BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Inter-Napoli (0-0): i voti della partita (serie A 35esima giornata)

Pubblicazione:domenica 27 aprile 2014

Lo stadio di San Siro (Infophoto) Lo stadio di San Siro (Infophoto)

INTER-NAPOLI: I VOTI DELLA SQUADRA PARTENOPEA

Reina, 6,5: attento nello specchio della porta e in uscita; gioca molto bene con i piedi e imposta per primo l'azione della propria squadra.

Henrique, 5: soffre la velocità di Nagatomo e di Kovacic e dal suo lato nascono le azioni più pericolose dell'Inter.

Raul Albiol, 6: se la cava con esperienza e con attenzione; rischia in qualche occasione, ma la sua prestazione è sufficiente.

Britos, 5: rischia di prendersi un rosso in avvio, ma viene graziato da Rizzoli; poi difende bene e tiene la posizione senza mai farsi sorprendere.

Ghoulam, 6: buone alcune diagonali difensive; spinge anche in fase offensiva e si fa vedere al tiro con conclusioni da fuori area.

Jorginho, 5: tanti errori in fase di impostazione che permettono all'Inter di ripartire in contropiede. Meno preciso di altre volte.

Inler; 7: il migliore dei suoi. Fa filtro a centrocampo e manda a rete i compagni; rischia pure di segnare da fuori e soprattutto colpendo un palo dopo un buon inserimento in area.

Callejon, 6: si divora un gol pazzesco nella prima frazione di gioco; nella ripresa cerca di rendersi pericoloso ma non trova mai lo spunto buono.

L. Insigne, 6: alcune giocate e alcuni lanci sono illuminanti; non trova mai però la conclusione verso la porta ed è dunque poco pericoloso.

Mertens, 5: partita incolore del trequartista belga; tanti errori tecnici e pochissime accelerazioni (Hamsik, dal 69', senza voto).

Higuain, 6: prestazione sufficiente della punta argentina che non riceve molti palloni, ma cerca sempre la via del gol e si rende spesso pericoloso (Pandev, dal 85', senza voto).

All. Benitez, 6: il terzo posto è ad un passo e settimana prossima c'è da disputare la finale di coppa Italia. Come primo anno non è male.

(Matteo Lambicchi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.