente trova la rete europea dopo cinque anni: Asamoah lo serve dalla sinistra con un passaggio all'indietro, finta e tiro con il piatto destro che spiazza Artur, che può solo toccare. Il gol in trasferta è importantissimo per i bianconeri, che adesso cercano anche la vittoria. 

Al 36' minuto di gioco Siviglia 2 Valencia 0. Repentino uno-due dei padroni di casa, a segno per il raddoppio il colombiano Carlos Bacca su assist di Vitolo. Per l'attaccante si tratta del sesto gol in questa edizione dell'Europa League, il ventunesimo stagionale (14 nella Liga, 1 in Copa del Rey). 

Al 33' minuto di gioco Siviglia 1 Valencia 0. La formazione andalusa si porta in vantaggio grazie al gol di Stephane Mbia su assist di Daniel Carriço. Per il centrocampista camerunese, in prestito con diritto di riscatto dal Queen's Park Rangers, è il primo gol in questa edizione dell'Europa League e il quarto stagionale.

Al 2' minuto di gioco Benfica 1 Juventus 0. Portoghesi in vantaggio grazie ad Ezequiel Garay, che svetta su un calcio d'angolo ed insacca di testa. Per l'ex difensore del Real Madrid si tratta del settimo gol stagionale, il secondo in questa edizione dell'Europa League.

Siamo arrivati al giorno delle semifinali di Europa League 2013-2014. Questa sera si giocano le partite di andata, tra una settimana quelle di ritorno. L'orario è sempre lo stesso, le 21:05, e le due gare in programma sono Benfica-Juventus (all'estadio Da Luz, clicca qui per seguire con noi) e Siviglia-Valencia (al Sanchez Pizjuan). Torniamo ad avere una squadra italiana in una semifinale di Europa League dal 2008: allora era stata la Fiorentina a entrare nelle prime quattro, ma era stata eliminata dai Rangers ai calci di rigore (doppio 0-0). C'è di più: non abbiamo mai raggiunto la finale da quando la manifestazione ha cambiato nome prendendo quello attuale, così resta il Parma (1999) l'ultima italiana ad aver vinto la UEFA, chiudendo un periodo incredibile nel quale il nostro Paese ha mandato in finale 14 squadre in 11 anni, con ben quattro derby e, tra il 1989 e il 1999, almeno una nostra rappresentante con la sola eccezione del 1996 (Bayern Monaco-Bordeaux). Il periodo ci dice del calo del nostro calcio; la Juventus cerca il pass per l'ultimo atto che giocherebbe nel suo stadio (il 14 maggio), ma a Lisbona ha perso entrambi i precedenti giocati, pur potendo dire che nel 1993 aveva ribaltato a Torino andando poi a mettere in bacheca la terza Coppa UEFA della storia. Tra Siviglia e Valencia non ci sono precedenti internazionali: le due squadre sono in lotta per un posto nella prossima Champions League e tornano a giocarsi qualcosa di importante in Europa dopo qualche anno. Gli andalusi hanno vinto la Coppa UEFA nel 2006 e 2007, portando a casa anche la Supercoppa Europea nella prima occasione; il Valencia invece la UEFA l'ha vinta nel 2004, ma nel 2000 e 2001 aveva raggiunto per due volte consecutive la finale di Champions League, perdendola in entrambe le occasioni (contro Real Madrid e Bayern Monaco). Tante cose sono cambiate: finiti i tempi di Juande Ramos, Hector Cuper e Rafa Benitez, entrambe le società sono andate incontro a difficoltà economiche che hanno imposto la cessione dei pezzi migliori (Kanoute, Luis Fabiano, Dani Alves da una parte; David Villa, David Silva, Mata dall'altra sono solo alcuni di essi). Qualche anno buio, cambi in panchina; adesso Unai Emery (un ex: quattro anni a Valencia) e Juan Antonio Pizzi stanno raccogliendo il frutto del bel lavoro che hanno fatto con giocatori giovani e acquisti a buon mercato. Non resta allora che dare la parola al campo…