BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI / Torino-Udinese: le ultime novità (Serie A, 35^ giornata)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Francesco Guidolin sa bene che non è facile dare motivazioni a una squadra che non ha più interessi di classifica. Per questo nella conferenza stampa della vigilia ha parlato di "passione e orgoglio, con i quali dobbiamo provare a finire al meglio la stagione". Nei giorni scorsi si è parlato di un possibile addio del tecnico veneto alla panchina dell'Udinese; lui ha toccato l'argomento dicendo che "ho le idee molto chiare per il futuro, ma le dovrò confrontare ascoltando il giudizio de club". Intanto prepara questa partita di Torino: dovrebbe vedersi la difesa a 4 con Danilo e Bubnjic centrali, sulle corsie Heurtaux e Gabriel Silva con la conferma di Simone Scuffet tra i pali. A centrocampo dunque solo tre uomini: ad Allan il compito di interdire e di essere il primo uomo a prendere palla dai difensori, insieme a lui agiranno Badu e Pinzi. Nel modulo ad albero di Natale i due trequartisti saranno invece Pereyra, uno dei più positivi per tutta la stagione, e Bruno Fernandes che ha dato il suo ottimo contributo emergendo come uno dei migliori giovani del nostro campionato. Unica punta sarà Luis Muriel, che invece ha deluso: tra infortuni e una forma mai davvero trovata, il colombiano ha steccato la stagione della consacrazione.

Non sono tantissime le alternative per Guidolin; più che altro ci sono alcuni giocatori che non hanno avuto troppe possibilità di giocare e che quindi sono arrugginiti. Nico Lopez e Lazzari sono forse i più pronti, l'uruguayano ha mostrato qualche lampo di classe ma anche il fatto di essere forse ancora troppo leggero per la categoria. Zielinski sembrava promettere molto bene ma poi è stato poco utilizzato, lo stesso vale per Maicosuel che all'inizio della stagione giocava e stupiva in positivo, poi senza un'apparente ragione è stato relegato nell'angolo buio della panchina. Chissà che Guidolin non decida di utilizzarlo per questo finale di stagione.

Non ce la fa Totò Di Natale, che deve arrendersi a un problema fisico: le sue condizioni saranno da valutare con più attenzione in settimana. Lo stesso vale per l'ormai terzo portiere Kelava, che aveva iniziato da titolare la stagione, per Benussi arrivato a tappare la falla dell'emergenza tra i pali (ma poi risultato di troppo vista l'esplosione di Scuffet) e per Domizzi.