BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Sampdoria-Chievo (2-1): voti e tabellino (Serie A 2013-2014, 35^ giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Para tutto quello che gli arriva ma cade sul più bello: l'uscita in occasione del gol di Eder è un po' goffa e si fa infilare. 

In difficoltà contro la vitalità di Sansone, Regini lo asfalta due volte nella ripresa: sono decisive.

Bel duello contro Okaka: lo tiene lontano dalla porta ma non può evitare sponde e movimenti dell'avversario. 

Sul gol di Eder è lui che scala in ritardo e manda in crisi la difesa, per il resto partita dignitosa. ()

Il migliore dei suoi: tantissimo lavoro sporco in mediana, impostazione e collante tra i reparti, non meritava la sconfitta. 

Lui invece si limita a lanciare i compagni in avanti: troppo poco per quello che dovrebbe essere il leader di centrocampo.

Ha talento, ma qui pare sacrificato in un ruolo non suo: si sacrifica e alla fine è appena sufficiente. ()

Bravo perchè non demorde mai, lotta sui palloni che gli capitano e si procura il rigore con tanta furbizia.

( Gli capita l'occasione per la vittoria: la spreca, e la Sampdoria segna. La dura legge del calcio)

All. CORINI 5 Ha certamente portato ordine e motivazione, ma il suo Chievo non ha alternative al contropiede e quando deve fare la partita va in crisi. Soprattutto ha presentato una squadra scarica: quando ti devi salvare devi avere ben altro atteggiamento.