BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pattinaggio di figura/ News, Valentina Marchei: a Sochi un'emozione unica. Alla Corea non penso. Per ora... (esclusiva)

Pubblicazione:mercoledì 9 aprile 2014 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 9 aprile 2014, 13.43

Valentina Marchei, 26 anni, pattinatrice artistica su ghiaccio Valentina Marchei, 26 anni, pattinatrice artistica su ghiaccio

Io sono affezionata al non cantato, ma non vuol dire. Più che altro a me piace cantare, ma non sono troppo intonata: temo che se dovessi fare una cantata finirei a cantare dall'inizio alla fine del programma… (ride, ndr).
Parlando invece degli obiettivi: l'eventuale ritiro di Carolina Kostner ti porrebbe come pattinatrice di punta nell'individuale. Senti una particolare pressione? No, io non ho mai pattinato pensando di avere pressioni, l'ho sempre fatto per me stessa. Questo anche grazie al fatto che Carolina era quella che "tirava" e io sapevo che più mi avvicinavo a lei che era al top, più anch'io potevo essere al top. In più il fatto che mi appoggi in America mi fa stare lontana dal gossip… Per cui no, pressione no. 
Il cammino per i prossimi anni è già chiaro? Guarda, ho sempre pensato che mi sarei ritirata dopo le Olimpiadi, anche perchè si è chiuso idealmente un cerchio: mi sono tolta una bella soddisfazione dopo tanta attesa. Poi alla cerimonia di apertura hanno acceso il braciere e mi sono detta: voglio farne un'altra. Quando l'hanno spenta ho detto: voglio farne altre due… E' ovvio che a due non arriverò mai, e non so se arriverò alla prossima: dipende anche dal mio fisico. 
Quindi si continua? Certo. Per ora il fisico tiene bene, e la mia passione è tantissima. Finchè sarà così continuerò, e in più adesso comincio a divertirmi: mi piace stare sul ghiaccio, mi diverto e non ho pressione nel competere con gli altri e stare lì in mezzo. E poi questo spingermi oltre quelli che pensavo fossero i miei limiti mi spinge a migliorarmi ancora. Nessuna pressione: faccio un passo alla volta, e l'anno prossimo ci sono i Grand Prix, le Olimpiadi e i Mondiali. 
Con il pensiero alla Corea che sta lì… Con la Corea che sta lì, e quando si avvicinerà sempre più vedremo… ma io credo che siano la tua testa e il tuo corpo che a un certo punto ti dicono che sei arrivata alla fine. E poi ci sono queste ragazzine molto giovani che stanno prendendo il sopravvento; bisogna anche vedere che piega prenderà il pattinaggio. Ad ogni modo, quando smetterò il ghiaccio rimarrà sempre nella mia vita. 
C'è già un sogno nel cassetto per il "dopo", quindi? Per i tanti insegnamenti che ho ricevuto e per l'esperienza all'estero mi sento di voler aiutare i più giovani e mettere la mia esperienza al loro servizio. E poi mi piace esibirmi: qualche spettacolo a fine carriera lo farò di sicuro.
(Claudio Franceschini)


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >

COMMENTI
09/04/2014 - Una bella intervista (Giuseppe Crippa)

Complimenti per la lunga intervista a Valentina Marchei che ci ha mostrato aspetti della sua preparazione e del suo sport non molto conosciuti. Un solo appunto: l’intervista svela la sportiva ma tace sulla persona: forse qualche domanda in più su cosa pensa Valentina di sé e del suo mondo l’avrebbe completata al meglio. Comunque molto bene, avanti così!