BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI/ Bayern Monaco-Manchester United: i ballottaggi (Champions League, ritorno quarti)

Probabili formazioni Bayern Monaco-Manchester United: le ultime notizie, le scelte e le dichiarazioni degli allenatori Guardiola e Moyes (Champions League, ritorno quarti)

InfophotoInfophoto

Non sono ancora totalmente definite le scelte di Pep Guardiola e David Moyes nelle probabili formazioni di Bayern Monaco-Manchester United. Il tecnico dei bavaresi deve registrare le assenze a centrocampo ma soprattutto sa che puà tenere lo 0-0; in questo senso potrebbe lasciare fuori Mario Mandzukic per uno schieramento più "prudente", con Muller prima punta e in veste di falso centravanti, uno degli esperimenti che Guardiola non ha trapiantato in Baviera dalla precedente esperienza con il Barcellona. Per quanto riguarda David Moyes, il suo Manchester United ha tante assenze: deve segnare un gol senza subirne, teoricamente dovrebbe giocare Shinji Kagawa ma non è escluso che il tecnico scozzese voglia più spinta sulle fasce e quindi decida di inserire Januzaj, con l'opzione esperienza che risponde al nome di Ryan Giggs. Occhio alla soluzione "estrema": le due punte, in questo caso sarebbe Javier Hernandez a giostrare insieme a Welbeck andando a cambiare modulo e formando una sorta di tridente offensivo.

Bayern Monaco-Manchester United inizia tra poco: nelle probabili formazioni purtroppo ci sono anche dei calciatori che sono assenti e quindi non potranno riempire una scena già scintillante. All'Allianz Arena Pep Guardiola non può schierare gli squalificati Schweinsteiger (espulso all'andata) e Javi Martinez (somma di ammonizioni) e in più ha infortunati il secondo portiere Starke, i difensori Badstuber (ormai da tempo) e Diego Contento e i centrocampisti Thiago Alcantara e Shaqiri. Sono assenze pesante, ma anche il Manchester United non può certo sorridere: al di là di Juan Mata che non può essere schierato per aver giocato la prima fase con la maglia del Chelsea, David Moyes non ha a disposizione Evans e Rafael Da Silva, Cleverley e Fellaini, Ashley Young e soprattutto Robin Van Persie, che si è infortunato nella stessa partita in cui ha messo a segno la tripletta decisiva per superare gli ottavi di finale contro l'Olympiakos.

Questa sera alle ore 20.45 la Champions League chiuderà il programma del ritorno dei quarti di finale. All'Allianz Arena riflettori su Bayern Monaco-Manchester United, sfida tra due delle squadre in assoluto più vincenti nella storia del calcio. I favori del pronostico sono tutti per la squadra di Pep Guardiola, campione in carica di tutto e già vincitrice con enorme anticipo della Bundesliga, anche se le ultime due giornate hanno portato solo un punto al Bayern, segno di una rilassatezza che stasera non ci dovrà essere contro i Red Devils di David Moyes, quest'anno in difficoltà nel campionato inglese ma che in Champions League hanno già più volte dimostrato di essere indomiti, ad esempio nel pareggio (1-1) dell'andata, che ora dà al Bayern un margine di vantaggio, tuttavia non rassicurante. Eccovi dunque ora le ultime notizie sulle due squadre e le probabili formazioni di Bayern Monaco-Manchester United, partita che sarà diretta dall'arbitro svedese Eriksson.

Ecco cosa ha detto l'allenatore Pep Guardiola nella conferenza stampa alla vigilia: “L'1-1 è un risultato rischioso. Non siamo riusciti a vincere a Manchester ma sono sicuro che andremo avanti. Ci servirà una buona prestazione domani (oggi, ndR). Vogliamo vincere. La coppa non è il campionato. La Bundesliga è già vinta, mi dispiace per la sconfitta in casa dell'Augsburg ma nelle ultime settimane il pensiero è rivolto a questa sfida con lo United. Dobbiamo esprimerci sui nostri livelli. Non possiamo permetterci di incassare gol come è successo a Manchester. Dobbiamo attaccare molto bene. Aspetteranno che perdiamo la palla per provare a colpirci in contropiede. Dovremo essere molto concentrati. Abbiamo creato diverse occasioni a Manchester, loro soltanto una. So esattamente come dobbiamo giocare. Abbiamo soltanto 14 calciatori tra cui scegliere, ho due dubbi. Dove giocherà Lahm dipenderà dalla situazione, dai giocatori disponibili e dall'avversario. In un quarto di finale non ci sono seconde possibilità. La pressione è alta e abbiamo sempre fatto bene in queste situazioni. I piccoli dettagli tattici faranno la differenza. Dopo l'andata i ragazzi sanno come gioca lo United. Conoscono i loro punti di forza e i punti deboli. Lo United è una grande squadra. Prima della gara d'andata non si parlava che del Bayern. Adesso ci si è accorti che lo United può vincere anche a Monaco. Giochiamo in casa, con l'aiuto del nostro pubblico possiamo vincere”. Il Bayern si schiererà con il 4-2-3-1 e Lahm mediano al fianco di Kroos. Il terzino sarà dunque Rafinha, e in difesa rientra anche Alaba. In attacco tutti i big, con Robben, Gotze e Ribery alle spalle della punta centrale Mandzukic.

Tra i giocatori a disposizione di Guardiola ci sono ben quattro giovanissimi e di fatto solo tre uomini della prima squadra: Van Buyten in difesa e poi Muller e Pizarro per l'attacco, reparto che mai soffre la crisi nella città bavarese.

La lista degli indisponibili è davvero lunga: innanzitutto Schweinsteiger e Martinez sono squalificati, e poi l'infermeria bavarese è abitata da Thiago Alcantara, con uno strappo al ginocchio che lo mette a rischio anche per il Mondiale, dallo sfortunatissimo Badstuber, fermo ormai da tantissimo tempo, e poi da Shaqiri, Contento e anche dal secondo portiere Starke.