BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Fed Cup 2014/ News tennis, Repubblica Ceca-Italia: le convocazioni di Barazzutti per la semifinale

Fed Cup 2014, news tennis: nel weekend di Pasqua si gioca la semifinale Repubblica Ceca Italia. Corrado Barazzutti ha fatto le sue convocazioni: tornano Errani e Vinci con Giorgi e Knapp

Foto Infophoto Foto Infophoto

Ci siamo: la semifinale di Fed Cup 2014, Repubblica Ceca-Italia, è dietro l'angolo. Si giocherà nel weekend di Pasqua, sabato 19 e domenica 20 aprile; i capitani Petr Pala e Corrado Barazzutti hanno reso note le convocazioni per la sfida che vale un posto in finale. Le Azzurre, prime nel ranking e campionesse in carica con titoli anche nel 2006, 2009 e 2010, contro le ceche che ci seguono nella classifica e hanno trionfato nel 2011 e 2012: in pratica in campo ci saranno le dominatrici delle ultime cinque edizioni. Sulla carta dunque una sfida stellare, per la quale Corrado Barazzutti si è naturalmente affidato al meglio. Tornano Sara Errani e Roberta Vinci, che contro gli Stati Uniti si erano riposate favorendo la presenza di Nastassja Burnett e Alice Matteucci; insieme alle due migliori singolariste d'Italia ci saranno Camila Giorgi - confermata e alla seconda convocazione - e Karin Knapp. Petr Pala risponde con Petra Kvitova, Lucie Safarova, Klara Koukalova (che altri non è se non la Zakopalova, tornata a giocare dal mese scorso con il cognome da nubile) e Andrea Hlavackova. Siamo a Ostrava, alla CEZ Arena: la superficie sarà dura e questo ovviamente è un vantaggio per le avversarie, che in più possono schierare la numero 6 del ranking WTA, una tennista che se in forma fa la differenza. Forse partiamo sotto nel pronostico, anche perchè la Safarova nell'ultimo periodo ha migliorato il suo tennis e il ranking (numero 26) sta lì a dimostrarlo; tuttavia abbiamo l'arma del doppio, con Errani e Vinci che avranno anche perso la leadership della classifica mondiale ma restano una delle migliori coppie in circolazione, di sicuro più di quella tutta da scoprire formata da Hlavackova e Koukalova, con la prima che ha vinto tanto ma in coppia con Lucie Hradecka. Vedremo il sorteggio: la sensazione però è che in questo momento storico Vinci ed Errani abbiano qualcosa meno rispetto a Kvitova e Safarova, e che la storia possa essere ben diversa dal 3-1 che ottenemmo a Palermo (sulla terra) nella semifinale di un anno fa. Il campo ci darà le risposte. La finale resta in ogni caso ampiamente alla portata: dall'altra parte Australia-Germania (sul duro di Queensland) è una sfida forse meno nobile nelle intenzioni della carta ma di grande suggestione. Due ottimi doppi (Dellacqua/Barty da una parte, Goerges/Groenefeld dall'altra), due singolariste da Top Ten (Samantha Stosur che ha vinto anche gli US Open del 2011, Angelique Kerber attuale numero 7 del ranking) e due "seconde linee" che hanno aperto alla grande il 2014, Casey Dellacqua raggiungendo gli ottavi agli Australian Open e Indian Wells e Andrea Petkovic vincendo il torneo di Charleston, primo titolo dal 2011. A bocce ferme, e allo stato attuale delle cose, preferiremmo incrociare le australiane, ma non è detto che a novembre, quando si giocherà la finale, qualcosa non possa essere cambiata. 

(Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.