BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Juventus-Lione, ultime notizie. Gli assenti (Europa League, ritorno quarti)

Foto InfophotoFoto Infophoto

 Alle ore 21,05 di domani sera si gioca Juventus-Lione, partita valida per il ritorno dei quarti di finale di Europa League. All'andata i bianconeri hanno espugnato la Gerland grazie alla rete di Leonardo Bonucci, vincendo la terza partita esterna su tre in questa competizione e ponendo una seria ipoteca sul passaggio in semifinale (venerdi ci sarà il sorteggio per gli accoppiamenti). I transalpini devono vincere con due gol di scarto oppure farlo segnando almeno due reti, con lo 0-1 si va ai tempi supplementari; la Juventus arriva a questa partita in fiducia, avendo ripristinato il vantaggio sulla Roma. Arbitra lo spagnolo Alberto Undiano Mallenco. 

 La Juventus ha vinto quattro partite pareggiandone una da quando ha iniziato a giocare l'Europa League. Il Trabzonspor è stato eliminato con due vittorie (doppio 2-0), contro la Fiorentina un 1-1 casalingo ha costretto i bianconeri ad espugnare il Franchi; la punizione di Pirlo e il passaggio del turno sembra aver dato fiducia alla squadra che, se prima vedeva la competizione come una sorta di ripiego rispetto a una Champions League fallita, adesso considera la possibilità di sollevare il trofeo davanti al pubblico di casa come la perla di una stagione nella quale il terzo scudetto consecutivo è sempre stato considerato il primo e unico obiettivo. Un traguardo che si è avvicinato dopo la vittoria sul Livorno, con la doppietta di Fernando Llorente: adesso i punti di vantaggio sulla Roma sono tornati 8 e mancano 6 giornate al termine, considerando che per i giallorossi sarà molto difficile ribaltare il 3-0 che i bianconeri hanno timbrato allo Stadium sono 10 i punti che separano Antonio Conte dal terzo tricolore in fila. Per la partita di domani sera, considerato anche il risultato dell'andata, ci sarà turnover: non in difesa dove per gli infortuni sono sempre costretti a giocare gli stessi, di sicuro a centrocampo (rientra Vidal, dovrebbe stare fuori uno tra Pirlo e Pogba) e in attacco dove Llorente dovrebbe giocare per ritrovare la forma migliore ma dovrebbe essere affiancato da Osvaldo, favorito su Giovinco.

 I transalpini arrivano dalla vittoria in campionato sul campo del Valenciennes, un 2-1 che ha nuovamente accorciato a 4 i punti di ritardo dal Saint-Etienne quarto; l'obiettivo reale resta il terzo posto che porta ai playoff di Champions League, ma lì il distacco dal Lille è di 9 punti. Il Lione deve però fronteggiare una partita esterna molto complicata e lo farà ancora una volta senza molti dei suoi elementi: sempre fuori i terzini Miguel Lopes e Dabo, così come il centrocampista Fofana e i due trequartisti Gourcuff e Grenier. E' molto probabile che Rémi Garde, comunque sempre fedele al suo 4-3-1-2, deciderà di lanciare dal primo minuto Bafetimbi Gomis, reduce dal centesimo gol in Ligue 1; al suo fianco ci sarà Lacazette, rispetto alla partita di andata dovrebbe cambiare poco con Gonalons a guidare un centrocampo nel quale si muoveranno Mvuemba e Ferri e Malbranque avanzato dietro le due punte. Questa volta però l'ex di Tottenham, Sunderland e Fulham sarà libero dai compiti di vigilanza su Andrea Pirlo e andrà invece a formare quasi un tridente offensivo, perchè la squadra francese non ha più nulla da difendere e deve solo pensare a ribaltare il risultato. Jimmy Briand si accomoderà dunque in panchina.

© Riproduzione Riservata.