BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Inter-Lazio (4-1): i voti della partita (serie A 37esima giornata)

Pagelle Inter-Lazio: i voti della partita di serie A, anticipo serale della trentasettesima giornata di campionato a San Siro. I protagonisti, i migliori e i peggiori del match

Javier Zanetti (Infophoto)Javier Zanetti (Infophoto)

E’ la festa dell’inter, del suo pubblico e del suo capitano. Stravince e domina una partita che nei primi minuti si era messa male con una prestazione da grande squadra.
Inter 8,5: l’ultima a San Siro di quest’anno è una festa per la squadra di Mazzarri. Festeggiamenti a parte i neroazzurri si impongono nella sfida valida per l’Europa League con un gioco convincente e manovre avvolgenti.
Lazio 5: inizia benissimo la sua scampagnata a San Siro con un gol dopo 60 secondi. Imbarazzanti lacune difensive che vengono ben sfruttate dai giocatori tecnici di Mazzarri

Il primo tempo di Inter-Lazio (voto 8) finisce 3-1 con emozioni dentro e fuori dal campo. Partita dalle grandi aspettative ed emozioni; in palio non solo l’Europa League, ma soprattutto l’addio alla squadra neroazzurra di tre grandi bandiere che hanno scritto la storia di questa squadra con la conquista del triplete: Zanetti, Milito e Samuel. Tutto esaurito a San Siro per l’ultimo saluto agli eroi della notte di Madrid. La partita parte subito con il piede sull’acceleratore: al primo minuto da azione di calcio d’angolo, Cana viene lasciato solo in mezzo all’area che colpisce indisturbato in porta; Biava (voto 6) si trova sulla traiettoria e deve solo deviare in rete. Il pubblico rumoreggia sia per paura di perdere la quinta posizione, sia per le scelte tecniche di mister Mazzarri (voto 5,5). Neanche il tempo di esultare e la partita si rimette sui binari giusti per la squadra nerazzurra. Kovacic (voto 8) illumina per la prima volta san Siro con un assist forte e preciso il taglio di Palacio (voto 7) che solo davanti al portiere ha solo il compito di sfiorare il pallone per riportare il risultato in parità. La reazione interista che vuole vincere l’ultima partita in casa della stagione e per ringraziare Zanetti dei suoi anni in neroazzurro continua ad attaccare mettendo alle corde una Lazio spaventata dalla forza offensiva degli avversari. Kovacic per la secondo volta fa impazzire il pubblico di casa con un altro assist al bacio, questa volta per l’altro argentino che gioca là davanti; Icardi (voto 6,5) ancora solo davanti al portiere con un collo pieno chirurgico porta in vantaggio i suoi. Ma la festa non è finita, prima dell’intervallo c’è tempo del terzo gol: Rolando (voto 6) lancia in profondità Nagatomo (voto 6,5) che ha spazio e tempo per mette il pallone in mezzo all’area sul quale si butta Palacio che di piatto destro serve il tris. Si scalda Zanetti, il meglio deve ancora venire… I migliori: Kovacic 8: non perde un pallone e mette davanti al portiere prima Palacio e poi Icardi. Una stella nel centrocampo interista. Keita 6,5: l’unico che riesce a saltare l’uomo e ad impensierire la difesa neroazzurra. Alcune volte troppo egoista. I peggiori: Samuel 5,5: si perde Cana sul primo gol. Per il resto pochi errori Onazi 5: non riesce a prendere i ritmi a metà campo e viene preso in mezzo dalla velocità degli avversari (Francesco Ballerini)