BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Sampdoria-Chievo (2-1): voti e tabellino (Serie A 2013-2014, 35^ giornata)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Pochissimo lavoro, quasi prende il rigore di Thereau ma la conclusione è troppo angolata. 

Non spinge come sa fare, appare più che altro preoccupato di difendere. Molto meglio nella ripresa. 

Il Chievo gioca solo di ripartenza e spesso non riesce nemmeno in quello, lui è sempre attento. 

Doppio errore: mal posizionato consente a Obinna di prendere palla, poi lo trattiene causando rigore ed espulsione (la sua). 

Mette lo zampino su entrambi i gol: discesa con assist per Eder, cross in mezzo che, deviato da Hetemaj, finisce sul piede di Soriano. Molto meglio da terzino, questa è l'impressione.

E' sempre ordinato e sa sempre qual è la cosa giusta da fare, pur poco appariscente è sempre al centro dell'azione. ()

Pupillo del connazionale Mihajlovic, si occupa più che altro dell'interdizione e ci riesce benissimo, limitando il centrocampo del Chievo. ()

Raggiunge la doppia cifra in termini di gol, ha rapidità e fantasia per spaccare la difesa avversaria, sempre in movimento, è il vero motore della Sampdoria.

La zampata con cui trova la rete del definitivo 2-1 gli vale la sufficienza in una partita che lo aveva visto piuttosto in ombra. 

Non combina granchè, si accende in una sola occasione e Agazzi gli cancella il gol.

( Prende il posto di Sansone e si adatta al ritmo blando senza offrire i lampi della sua classe)

Lotta come un leone, oggi poche occasioni per farsi valere sotto porta ma tanto movimento al servizio dei compagni. 

All. MIHAJLOVIC 6,5 Raddrizza la partita all'ultimo, torna a vincere dopo tre sconfitte, migliora la classifica e attenta a quota 50 punti: gran lavoro il suo, la Sampdoria se lo tenga stretto prima che attiri troppo l'attenzione.