BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Europa League/ Partite livescore e marcatori: Juventus-Benfica 0-0 e Valencia-Siviglia 3-1 (ritorno semifinali), risultati finali

Risultati finali Europa League, le partite livescore e i marcatori di Juventus Benfica e Valencia Siviglia: i bianconeri non riescono a segnare, gli andalusi beffano il Valencia nel recupero

Foto Infophoto Foto Infophoto

Questi i risultati finali delle due semifinali di ritorno di Europa League: Juventus-Benfica 0-0 e Valencia-Siviglia 3-1. La finale del prossimo 14 maggio sarà quindi Benfica-Siviglia. Allo Juventus Stadium la Juventus non è riuscita a segnare: il Benfica è rimasto in nove uomini nel finale, per l'espulsione di Enzo Perez e l'infortunio ad Ezequiel Garay, ma gli assalti bianconeri si sono infranti contro la difesa delle Aquile. Importante in particolare la parata del portiere Oblak sul poderoso colpo di testa di Caceres, nel calcio d'angolo battuto al 96' minuto (maxi recupero giustamente concesso per le tre barelle negli ultimi 10' regolamentari). Al Mestalla di Valencia invece una partita incredibile ha visto i padroni di casa recuperare per intero lo 0-2 di svantaggio maturato all'andata; ma il gol di Mbia nei minuti di recupero ha qualificato il Siviglia per la regola dei gol in trasferta. Appuntamento mercoledì 14 maggio allo Juventus Stadium, per la finale che assegnerà la coppa.

Al 94' minuto di gioco Valencia 3 Siviglia 1. Incredibile epilogo allo stadio Mestalla, il Siviglia trova nelle profondità del recupero il gol che accorcia le distanze, e che se la partita finisse così qualificherebbe gli andalusi alla finale. L'autore della rete è il centrocampista camerunese Stephane Mbia, già a segno nella gara di andata.

Al 69' minuto di gioco Valencia 3 Siviglia 0. Il Valencia ce l'ha fatta: con questo risultato sarebbe qualificato alla finale di Torino. Il terzo gol è stato realizzato dal difensore francese Jeremy Mathieu, a segno per la prima volta in questa edizione dell'Europa League e la terza in stagione.

Al 26' minuto di gioco Valencia 2 Siviglia 0. In nemmeno mezz'ora i valenciani recuperano lo svantaggio della partita di andata: il raddoppio è firmato dall'attaccante brasiliano Jonas (assist di Juan Bernat), a segno per la prima volta in Europa League dopo dieci reti nella Liga. Ora situazione di parità: finisse così il match le squadre andrebbero ai tempi supplementari.

Al 14' minuto di gioco Valencia 1 Siviglia 0. Arriva il primo gol della serata di Europa League e lo realizza l'algerino Sofiane Feghouli. Per il trequartista del Valencia si tratta del terzo gol in questa edizione dell'Europa League e sesto stagionale. Il Valencia ci crede: per recuperare lo 0-2 dell'andata manca ancora un gol.

L'appuntamento con le semifinali di ritorno di Europa League 2013-2014 scatta alle ore 21,05 che è ormai consueto per questa competizione. In palio i due posti per la finale del 14 maggio, che si giocherà allo Juventus Stadium di Torino; le partite in programma si giocano proprio allo Stadium, dove è di scena Juventus-Benfica (clicca qui per seguire con noi, nessuno streaming video) e al Mestalla, teatro di Valencia-Siviglia. La Juventus deve ribaltare la sconfitta dell'andata: 2-1 per il Benfica grazie ai gol di Garay e Lima, in apertura e chiusura di partita. La rete di Carlos Tevez, tornato a segnare in Europa dopo cinque anni, è molto importante perchè permette ai bianconeri di vincere 1-0 per guadagnarsi la finale. Del resto però il Benfica può pareggiare, e quindi almeno inizialmente avrà un vantaggio psicologico sapendo di poter anche contenere invece di spingere con l'ansia di dover segnare. Dall'altra parte le cose sembrano più definite: il Siviglia ha vinto 2-0 al Sanchez Pizjuan (gol di Mbia e Carlos Bacca) e questo impone al Valencia di fare un 3-0 per andare in finale. Attenzione: nei quarti di finale la squadra di Juan Antonio Pizzi aveva perso 3-0 in casa del Basilea, ma al Mestalla ha saputo rimontare, portare la gara ai supplementari e alla fine vincere 5-0. Dunque, non è detta l'ultima parola. Delle tre squadre in campo questa sera, tre hanno già iscritto il loro nome nell'albo d'oro della manifestazione. La Juventus è in testa con Inter e Liverpool: tre vittorie (1977, 1990, 1993) con una finale persa nel 1995; il Siviglia ha vinto entrambe le finali giocate, realizzando una doppietta nel 2006 e il 2007; il Valencia invece si è portato a casa il trofeo nel 2004, unica volta in cui ha raggiunto l'ultimo atto. Manca all'appello il Benfica, che pure ha giocato due finali: quella dello scorso anno persa contro il Chelsea (1-2) e quella del 1983 nella quale ha ceduto all'Anderlecht (0-1 a Bruxelles, 1-1 a Lisbona). Si potrebbe aprire un capitolo a parte sulla maledizione di Bela Guttmann, basti qui dire che ad ogni modo la squadra allenata da Jorge Jesus è quella che ha fatto più strada in Europa negli ultimi anni (c'è anche la semifinale del 2011 persa contro lo Sporting Braga, oltre ai quarti di finale di Champions League del 2012). Ci aspettano due partite emozionanti: vada come vada sarà uno scontro latino in finale, con possibilità di derby della penisola iberica o il ritorno di una finale tra un'italiana e una spagnola che manca ormai dal 1998 (Champions League, Juventus-Real Madrid) se non consideriamo la Supercoppa Europea del 2010 nella quale l'Atletico Madrid ha battuto l'Inter, o quella del 2007 con la vittoria del Milan sul Siviglia.