BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Juventus-Benfica: i protagonisti (Europa League, ritorno semifinale)

Lazar Markovic al tiro contrastato da Chiellini; Bonucci osserva Lazar Markovic al tiro contrastato da Chiellini; Bonucci osserva

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-BENFICA: CONTE SCHIERA I DIFFIDATI (EUROPA LEAGUE 2013-2014, RITORNO SEMIFINALE) - Concluso l'allenamento pomeridiano, Antonio Conte si prepara ad affrontare la consueta conferenza stampa della vigilia in vista di Juventus-Benfica. Nel frattempo nelle probabili formazioni si va verso qualche scelta in definizione: Arturo Vidal dovrebbe essere titolare in luogo di Marchisio, e così Caceres che per il momento - come scrive TuttoMercatoWeb.com - è favorito su Barzagli. I bianconeri hanno tre giocatori diffidati: Bonucci, Lichtsteiner e Tevez. Conte sembra intenzionato a non fare calcoli: giocheranno tutti dal primo minuto, poi eventualmente - se il risultato lo permetterà - saranno sostituiti così da evitare un'ammonizione che farebbe saltare loro l'eventuale finale dello Juventus Stadium.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-BENFICA: SALVIO TRA I CONVOCATI DI JORGE JESUS(EUROPA LEAGUE 2013-2014, RITORNO SEMIFINALE) - Sorpresa tra i convocati del Benfica in vista della partita contro la Juventus, semifinale di ritorno di Europa League. Nella lista della squadra portoghese figura anche Eduardo Salvio, centrocampista argentino classe 1990 che sino a ieri era dato per indisponibile, non solo per il return-match dello Stadium ma addirittura per il resto della stagione. Salvio si era fatto male ad un braccio durante la sfida di campionato contro l'Olhanense, che il Benfica ha vinto per 2-0 lo scorso 20 aprile assicurandosi la vittoria del titolo nazionale. L'argentino era uscito nell'intervallo dopo il problema al braccio che gli ha impedito di partecipare all'incontro di andata con la Juventus; sembrava che l'infortunio avesse chiuso la stagione di Salvio ma l'operazione all'arto è andata talmente bene che il giocatore è stato convocato per la trasferta di Torino. Difficile che Salvio possa scendere in campo da titolare: probabilmente si accomoderà in tribuna ma non sono da escludere ulteriori sorprese, visto il recupero-lampo.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-BENFICA (EUROPA LEAGUE 2013-2014, RITORNO SEMIFINALE): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA - Alle ore 21,05 Juventus-Benfica deciderà quale delle due squadre accederà alla finale di Europa League 2013-2014, che si gioca allo Juventus Stadium di Torino il prossimo 14 maggio. Si riparte da dove era terminata la sfida del Da Luz, semifinale di andata: 2-1 per i portoghesi con i gol di Garay e Lima. La rete di Carlos Tevez, per il momentaneo 1-1, rischia però di essere tremendamente decisiva: i bianconeri hanno bisogno di un semplice 1-0 per qualificarsi, ma è chiaro che i lusitani possono impostare una partita di attenzione e ripartenze avendo due risultati su tre a disposizione. Arbitra l'inglese Mark Clattenburg. 

QUI JUVENTUS - I bianconeri arrivano alla partita forse più importante della stagione nella miglior condizione psicologica possibile. Lunedi hanno battuto il Sassuolo mettendo l'ultima pietra sulla costruzione del terzo scudetto consecutivo: basta una vittoria nelle ultime tre partite (o due pareggi) per festeggiare, e allora adesso ci si può concentrare interamente su questa semifinale. Le sensazioni sono buone e derivano dal bilancio casalingo tenuto in stagione: in campionato 17 vittorie in 17 partite, in Coppa Italia una partita e una vittoria, in Champions League una vittoria e due pareggi, in Europa League due vittorie e un pareggio. In totale sono quindi 21 vittorie e 3 pareggi: la Juventus è imbattuta nel suo stadio e forte di questo record affronterà la partita all'attacco, dovendo però fare molta attenzione alle ripartenze del Benfica. A Reggio Emilia Conte ha fatto riposare qualche titolare: Bonucci, Lichtsteiner e soprattutto Arturo Vidal sono pronti a dare il loro contributo, mentre in attacco la coppia non cambia ed è sempre quella composta da Carlos Tevez e Fernando Llorente. Sono 38 i gol realizzati dai due in tutte le competizioni, e l'Apache nella partita di andata ha ritrovato la rete in Europa dopo cinque anni. Nessun indisponibile, anche se le condizioni di Barzagli non sono perfette e Simone Pepe probabilmente non andrà in panchina. 

QUI BENFICA - Il Benfica ha già vinto il campionato portoghese: anche nella partita di andata ha potuto giocare a mente sgombra, avendo ancora la possibilità di centrare il Triplete vista la finale di Coppa del Portogallo da giocare contro il Rio Ave (anzi, si può vincere anche la Coppa di Lega, finale sempre contro il Rio Ave). Il bilancio esterno della squadra di Lisbona è ottimo: 11 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta in campionato (peraltro avvenuta alla prima giornata, il 18 agosto scorso); una vittoria e due sconfitte in Champions League; tre vittorie in Europa League; due vittorie e una sconfitta in Coppa di Portogallo; una vittoria e un pareggio in Coppa di Lega. In totale fanno dunque 18 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. Per Jorge Jesus la buona notizia è che non avrà bisogno della diciannovesima vittoria per passare il turno: con il pareggio si va in finale, che sarebbe la seconda consecutiva in Europa League e l'ennesima possibilità di spezzare la maledizione di Bela Guttmann che dura dal 1962. Oltre agli infortunati Silvio e Salvio, che non recuperano fino al termine della stagione, il tecnico del Benfica dovrà fare a meno di André Gomes che, ammonito nella partita di andata, dovrà stare fermo per squalifica. La formazione però dovrebbe cambiare poco rispetto a una settimana fa: Nico Gaitan sarà con tutta probabilità disponibile e allora sarà lui che prenderà il posto del compagno. Davanti è ballottaggio Lima-Cardozo per il ruolo di prima punta, ma ancora una volta dovrebbe spuntarla il paraguayano. 

© Riproduzione Riservata.