BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CHAMPIONS LEAGUE / Video, Chelsea-Atletico Madrid (1-3): gol, sintesi e highlights (semifinale ritorno)

Video Chelsea-Atletico Madrid 1-3, i gol di Fernando Torres, Adrian Lopez, Diego Costa su rigore e Arda Turan. A Stamford Bridge i Colchoneros guadagnano l'accesso alla finale di Lisbona

José Mourinho (Infophoto)José Mourinho (Infophoto)

L'Atletico Madrid ottiene una vittoria dal sapore unico sul difficile campo del Chelsea. Alla fine il risultato sarà di 3-1 con i Colchoneros che volano in finale per affrontare i rivali di sempre del Real Madrid in un derby epico nell'ultimo atto della Champions League. Gli uomini di Simeone hanno disputato una gara straordinaria. Il 4-4-2 disegnato dal Cholo non ha permesso ai Blues di costruire nessuna manovra di gioco: spazi chiusi e ripartenze si sono rivelate armi micidiali per il club spagnolo che ha tagliato fuori la mediana degli avversari. In tutto saranno 13 i tiri dell'Atletico (8 nello specchio) contro i 16 del Chelsea (5 nello specchio): la differenza è stata tutta nel cinismo e nella precisione. Mentre i padroni di casa non sono quasi mai riusciti a rendersi pericolosi, nelle loro occasioni gli ospiti hanno fatto malissimo. In avvio un tiro cross di Koke rischia di beffare Schwarzer mal posizionato: il traversone del biancorosso dalla sinistra impatta sulla traversa quindi sul fondo dopo una deviazione. Pericolo grandissimo corso dai Blues che si portano in vantaggio al primo e unico affondo di rilievo: Willian se ne va a Godin e Filipe Luis e scarica per Azpilicueta che mette in mezzo dove Torres anticipa Miranda e deposita la sfera alle spalle di Courtois. Il gol subito invece di demoralizzare i madrileni li rinvigorisce. Ecco che poco prima dell'intervallo Tiago smista sulla destra per Juanfran bravo a crederci e ad offrire l'assist del facile pareggio ad Adrian appostato all'altezza del secondo palo. Pessimo in questo caso il piazzamento della difesa dei Blues.  A questo punto nella ripresa inizia il possesso palla dei Colchoneros (52,1% contro 47,9%) nel tentativo di controllare il risultato e metterlo in cassaforte. Paradossalmente la mediana dei Blues si dissolve e l'Atletico ha ampi spazi per colpire. Uno sciocco fallo di Eto'o in piena area costringe Rizzoli a fischiare il calcio di rigore trasformato da Diego Costa. E' solo il preludio al delirio che scoppia in occasione del 3-1 al minuto 72: trama molto simile a quella che ha permesso di siglare il pareggio. Tiago è preciso ad aprire ancora una volta per Juanfran che pesca il colpo di testa di Arda Turan a centro area: nel primo tentativo la traversa dice no ma sul secondo arriva il gol con un facile tap-in a porta sguarnita. E dire che poco prima anche David Luiz aveva colto il legno su un'incornata in seguito ad un calcio di punizione ma la fortuna non era stata magnanima: deviazione di Courtois in corner decisiva a salvare il match. Il Chelsea lentamente svanisce e si affida alle individualità di Hazard che si rende pericoloso nel finale: serve un altro intervento prodigioso del portiere belga a blindare il 3-1 definitivo. LE DICHIARAZIONI -  Passiamo adesso alle dichiarazioni dei due allenatori. Si comincia con Mourinho che a Mediaset parla così della partita: "Io non voglio parlare del rigore perché penso che i miei calciatori hanno fatto tutto ciò che serve per essere qui e meritano rispetto. Fino a quel minuto - riporta TMW- che non dirò la partita è stata equilibrata, poi Courtois ha fatto una parata impossibile su Terry e dopo il gol del 2-1 hanno controllato bene. Courtois è nostro? No, preferisco dire che è dell'Atletico ed è per l'Atletico che deve parare. Ho l'esperienza sufficiente per dire che dopo il 2-1 la gara era perfettamente controllata da loro. Abbiamo iniziato il secondo tempo senza problemi, ma dopo il 2-1 è finita la partita. La finale? Non vedo favoriti, qualche volte in Champions League ci sono squadre che sembrano non meritarlo, ma non si può mai dire. L'Atletico merita di essere in finale". Decisamente di un altro umore il Cholo Simeone che si esprime in questo modo sempre ai microfoni di Mediaset: "Abbiamo fatto una partita molto intelligente, sapevamo che sarebbe stato meglio portarla come volevamo noi. Dopo il secondo gol - riporta TMW -  abbiano fatto una grande partita, loro non potevano pressare. Sicuramente il gol loro era pesante per noi, ma ho visto una grande squadra, che ha giocato molto bene e ha meritato il passaggio in finale. Cosa mi ha detto Mourinho? Sono cose che restano nel calcio, sono state cose molto belle. Il calcio è bello perché l'allenatore deve pensare ogni minuto a quello che deve fare. Merito alle squadre che si sanno difendere perché non è facile, ora vogliamo fare una bella gara domenica. Se preferivamo il Bayern in finale? No, ora noi pensiamo solo a battere il Levante". (Federico Giuliani)

Chelsea-Atletico Madrid finisce sul risultato di 1-3: i Colchoneros si guadagnano l'accesso alla finalissima di Lisbona in programma il prossimo 24 maggio, allo Estadio Da Luz. Per la prima volta l'atto decisivo della Champions League sarà un derby: l'Atletico sfiderà infatti il Real Madrid che ha asfaltato il Bayern Monaco nell'altra semifinale. A Stamford Bridge Blues in vantaggio nel primo tempo con Fernando Torres, poi pareggio di Adrian Lopez poco prima dell'intervallo; nella ripresa a segno Diego Costa su rigore (fallo del neoentrato Eto'o sullo stesso Costa) e definitivo 1-3 firmato dal turco Arda Turan. Al 36' minuto di gioco il Chelsea si porta in vantaggio. Palla per Willian che deve defilarsi sulla fascia destra e viene raddoppiato vicino alla bandierina; il brasiliano riesce a liberarsi con un bellissimo dribbling di tacco e lascia all'accorrente Azpilicueta: cross rasoterra al centro dell'area dove Fernando Torres calcia di prima col destro, tiro deviato da Mario Suarez che supera Courtois per il delirio di Stamford Bridge. Non esulta El Nino (nato in provincia di Madrid e cresciuto ed esploso nell'Atletico) dopo il suo decimo gol stagionale, il quarto in questa edizione della Champions League.  Ma l'Atletico non si arrende e al 44' minuto di gioco raggiunge il pareggio. Molto bravo l'ex juventino Tiago che vede un buco nel lato destro dell'area avversaria e pennella un bel pallone per lo scatto di Juanfran; il terzino è molto abile nell'inserirsi alle spalle del proprio marcatore e crossare di prima verso al centro: Terry non arriva sulla, Ashley Cole la salta per evitare la deviazione-autogol ma sul secondo palo c'è Adrian Lopez, che con un destro di prima fa centro. Gol numero 2 per l'attaccante spagnolo in questa Champions League.  Al 60' minuto di gioco i Colchoneros trovano anche la rete del vantaggio. Cross alto dalla fascia destra, palla che spiove pochi passi dentro l'area del Chelsea dove Eto'o aggancia ingenuamente Diego Costa, provocando un calcio di rigore inequivocabile e prontamente assegnato dall'arbitro Rizzoli. Dal dischetto va Diego Costa, che non si lascia deconcentrare da qualche attimo di attesa, tra le proteste varie, e batte Schwarzer con una bastonata di destro sotto la traversa. Aggiorniamo i numeri dell'attaccante naturalizzato spagnolo: 8 gol (in 8 partite) in questa Champions, 36 in stagione. Sembrerebbe un marziano se non ci fossero Messi e Cristiano Ronaldo.  Al 72' minuto l'Atletico prende il largo realizzando il terzo gol. Tiago apre molto bene sulla fascia destra dove corre il terzino Juanfran, che da dentro l'area calibra un cross morbido sul secondo palo, dove accorre Arda Turan: colpo di testa del turco e palla che si stampa sulla traversa, sulla ribattuta del legno arriva ancora Turan che fa 'plif' con un facile tocco d'interno destro. Nono gol stagionale per il nazionale turco, il quarto in questa edizione della Champions League.

Si gioca questa sera alle ore 20.45 allo stadio Stamford Bridge di Londra Chelsea-Atletico Madrid, parita trasmessa in streaming video e tv da Mediaset e Sky. Una grande partita che sarà valida per il ritorno delle semifinali della Champions League, che sarà arbitrata dall'arbitro italiano Nicola Rizzoli. Settimana scorsa a Madrid finì con un pareggio per 0-0, dunque ora la qualificazione è ancora apertissima: i Blues potranno sfruttare il fattore campo, ma con un gol i Colchoneros si ritroverebbero in una situazione di indubbio vantaggio. Insomma, tutto potrà succedere. La partita sarà di grande fascino: gli uomini di José Mourinho sono secondi in Premier League e hanno rilanciato le loro possibilità di vincere il campionato con l'inattesa vittoria di domenica sul campo del Liverpool capolista, mentre la squadra di Diego Simeone è capolista nella Liga che non vince dall'ormai lontano 1996 ed è ormai vicinissima a completare questa impresa che spezzerebbe il duopolio delle grandi di Spagna. Saranno ben tre le possibilità per seguire la partita Chelsea-Atletico Madrid in tv, cioè in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre: occasione da non perdere per tutti gli appassionati del grande calcio. Dunque, per quanto riguarda Sky, l'appuntamento sarà su Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 (canali numero 201 e 251 della piattaforma satellitare), entrambi disponibili anche in alta definizione. Per gli abbonati agli altri pacchetti, il codice per la pay-per-view (costo 6 euro) sarà 471589. La telecronaca sarà di Maurizio Compagnoni, con il commento tecnico di Luca Marchegiani e i contributi da bordo campo di Alessandro Alciato. Invece per quanto riguarda Mediaset, l'appuntamento sarà sia in chiaro su Italia 1 sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium Calcio e Mediaset Premium Calcio HD (canali numero 370 e 381 della piattaforma digitale terrestre), con la telecronaca di Pierluigi Pardo, affiancato dal commento tecnico di Sebino Nela e dai contributi e le interviste a bordo campo di Nando Sanvito. Per tutti coloro che non potessero mettersi davanti alla televisione ma avessero a disposizione un PC, un tablet o uno smartphone, Sky Go offre la possibilità di vedere la partita in streaming video: basta registrarsi sul sito www.skygo.sky.it, il servizio è gratuito ma riservato solamente a tutti gli abbonati Sky, mentre Premium Play garantirà lo stesso servizio agli abbonati di Mediaset Premium, e la partita sarà visibile anche in streaming gratuito e disponibile per tutti tramite VideoMediaset. Naturalmente ci sarà anche la possibilità di seguire questo match tramite la radio, grazie a Radio Rai 1 e in particolare alla trasmissione sportiva Zona Cesarini, che seguirà la serata di Champions League. Sui social network: sulla pagina Facebook ufficiale delle due società ci saranno aggiornamenti in tempo reale su risultati e principali azioni o avvenimenti della partita, su Twitter ci si potrà affidare all'hashtag generale #ChampionsLeague e anche in questo caso agli account ufficiali di Chelsea (@chelseafc) e Atletico Madrid (@Atleti), che terranno informati sugli eventi in corso. Infine, ricordiamo il live timing sul sito ufficiale della Uefa (uefa.com): niente immagini, ma tutte le informazioni in tempo reale dalla partita della grande serata europea di calcio.