BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Inter-Lazio/ Il pronostico di Tarcisio Burgnich (esclusiva)

Inter-Lazio, pronostico di TARCISIO BURGNICH sulla partita di serie A, anticipo della trentasettesima giornata che sarà uno scontro diretto fondamentale per l'Europa League

Javier Zanetti (Infophoto)Javier Zanetti (Infophoto)

Spareggio per la qualificazione all'Europa League stasera alle ore 20.45 allo stadio San Siro tra Inter e Lazio. Siamo alla penultima giornata di campionato e la classifica della serie A vede la formazione nerazzurra quinta con 57 punti, poi a 55 il Torino, a 54 il Parma e il Milan, a 53 il Verona e la Lazio. Questa la situazione delle squadre che hanno ancora la possibilità di accedere a questa competizione europea. Per l'Inter, reduce dalla sconfitta nel derby, e la Lazio, reduce dal pareggio all'Olimpico col Verona, sarà un incontro molto importante. La formazione di Walter Mazzarri potrebbe accontentarsi del pareggio ma ha bisogno di riscattarsi sotto il profilo del gioco e ha l'occasione di conquistare la matematica certezza della qualificazione, quella di Edy Reja dovrà assolutamente vincere perché altrimenti il sesto posto si allontanerà in modo forse definitivo. Nota triste di quest'incontro, la chiusura della curva dell'Inter proprio in occasione dell'addio a San Siro da parte del capitano Javier Zanetti. Per presentare questo match abbiamo sentito l'ex della Grande Inter, Tarcisio Burgnich. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Inter-Lazio spareggio per l'Europa: che partita sarà? Una partita importante, probabilmente molto combattuta tra due squadre che daranno tutto per raggiungere la qualificazione in Europa League.
Deluso dalla prestazione dell'Inter nel derby? Credo che i giocatori del'Inter siano stati condizionati dalla tensione, dall'ansia di dover disputare una grande partita, di dover fornire un'ottima prestazione.
In quest'incontro serviranno più gli assist di Hernanes o la bravura sotto porta di Palacio e Icardi? Servirà che vada bene tutta la squadra. Hernanes è un buon giocatore, capace di inventare football, un giocatore che in certe partite può essere decisivo e in altre meno, come è caratteristica di questi calciatori così fantasiosi. Palacio e Icardi sono dei buoni attaccanti, ma non sono né Ibrahimovic né Eto'o. Non sono capaci di saltare l'uomo, di cambiare il volto di una partita.
Che Lazio vedremo a San Siro? La Lazio dovrà attaccare, dovrà vincere a tutti i costi, l'Inter così potrà approfittarne e colpire la formazione biancoceleste in contropiede.
Chi potrebbe essere l'uomo in più della formazione biancoceleste? Ultimamente la Lazio sta facendo bene con tutti i suoi giocatori.
Ci sarà San Siro mezzo vuoto per la squalifica della curva dell'Inter, questo condizionerà i giocatori nerazzurri?