BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Roma-Inter (risultato finale 4-2): cronaca e tabellino (oggi 11 maggio 2014, semifinali playoff Primavera)

La cronaca e il tabellino di Roma-Inter 4-2, spareggio per i playoff scudetto del campionato Primavera 2013-2014: marcatori e ammoniti della partita di Trigoria

Foto InfophotoFoto Infophoto

Il risultato finale di Roma-Inter Primavera è 4-2 per i giallorossi, che accedono così ai playoff per miocardi lo scudetto di categoria. Al campo Agostino Di Bartolomei i ragazzi allenati da Alberto De Rossi hanno meritato la vittoria risultando più continui nel gioco e più efficaci in fase conclusiva. L'Inter di Salvatore Cerrone saluta il campionato Primavera: i nerazzurri hanno cercato di fare la partita nei primissimi minuti, ma dopo aver incassato l'uno-due di Federico Ricci nel primo quarto d'ora non sono riusciti a reagire in maniera adeguata, esprimendosi solo a sprazzi. La Roma accede così alla fase finale dove raggiunge Torino, Juventus, Chievo, Atalanta, Lazio, Fiorentina più il Palermo, che ha battuto l'Udinese nell'altra semifinale-spareggio.

Al 72' minuto di gioco Roma 4 Inter 2. La partita sul Di Bartolomei di Trigoria sembra non essere ancora conclusa: l'orgoglio nerazzurro produce una bella azione sulla fascia destra, ancora una volta è Camara a rendersi protagonista di una discesa con cross mancino che trova Bonazzoli, bel movimento a liberarsi dell'uomo e conclusione che Prioetti Gaffi respinge ma sui piedi di Alessandro Capello che è pronto a mettere in porta il tap-in che ridà una minima speranza all'Inter. 

Al 70' minuto di gioco Roma 4 Inter 1. I giallorossi chiudono i conti e si qualificano alla fase finale del campionato Primavera: Matteo Adamo segna un gol splendido realizzando la sua doppietta personale. Veronica al limite dell'area per liberare lo spazio sul destro, tiro a giro che termina all'incrocio dei pali superando Ivusic che si protende invano. Grande prova dei ragazzi di Alberto De Rossi che si candidano come pericolosissima mina vagante nel tabellone scudetto del torneo.

Al 42' minuto di gioco Roma 3 Inter 1. I giallorossi mettono subito le cose a posto: punizione da posizione interessante, la barriera nerazzurra si apre ingannando Ivusic. La conclusione bassa è di Matteo Adamo, che trova così il gol che ristabilisce le distanze tagliando le gambe all'Inter che iniziava a credere nella rimonta. 

Al 40' minuto di gioco a Trigoria, Roma 2 Inter 1. Importante la rete dei nerazzurri che accorciano le distanze ancora nel primo tempo e si regalano una possibilità in più nella ripresa. Segna Federico Bonazzoli, ma tanto merito del gol va a Camara che scappa sulla fascia destra riuscendo per una volta a lasciarsi dietro Sammartino, cross basso e arretrato che Bonazzoli è pronto a spingere in rete. 

Al 13' minuto di gioco a Trigoria, Roma 2 Inter 0. I giallorossi vanno a mille all'ora e indirizzano già la partita: ancora una volta il gol porta la firma di Federico Ricci. Azione che si sviluppa dalla sinistra: Sammartino salta secco Longo e mette al centro un pallone che spiove basso dentro l'area piccola, Federico Ricci brucia i due centrali ed Eguelfi che stava effettuando la diagonale e in maniera goffa ma efficace tocca in porta per il raddoppio della Roma. 

All'8' minuto di gioco a Trigoria, Roma 1 Inter 0. La Primavera di Alberto De Rossi si porta in vantaggio alla prima occasione utile: il gol è di Federico Ricci che riprende una corta respinta della difesa su conclusione di Adamo. Gara che dunque inizia tutta in salita per i nerazzurri, che ora devono rimediare per non subire l'eliminazione dai playoff del campionato. 

Alberto De Rossi e Salvatore Cerrone hanno comunicato le formazioni ufficiali per Roma-Inter, partita che sarà diretta dall'arbitro Illuzzi di Molfetta ed è valida per la semifinale dei playoff del campionato Primavera 2013-2014. Pochi i cambi rispetto alle sfide che le due squadre hanno giocato martedi: i giallorossi lasciano in panchina gli acquisti invernali e si affidano al tridente Federico Ricci-Taviani-Ferri, i nerazzurri confermano il loro 4-4-2 con Andy Polo esterno sinistro e la coppia offensiva Capello-Bonazzoli. Chi vince va alla fase finale; supplementari in caso di parità dopo i novanta minuti, con eventuali calci di rigore. : Proietti; Calabresi, Jedvaj, Somma, Sammartino; Pellegrini, Adamo, Mazzitelli; F. Ricci, Taviani, Ferri A disposizione: Marchegiani, Capradossi, Balasa, Boldor, Marin, Battaglia, Shahinas, Tibolla, Di Mariano, Tchoutou, Vestenicky Allenatore: Alberto De Rossi : Ivusic; L. Longo, Paramatti, Sciacca, Eguelfi; Camara, Palazzi, Acampora, Polo; A. Capello, F. Bonazzoli A disposizione: L. Maniero, Gyamsi, Pinton, Dalla Riva, Dabo, Baldini, Knudsen, Mira, Puscas, D. Costa, Ventre, Bigotto Allenatore: Salvatore Cerrone Arbitro: Illuzzi

La diretta Roma-Inter, semifinale playoff del campionato Primavera 2013-2014, si gioca alle ore 11:30 di questa mattina e vale un posto direttamente nel tabellone della fase finale, dove ci si gioca lo scudetto. Il campo è quello di Trigoria, intitolato ad Agostino Di Bartolomei; i giallorossi vi hanno giocato quattro giorni fa nei quarti di finale, e si sono guadagnati il diritto al fattore campo anche nella semifinale in virtù del miglior piazzamento nel corso della stagione. Ricordiamo che si gioca in gara secca: tempi supplementari in caso di parità dopo i novanta minuti, eventuali calci di rigore per decidere chi andrà avanti. Ai playoff partecipavano otto squadre: le terze e le quarte di ogni girone (che erano tre), le due migliori quinte. La Roma è giunta terza nel gruppo C con 57 punti, l'Inter è invece stata quarta nel gruppo B con 50 punti; se anche avesse vinto l'Empoli, i giallorossi avrebbero giocato a Trigoria, mentre l'Inter avrebbe giocato in casa qualora dal quarto di finale di martedi scorso fosse uscita vincitrice la Sampdoria, che è una delle due migliori quinte. Nella fase finale aspettano già sei squadre, vale a dire le prime e le seconde di ogni raggruppamento: sono Torino e Juventus (gruppo A), Chievo e Atalanta (gruppo B), Lazio e Fiorentina (gruppo C). Campioni d'Italia in carica sono i biancocelesti che, guidati dall'attuale secondo di Edi Reja Alberto Bollini, hanno battuto l'Atalanta 3-0 nella finale unica giocata a Gubbio (doppietta di Cataldi e rete di Tounkara). Inter e Roma si erano scontrate a Milano nel quarto di finale playoff 2012-2013: i nerazzurri erano la seconda miglior terza della stagione regolare, i giallorossi la miglior quinta. Aveva vinto l'Inter 2-0, grazie alle reti messe a segno da Gabbianelli e Colombi; ma poi la squadra di Daniele Bernazzani aveva perso 1-0 contro il Torino (sempre in casa) non riuscendo ad accedere alla fase finale. Per quanto riguarda le vittorie nell'albo d'oro, entrambe le squadre ne hanno sette e sono al secondo posto proprio dietro ai granata: la Roma non festeggia dal 2011 (finale vinta contro il Varese), l'Inter ha invece trionfato l'anno seguente (finale contro la Lazio). Come detto l'Inter è giunta quarta nel gruppo B, un girone molto competitivo che è stato vinto dal Chievo (lo scorso anno ha raggiunto la semifinale scudetto) e con al secondo posto l'Atalanta, uno dei vivai più floridi e competitivi d'ìtalia, e al terzo il Milan, che lo scorso febbraio ha vinto il Torneo di Viareggio, ha giocato la Youth League e nel corso della stagione ha vinto il derby d'andata (2-0) pareggiando quello di ritorno (1-1). Nei quarti di finale dei playoff la squadra allenata da Salvatore Cerrone si è sbarazzata dell'Empoli con un secco 3-0: i gol sono stati realizzati da Capello (doppietta) e Palazzi. Nel corso delle ultime stagioni la società nerazzurra ha fatto sbocciare tanti talenti: su tutti ovviamente Mario Balotelli che è anche l'unico ad aver raggiunto con continuità la prima squadra, ma ci sono anche Mattia Destro e tutti gli eroi della NextGen Series, vinta con Andrea Stramaccioni nel 2012. Samuele Longo, Francesco Bardi, Ibraima Mbaye, Marko Livaya, Marco Benassi, Alfred Duncan, tutti giocatori che oggi giocano in Serie A o comunque ci hanno giocato. Alcuni di questi potrebbero fare ora rientro alla base; gli elementi da tenere d'occhio oggi sono il terzino sinistro Eguelfi, i due attaccanti Bonazzoli e Puscas (17 gol in due), l'esterno offensivo peruviano Andy Polo che l'Inter ha acquistato dall'Universidad San Martin, dopo essere stato opzionato dal Genoa. La Roma ha battuto la Sampdoria grazie alle reti di Somma e Ferri; Alberto De Rossi si è trovato a guidare un gruppo del tutto nuovo, nel quale l'unico giocatore in continuità con il passato è Federico Ricci, stabilmente convocato da Rudi Garcia in prima squadra insieme a Mazzitelli, altro protagonista di questa seconda parte di campionato Primavera. Restiamo in attesa di vedere gli acquisti di gennaio: Vestenicki e soprattutto Valmir Berisha dovrebbero essere fiori all'occhiello della squadra, contro la Sampdoria sono stati probabilmente tenuti in panchina in attesa delle fasi più calde di questo torneo. A livello di giovani lanciati, la Roma è sicuramente all'avanguardia: campioni d'Italia nel 2011 sono stati Luca Antei, oggi al Sassuolo, e soprattutto Alessandro Florenzi che ha trovato la sua consacrazione in prima squadra. Ci attende una bella partita: la Roma ha il vantaggio del fattore campo, ma l'Inter è una squadra con tanto talento e un ottimo attacco, e potrebbe fare il blitz esterno andando a prendersi la fase finale. Non resta quindi che dare la parola al campo, mettersi comodi e stare a vedere come andrà a finire: la diretta di Roma-Inter, semifinale playoff del campionato Primavera 2013-2014, sta per cominciare…