BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Livorno-Lazio (0-2): i voti della partita (Serie A, 35^ giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Stefano Mauri, capitano della Lazio (Infophoto)  Stefano Mauri, capitano della Lazio (Infophoto)

PAGELLE LIVORNO-LAZIO (0-2): I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A 2013-2014, 35^ GIORNATA) - La Lazio vince meritatamente a Livorno per 2-0 e non molla la qualificazione per la prossima Europa League. A decidere il match i goal di Mauri al 14° minuto e il rigore trasformato al 50’ in maniera perfetta da Candreva. Il Livorno continua a non convincere e resta al penultimo posto con 25 punti. La squadra di Reja grazie a questa vittoria aggancia il Verona ed il Torino al 6° posto con 52 punti conquistati in 35 partite. LIVORNO-LAZIO IL VOTO DEL MATCH 5: E’ stato un match privo di emozioni che aggiorna le statistiche, ma sicuramente non rimarrà nella mente dei tifosi delle due squadre. La Lazio ha fatto il suo, mentre ci si aspettava una partita con più rabbia agonistica da parte dei padroni di casa, che anzi sono sembrati troppo molli e privi di idee.
VOTO LIVORNO 5: Troppo poco per una squadra che vuole salvarsi. Troppi errori di concentrazione in tutte e due le fasi. Certamente i cambi in panchina non stanno aiutando la squadra a questo punto della stagione. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DEL LIVORNO 
VOTO LAZIO 6,5:
Una Lazio cinica ed intelligente porta a casa i 3 punti e risponde presente alla corsa verso l’Europa. Buona prova di tutti i reparti, soprattutto di quello offensivo, che anche in mancanza di una vera punta è riuscita a creare molte occasioni. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELLA LAZIO 
VOTO SIGN. DE MARCO (ARBITRO) 3:
Tanti dubbi persistono sul presunto fallo di mano da rigore di Rinaudo del secondo goal. Clamoroso l’errore del guardalinee su un fuorigioco inesistente di Keita. Giornata no!

PAGELLE LIVORNO-LAZIO: I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A 35^ GIORNATA, PRIMO TEMPO) - Il primo tempo fra Livorno e Lazio si conclude sul risultato di 1-0 in favore dei biancocelesti, grazie alla rete di Mauri al 14° minuto. Sulla panchina labronica rientra Nicola, dopo l’esonero di Di Carlo. Il tecnico piemontese per questa sfida punta sul 3-5-1-1. In mezzo alla difesa c’è Emerson, completamente recuperato dall'infortunio, al fianco di Valentini e Rinaudo, in mezzo al campo agiscono Biagianti, Duncan e Greco, mentre in attacco spazio per Paulinho, supportato alle spalle da Siligardi. Ancora indisponibili Mbaye, Ceccherini, Luci ed Emeghara. Reja non vuole mollare l’Europa e schiera la sua squadra con un offensivo 4-3-3. Berisha gioca in porta, vista la misteriosa “non” convocazione di Marchetti, Cana e Lulic prendono il posto degli squalificati Radu e Novaretti . Centrocampo a 3 formato da Biglia, Ledesma e Onazi, mentre il tridente offensivo è composto da Candreva, Mauri e Keita. Klose resta ancora a casa per problemi fisici. Arbitra il sig. De Marco. Dunque Lazio in vantaggio grazie al goal di Mauri, che ha colpito su un cross di Lulic dalla sinistra con il destro, bucando Bardi sul suo palo, complice una papera del n°1 della nazionale under 21. La partita in questi primi 45 minuti è stata molto equilibrata con la Lazio che è riuscita a colpire su una delle poche disattenzioni in fase difensiva dei padroni di casa. Il Livorno infatti nei primi 20 minuti si è concentrata poco sulla fase offensiva e si è affidata ai tiri dalla distanza di Greco ed Emerson. Nel finale di primo tempo, la squadra di Nicola si è risvegliata ed ha mostrato segni di vita, impegnando in più occasioni la difesa biancoceleste, ma senza risultato. Vedremo se nella ripresa il pubblico di casa riuscirà a spingere la propria squadra alla rimonta o se la Lazio archivierà la pratica Livorno. MIGLIORE IN CAMPO LIVORNO: GRECO 6,5 PEGGIORE IN CAMPO LIVORNO: BARDI 5 MIGLIORE IN CAMPO LAZIO: MAURI 6,5 PEGGIORE IN CAMPO LAZIO: LEDESMA 5,5 (Paolo Zaza)


  PAG. SUCC. >